Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Slow Step vol. 1

Di

Editore: Star Comics

3.5
(87)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 176 | Formato: Paperback

Isbn-10: A000061501 | Data di pubblicazione: 

Genere: Comics & Graphic Novels

Ti piace Slow Step vol. 1?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Questo nuovo manga che ho appena iniziato parte forse un po' in sordina. Non che la storia non sia interessante, anzi, e i personaggi a loro modo sono molto "curiosi" ma per il momento ci sono pochi "spunti" di rilevo. Vedremo nei prossimi numeri.
    La storia vede protagonista Minatsu, liceal ...continua

    Questo nuovo manga che ho appena iniziato parte forse un po' in sordina. Non che la storia non sia interessante, anzi, e i personaggi a loro modo sono molto "curiosi" ma per il momento ci sono pochi "spunti" di rilevo. Vedremo nei prossimi numeri.
    La storia vede protagonista Minatsu, liceale che gioca nella squadra femminile di softball. Attorno a lei ruotano alcuni altri protagonisti: Shu, un compagno di classe di lei invaghito ma un tantino stupido, poi Naoto, uno che fa la dichiarazione a chiunque e ci ripensa subito dopo (ma nel caso di Minatsu sembra avere un atteggiamento un po' diverso, dopo), quindi il professor Kango (anche lui vorrebbe conquistare la ragazza), che segue sia la squadra di softball che il circolo di pugilato e ancora Ayako, bella topina ma anche misteriosa (o meglio, a me pare perennemente incazzata). Una serie di vicende inizieranno a farci conoscere i caratteri dei personaggi, speriamo che il manga decolli successivamente (non male comunque la scena in cui Naoto interviene per salvare una pupa da tre tizi che vogliono fare i duri ma che in realtà sono tre deficienti.

    ha scritto il 

  • 3

    Serie completa di 7 volumi

    Le tre stelline non sono indice di negatività, ma piuttosto di rammarico.


    Se infatti amo alla follia il modo di narrare di Adachi, amo molto meno i suoi finali sempre in sospeso tra il detto e il non detto, e (troppo) spesso lasciati alla fantasia del lettore. La trovo quasi una scappatoi ...continua

    Le tre stelline non sono indice di negatività, ma piuttosto di rammarico.

    Se infatti amo alla follia il modo di narrare di Adachi, amo molto meno i suoi finali sempre in sospeso tra il detto e il non detto, e (troppo) spesso lasciati alla fantasia del lettore. La trovo quasi una scappatoia, un modo facile di non dover scegliere come concludere la storia.

    Detto questo, Slow Step mi è piaciuto molto più di quanto mi aspettassi, soprattutto considerato che si tratta di un'opera piuttosto datata (1987) se confrontata alle opere attraverso le quasi sono venuta in contatto con Adachi (Cross Game - 2005 e Katsu! - 2002).
    Nonostante alcune differenze stilistiche e lacune/forzature nella trama, tra l'altro ammesse senza problemi dall'autore con la consueta ironia, Slow Step si è rivelata una commedia degli equivoci piacevole e di facile lettura, con protagonisti e comprimari in grado di reggere il gioco senza rivelarsi delle macchiette.

    Attualmente non è l'opera Adachiana che più mi ha colpito, ma rimane una gradevole lettura, ottima per chi, come me, intende scoprire il Maestro.

    ha scritto il 

  • 1

    Per quanto ami le opere di Adachi trovo Slow step di una bruttezza e noia imbarazzante. Inconcludente, sconclusionato e frustrante. La presenza degli elementi tipici di Adachi, a lui tanto cari, che di solito riescono a rapirmi e commuovermi, inquesto caso non lascia altro che l'impressione di tr ...continua

    Per quanto ami le opere di Adachi trovo Slow step di una bruttezza e noia imbarazzante. Inconcludente, sconclusionato e frustrante. La presenza degli elementi tipici di Adachi, a lui tanto cari, che di solito riescono a rapirmi e commuovermi, inquesto caso non lascia altro che l'impressione di trovarsi di fronte alla brutta copia di lavori precedenti.

    ha scritto il 

Ordina per