Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Slow Man

By J. M. Coetzee

(40)

| Paperback | 9780099490623

Like Slow Man ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Paul Rayment is on the threshold of a comfortable old age when a calamitous cycling accident results in the amputation of a leg. Humiliated, his body truncated, his life circumscribed, he turns away from his friends. He hires a nurse named Marijana, Continue

Paul Rayment is on the threshold of a comfortable old age when a calamitous cycling accident results in the amputation of a leg. Humiliated, his body truncated, his life circumscribed, he turns away from his friends. He hires a nurse named Marijana, with whom he has a European childhood in common: hers in Croatia, his in France. Tactfully and efficiently she ministers to his needs. But his feelings for her, and for her handsome teenage son, are complicated by the sudden arrival on his doorstep of the celebrated Australian novelist Elizabeth Costello, who threatens to take over the direction of his life and the affairs of his heart.

50 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Spaghetti con le coetzee (poi ho scoperto che si pronuncia cuzia e non cozze come ho sempre pensato)

    Credo sia uno dei libri con i personaggi più irritanti e antipatici che abbia mai letto.

    Is this helpful?

    Ale?!? e.. said on Jul 8, 2014 | 2 feedbacks

  • 2 people find this helpful

    "Se mi ami abbastanza non hai bisogno di essere amato a tua volta".

    Mai frase fu più sbagliata.

    3.5 stelline

    Is this helpful?

    Josephine.March. said on Jun 6, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    allora forse troverà in sé di che scrivere

    "dal mio blog faithjano.blogspot.it"

    slow man è un libro di coetzee, come evidente dalla copertina a fianco.
    parla di un certo paul, ne parla in terza persona e della sua vita dal momento nel quale viene sbalzato in aria da una macchina mentre giron ...(continue)

    "dal mio blog faithjano.blogspot.it"

    slow man è un libro di coetzee, come evidente dalla copertina a fianco.
    parla di un certo paul, ne parla in terza persona e della sua vita dal momento nel quale viene sbalzato in aria da una macchina mentre gironzola in bicicletta e l'incidente gli causa l'amputazione di una gamba.

    slow man parla di un uomo solo, che oltre ad esser solo si ritrova invalido da un momento all'altro a confrontarsi con la vecchiaia che avanza, l'handicap e la solitudine

    in questa nuova condizione si trova a affrontare il passato, quello che è stato e quello che sarebbe potuto essere, i rimpianti e i rimorsi, come un resoconto, una somma che appare via via più misera.

    poi l'attaccamento a chi gli fornisce amore, anzi piu che amore cure e sollievo, e il fraintendimento di cosa in realtà questo sentimento sia, e quali conseguenze porti

    slow man è un libro che ha tratti speranzosi, altri drammatici, altri ancora senza scampo e altri che ti spiazzano, ti aspetti un lampo, un finale gia scritto, cambiano tutte le cose, anzi "quasi" tutte le cose, ed è nei dettagli che si fa la differenza

    Is this helpful?

    Faithjano said on Mar 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Paul Rayment, sui sessanta, origini francesi, naturalizzato australiano, ex-fotografo di professione, viene travolto da un'auto pirata e perde una gamba. Questo l'inizio che dà il "la" al romanzo. "Non esagerare, Paul. Non si muore per una gamba ampu ...(continue)

    Paul Rayment, sui sessanta, origini francesi, naturalizzato australiano, ex-fotografo di professione, viene travolto da un'auto pirata e perde una gamba. Questo l'inizio che dà il "la" al romanzo. "Non esagerare, Paul. Non si muore per una gamba amputata", gli dice un'amica. "No, ma si muore per indifferenza verso il futuro". Ed è il suo futuro di vecchio che all'improvviso gli si palesa davanti: la perdita di una parte fisica di sè è il punto di partenza per una riflessione su quella che sarà la perdita, lenta ma costante, di tutta la propria persona, la vecchiaia. Ecco allora arrivare le recriminazioni: perchè mi trovo da solo? Non mi sono attaccato a nulla, nemmeno la mia casa la sento come "casa" nel senso più radicale del termine, non ho radici, perchè non ho fatto un figlio?...
    La disperazione, sempre lucida e mai patetica, in cui l'incidente getta il protagonista sembra placarsi alla presenza dell'infermiera personale che ha assunto perchè lo segua a casa, una donna di origini croate di cui si innamora. Della cui famiglia si innamora. Dei suoi figli. Di quello che lei ha e ha saputo creare, di quello che lui ha sempre snobbato. Un amore assurdo, senza dubbio. Platonico e idealizzato, ma proprio per questo sembra ancora più grande, più puro.
    Difficile dare un giudizio al romanzo di questo premio nobel sudafricano: una scrittura bellissima, ma uno svolgimento molto lento, anzi, poco svolgimento. La trama è tutta nell'inizio, nell'incidente, il resto è una lunga riflessione sulla propria vita, sul proprio lavoro, sulla genesi di un libro di narrativa, portata avanti con l'introduzione di una figura-schermo, una specie di maschera, di alter-ego del protagonista: la scrittrice Elizabeth Costello, che piomba a casa di Paul e lì si piazza senza altro apparente motivo di rompere le scatole. E' una trovata narrativa che prende molto spazio e spesso annoia, rendendo lenta e brigosa la lettura, ma ha anche pagine di straordinaria bellezza, come quella sul vivere la vita da diplomatico e tartaruga al confronto di una vita piena di passione e azione.

    Is this helpful?

    claudia said on Nov 29, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Tempo perso

    Tedioso. Un accozzaglia di personaggi, dialoghi e svolte improbabili.

    Uno di quei libri da raccontare in tre righe secche, oltre perdono già di forza.

    Is this helpful?

    Leppie said on Aug 27, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Francamente buena.
    Coetzee aborda el drama personal que supone para un hombre la amputación de una pierna tras un penoso accidente.
    La curiosa relación que entabla con su cuidadora croata, por la que está completamente encoñado; y la llegada de una e ...(continue)

    Francamente buena.
    Coetzee aborda el drama personal que supone para un hombre la amputación de una pierna tras un penoso accidente.
    La curiosa relación que entabla con su cuidadora croata, por la que está completamente encoñado; y la llegada de una excéntrica escritora australiana, Elisabeth Costello -alter/ego del autor- harán que poco a poco recupere la paz y su sitio.
    Una forma de mutar para aliviar el dolor sufrido.

    Is this helpful?

    mancusso73 said on Jul 8, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book