Siria e Libano

Di ,,

Editore: EDT

2.9
(10)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8860401542 | Isbn-13: 9788860401540 | Data di pubblicazione: 

Genere: Manuale , Viaggi

Ti piace Siria e Libano?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 1

    Guida veramente mediocre. Dopo essere stato personalmente in Libano nell'Agosto 2010 ho potuto verificare ancora una volta che questa collana di guide che ha sicuramente le vendite maggiori al mondo, ...continua

    Guida veramente mediocre. Dopo essere stato personalmente in Libano nell'Agosto 2010 ho potuto verificare ancora una volta che questa collana di guide che ha sicuramente le vendite maggiori al mondo, purtroppo si trascina con osservazioni, racconti ed elementi "datati" e molto lontani dalla realtà.Pessima.

    ha scritto il 

  • 3

    buona guida, ma con dei limiti

    ho trovato la guida buona, anche se non ai livelli eccezionali che la stessa casa editrice raggiunge nelle gruide per altri Paesi. c'erano alcune differenze tra la realtà e quanto indicato, soprattutt ...continua

    ho trovato la guida buona, anche se non ai livelli eccezionali che la stessa casa editrice raggiunge nelle gruide per altri Paesi. c'erano alcune differenze tra la realtà e quanto indicato, soprattutto per alberghi/ristoranti: probabilmente l'economia e la situazione politica poco stabili delle zone descritte e delle immediate vicinanze rendono difficile redigere una guida affidabile nel tempo... in generale però le zone indicate come interessanti erano sempre verificate, e se non trovavamo un ristorante o un albergo c'era sempre un'alternativa nelle vicinanze.
    nel nostro viaggio comunque abbiamo sempre adottato standard locali di vita, sia per gli spostamenti (mezzi pubblici) che per vitto e alloggio; viaggiando in questo modo, la guida si è rivelata utile in più di un'occasione, indicando in modo affidable possibilità di spostamenti tra una città e l'altra, frequenza e tipologia dei collegamenti, ecc., anche se bisogna essere pronti a piccole "sorprese" che sono inevitabili in generale, nei viaggi.
    buona ed utile la sezione sulle usanze e la buona educazione locali, mentre le valutazioni sulla sicurezza erano a volte un po' troppo prudenziali, ma comunque è sempre meglio un po' di prudenza in più che in meno. :)

    ha scritto il 

  • 1

    Evitatela, utilizzarla potrebbe nuocere gravemente alla vostra vacanza

    Dopo diciotto giorni di vacanza in questi due paesi posso testimoniare che, in effetti, questa guida è quanto di più sconcio si possa immaginare ed anche, fondamentalmente, un insieme di informazioni ...continua

    Dopo diciotto giorni di vacanza in questi due paesi posso testimoniare che, in effetti, questa guida è quanto di più sconcio si possa immaginare ed anche, fondamentalmente, un insieme di informazioni false e sbagliate. Nel corso della vacanza sono inenarrabili le volte che siamo stati truffati da questa guida, ricordo qui le disinformazioni più gravi:
    1) L'Hotel di Beirut segnalato come eccellente era sporco, squallido, mal tenuto e, contrariamente a quanto detto, non accettavano carte di credito.

    2)L'Hotel segnalato a Baalbek non era: niente acqua calda, niente elettricità, niente carte di credito, niente... Beh, anche il resto non è che ci fosse. Per fortuna eravamo pre-allertati!

    3)L'Hotel segnalato a Damasco aveva analoghi difetti che gli altri.

    4) A Damasco è stato taciuto un ristorante strepitoso, eccellente sotto tutti i punti di vista, che accettava carte di credito, economico, e indimenticabile sotto ogni aspetto. Per contro ne era segnalato un altro che era piuttosto normale (e ci hanno respinto la carta di credito).

    5) Bosra non è una città imperdibile, è carina, è molto interessante, ma pericolosa da visitare senza una torcia elettrica (ovviamente consiglio non dato). In questa occasione è emerso il sospetto che gli autori sono dei beoti solo parzialmente alfabetizzati, che vanno in sollucchero per qualsiasi cosa sia un poco "antica"... Beh, essendo italiano pretendo qualcosa di più, altrimenti vado a vedere Pompei e mi sazio in abbondanza!

    6) Demenziali i consigli su Palmyra, inoltre ridicola la classificazione degli Hotel: non esiste un alternativa decente all'Hotel Zenobia che è, per posizione, totalmente incomparabile (questo è accuratamente nascosto).

    7) Aleppo: il migliore Hotel di Aleppo si è rivelato squallido, sporco, freddo, rumoroso, e male organizzato. Per fortuna esiste lo Sheraton (di cui era nascosta l'esistenza!) dove ci siamo riparati.

    8) Tripoli: ha dimenticato di dire che il miglior Hotel di Tripoli (a suo dire) è sempre chiuso d'inverno. Scoprirlo a sera non è stato molto confortante. Abbiamo dovuto riparare in quello che veniva indicato come un Hotel "squallido, che di lussuoso aveva solo il prezzo". Beh, abbiamo trovato prezzi modesti, camere ampie e luminose, bagni in perfetto ordine, ed estrema gentilezza.

    Potessi assegnare il mongolino d'oro agli autori lo farei...

    ha scritto il