Snow

By

Publisher: acorn book company

4.0
(2854)

Language: English | Number of Pages: 96 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , French , Spanish

Isbn-10: 0953420531 | Isbn-13: 9780953420537 | Publish date: 

Translator: Chris Mulhern

Also available as: Hardcover , eBook

Category: Fiction & Literature , Philosophy , Religion & Spirituality

Do you like Snow ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description

Yuko Akita had two passions.

Haiku.

And snow.

An international bestseller,Snow is "a novel that reads like a poem. Limpid, delicate, and pure like its title."* In nineteenth-century Japan, a young haiku poet named Yuko journeys through snow-covered mountains on a quest for art and finds love instead. Maxence Fermine's prose is hypnotic, and his sensuous love story envelops you as if you?re wrapped in one of his dreams with your eyes wide open.

Yuko has all the makings of greatness, but must learn to reach beyond the silent starkness of snow, his ultimate inspiration, to find the color pulsing through life. Color enhanced by love, without which he will remain invisible to the world. On his journey to enlightenment he learns how fragile the balance of life can be through the tragic story of his blind master, Soseki, and the love of his life, a French tightrope walker named Snow. Love and art finally converge in a most startling and exquisite way when a special young woman opens Yuko's heart to the purest of color and light.

*Gala (Italy)

Sorting by
  • 3

    Una poesia estesa

    Lettura piacevole, volutamente poetica.
    Trascina la poesia Haiku giapponese in una atmosfera onirica e surreale.

    Definirei questo libro un sogno di due ore.
    Molto carino, sebbene mi abbia lasciato poc ...continue

    Lettura piacevole, volutamente poetica.
    Trascina la poesia Haiku giapponese in una atmosfera onirica e surreale.

    Definirei questo libro un sogno di due ore.
    Molto carino, sebbene mi abbia lasciato poco.

    said on 

  • 5

    Leggero come un fiocco di Neve

    Inizialmente lo trovavo quasi noioso o meglio trovavo noioso Yuko, invece poi si trasforma come la Neve, forse per via del suo percorso, degli eventi e dell'amore. Il libro é di una delicatezza e legg ...continue

    Inizialmente lo trovavo quasi noioso o meglio trovavo noioso Yuko, invece poi si trasforma come la Neve, forse per via del suo percorso, degli eventi e dell'amore. Il libro é di una delicatezza e leggerezza che rimani molto sereno quando lo termini, un senso di quiete e di pace. Trovo sia pura poesia e romanticismo in stile giapponese, nonostante l'autore non lo sia, ma bensì francese e trovo la cosa ancor più affascinante.
    La poesia é amore e viceversa, anche a mio avviso.

    said on 

  • 5

    ..."Ci sono due specie di persone ci sono quelli che vivono, giocano e muoiono e ci sono quelli che si tengono in equilibrio sul crinale della vita....ci sono gli attori....ci sono i funamboli"
    Bellis ...continue

    ..."Ci sono due specie di persone ci sono quelli che vivono, giocano e muoiono e ci sono quelli che si tengono in equilibrio sul crinale della vita....ci sono gli attori....ci sono i funamboli"
    Bellissimo!!!!

    said on 

  • 2

    Non più di 2 stelline. Mi aspettavo molto di più. Mi aspettavo di trovare emozioni e poesia travolgente. Ma di questo ho trovato ben poco.

    said on 

  • 5

    Pura poesia in prosa.
    "In verità, il poeta il vero poeta, possiede l'arte del funambolo. Scrivere è e avanzare parola dopo parola su un filo di bellezza, il filo di una poesia, di un'opera, di una sto ...continue

    Pura poesia in prosa.
    "In verità, il poeta il vero poeta, possiede l'arte del funambolo. Scrivere è e avanzare parola dopo parola su un filo di bellezza, il filo di una poesia, di un'opera, di una storia adagiata su carta di seta. Scrivere è avanzare passo dopo passo, pagina dopo pagina, sul cammino del libro. Il difficile non è elevarsi dal suolo e mantenersi in equilibrio sul filo del linguaggio, aiutato dal bilanciere della penna. Non è neppure andar dritto su una linea continua e talvolta interrotta da vertigini effimere quanto la cascata di una virgola o l'ostacolo di un punto. No, il difficile, per il poeta è rimanere costantemente su quel filo che è la scrittura, vivere ogni ora della vita all'altezza del proprio sogno, non scendere mai, neppure per qualche istante, dalla corda dell'immaginazione. In verità, il difficile è diventare funambolo della parola."
    " Ci sono due specie di persone.
    Ci sono quelli che vivono, giocano e muoiono.
    E ci sono quelli che si tengono in equilibrio sul crinale della vita.
    Ci sono gli attori.
    E ci sono i funamboli."

    said on 

  • 2

    Mah!

    Pretenzioso, forzato, in poche parole: una furbata. Non credo che leggerò altro di questo autore, che ha tentato con poco successo di scrivere come un autore giapponese. E' stata di certo una lettura ...continue

    Pretenzioso, forzato, in poche parole: una furbata. Non credo che leggerò altro di questo autore, che ha tentato con poco successo di scrivere come un autore giapponese. E' stata di certo una lettura piacevole (l'ho letto in nemmeno un'ora), ma a livello di contenuti credo che svanirà presto proprio come un fiocco di neve.

    said on 

  • 2

    Un wannabe-Baricco riuscito male.

    La delusione. Mi aspettavo una poesia struggente e brividi di emozione ed invece mi ha lasciata arida e con un sopracciglio alzato per tutti i quaranta minuti circa di lettura.
    Gnà.

    said on 

  • 3

    Si legge volentieri ed io adoro la neve e non sono indifferente agli haiku. Il testo, che vorrebbe rifarsi alle tradizioni antiche giapponesi, è un pò new age, ma è carino. Penso, però, che non legger ...continue

    Si legge volentieri ed io adoro la neve e non sono indifferente agli haiku. Il testo, che vorrebbe rifarsi alle tradizioni antiche giapponesi, è un pò new age, ma è carino. Penso, però, che non leggerò altro di lui.

    said on 

  • 5

    "No, il difficile, per il poeta, è rimanere costantemente su quel filo che è la scrittura, vivere ogni ora della vita all'altezza del proprio sogno, non scendere mai, neppure per qualche istante, dall ...continue

    "No, il difficile, per il poeta, è rimanere costantemente su quel filo che è la scrittura, vivere ogni ora della vita all'altezza del proprio sogno, non scendere mai, neppure per qualche istante, dalla corda dell'immaginazione. In verità, il difficile è diventare funambolo della parola."

    said on 

Sorting by