Snow Flower and the Secret Fan

A Novel

By

Publisher: Random House Audio

4.1
(1578)

Language: English | Number of Pages: | Format: Audio CD | In other languages: (other languages) Chi traditional , Spanish , Catalan , French , German , Italian , Polish , Dutch , Portuguese , Finnish

Isbn-10: 0739319817 | Isbn-13: 9780739319819 | Publish date:  | Edition Abridged

Also available as: Hardcover , Paperback , Audio Cassette , Library Binding , eBook

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , History

Do you like Snow Flower and the Secret Fan ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 3

    E' un romanzo storico che narra le tradizioni della Cina rurale dell'800 dal punto di vista di due fanciulle legate dallo speciale contratto di Latoong.
    Agghiacciante la pratica dei gigli dorati: spez ...continue

    E' un romanzo storico che narra le tradizioni della Cina rurale dell'800 dal punto di vista di due fanciulle legate dallo speciale contratto di Latoong.
    Agghiacciante la pratica dei gigli dorati: spezzare le dita dei piedi alle bambine per avere i piedi piccoli, condannandole a non potersi più muovere se non con grande fatica e dolore.
    ( quanto sono forti i condizionamenti della tradizione?! come può il valore di una donna dipendere dalla forma dei piedi?! come si può menomare coscientemente una persona, anche a rischio della vita, per raggiungere un ideale di bellezza ?)
    Terribile la condizione della donna in generale, destinata a lavorare come una schiava per compiacere prima i genitori e poi marito e suocera, per la maggior parte del tempo chiusa nelle stanze delle donne, costretta a seguire regole ben precise per ogni cosa.
    Ma proprio perchè costrette in questa situazione, le donne hanno saputo crearsi dei sostegni: le varie sorellanze, il legame di Latoong (un'amicizia intima e esclusiva che dura per tutta la vita, più forte di ogni altro legame), i canti e la loro scrittura segreta per scambiarsi messaggi.
    Istruttivo.

    said on 

  • 4

    VIAGGIO IN ASIA 2016: Cina

    Parola del mese: segreto

    Non conoscevo quest'autrice. Avevo sentito parlare di questo libro e complici due sfide l'ho letto.
    Sono stata subito catturata e catapultata nella Cina del 1800. Chi parla è ...continue

    Parola del mese: segreto

    Non conoscevo quest'autrice. Avevo sentito parlare di questo libro e complici due sfide l'ho letto.
    Sono stata subito catturata e catapultata nella Cina del 1800. Chi parla è Giglio Bianco, ormai giunta ai suoi ultimi giorni, vuole raccontare la sua storia. La storia di lei e della sua lao-tong Fiore di Neve. Del loro legame di amicizia che le ha accompagante durnate tutta la vita. E' davvero un bel libro. Scritto bene, e pieno di particolari della vita e della cultura cinese. Per me e' stato come un fiume. All'inizio questo racconto è limpido e fresco come le due bambine. Scorre lento, in modo da farci entrare nel loro mondo e farcelo comprendere. Ci fa affezionare a loro e piano piano le bambine diventano ragazze e poi donne. Hanno nuove responsabilità, nuovi doveri, e nuove sfide da affrontare. Il loro rapporto di amicizia è al centro di tutto. E alla fine questo racconto sfocia in un mare di emozioni che ti lacerano il cuore.

    said on 

  • 5

    Romanzo eccezionale. Parte in sordina ma poi vorresti non finisse mai. Lisa See mi ha portato nel mondo della donna orientale senza giudicare, senza smettere di avere lo sguardo curioso su usi e costu ...continue

    Romanzo eccezionale. Parte in sordina ma poi vorresti non finisse mai. Lisa See mi ha portato nel mondo della donna orientale senza giudicare, senza smettere di avere lo sguardo curioso su usi e costumi. Da leggere.

    said on 

  • 4

    In the China of the XIX century women were
    seen as completely useless.
    Even if their natal families love them, they were a burden for them.
    They married into new families, go to their husbands sight ...continue

    In the China of the XIX century women were
    seen as completely useless.
    Even if their natal families love them, they were a burden for them.
    They married into new families, go to their husbands sight unseen, do bed business with them as total strangers, and submit to the demands of their mothers-in-law.
    If they were lucky, they had sons and secure
    their positions in their husbands’ homes. If not, they were faced with the scorn of their mothers-in-law, the ridicule of their husbands’ concubines, and the disappointed faces of their daughters.
    They used a woman’s wiles, but beyond this there is little they could do to change their fate.
    They lived at the whim and pleasure of others.
    Good women must serve and obey their husband and be good daughters.
    They must stay in their upstairs rooms, be chaste, be modest, and perfect the womanly arts. To be filial, they must leave home. This was their fate. When they went to their husbands’ homes, new worlds unfold sometimes better, sometimes worse.
    Women hoped to have five children who reach adulthood. For that to happen, they must get pregnant every one or two years.
    Many of those babies died through miscarriages, at childbirth, or from illnesses.
    Girls—so susceptible to weakness from poor food and neglect—never outgrow their vulnerability. They either died young —from foot binding as the sister of one of the main character of the novel, Lily sister. But they could also died in giving birth, or from too much work with too little nourishment.
    Baby boys, so precious, could die just as easily, their bodies too young to have taken root, their souls too tempting for spirits from the afterworld. Then, as men, they were at risk from infection from cuts, food poisoning, problems in the fields or on roads, or hearts that couldn't stand the stress of watching over an entire household. This was why there were so many widows. But no matter what, the first five years of life were insubstantial for boys and girls.
    The two girls of this novel are Lily and Snow Flowers, whose friendship is told by Lisa See.
    Their story is written on their secret fan in the women's language of nu-nu.
    Lily, who survived Snow Flowers, for many years, told us all the things that had happened in their lives up to that point. So much happiness. So much sadness. So much intimacy.
    They were old sames and their bond was supposed to be more important than marriage to a man.
    They had their happy daughter days together,
    Year after year, they were never a step apart. They spoke in whispers. They chose their colors, threaded needles and embroidered together.
    Both of them were born under the sign of the horse, their feet were always on the ground— practical, loyal, and obedient — while their horse spirit had wings that wanted to soar and fought against anything that might rein them in, despite having a mind that sought beauty and refinement.
    Their futures were tied together. They were like a bridge over a wide river. They walked side by side, even if in a moment of their life there was a misunderstanding between them and Lily believed that Snow Flowers has betrayed her.
    But it was not true: Snow Flowers had had a difficult life, and she often asked her friend Lily: “How often do you think about fate? I think about it nearly every day. What if my mother had not married out to my father’s
    house? What if my father had not taken to the pipe? What if my parents had not married me out to the butcher?
    Lyly's life gad been easier, she became Lady Lu and she was an honorable and respectful woman all over her country.
    But the two girls had an emotional relationship that they believed would never be broken.

    "Remember that beside a well one does not
    thirst. Beside a sister one does not despair. In my heart I am forever your sister.
    Lily "

    said on 

  • 5

    Si merita 5 stelle perchè finalmente dopo parecchi libri che mi hanno lasciato con quel sapore di "si,carino,peró..." Ho trovato un romanzo davvero particolare. Così lontano dalla nostra quotidianità, ...continue

    Si merita 5 stelle perchè finalmente dopo parecchi libri che mi hanno lasciato con quel sapore di "si,carino,peró..." Ho trovato un romanzo davvero particolare. Così lontano dalla nostra quotidianità,mostra uno spaccato femminile di una società misogina e come le donne sapevano o dovevano accettare il loro destino,quello della procreazione di figli maschi. Particolarmente toccante la descrizione del periodo della fasciatura dei piedi.Consigliato!

    said on 

  • 5

    Si merita 5 stelle perchè finalmente dopo parecchi libri che mi hanno lasciato con quel sapore di "si,carino,peró..." Ho trovato un romanzo davvero particolare. Così lontano dalla nostra quotidianità, ...continue

    Si merita 5 stelle perchè finalmente dopo parecchi libri che mi hanno lasciato con quel sapore di "si,carino,peró..." Ho trovato un romanzo davvero particolare. Così lontano dalla nostra quotidianità,mostra uno spaccato femminile di una società misogina e come le donne sapevano o dovevano accettare il loro destino,quello della procreazione di figli maschi. Particolarmente toccante la descrizione del periodo della fasciatura dei piedi.Consigliato!

    said on 

  • 5

    storia di 2 amiche

    Ho comprato questo libro per curiosità, un po' per capire una cultura molto lontana dalla mia. Mi è piaciuto per la dolcezza dei sentimenti.

    said on 

  • 2

    biblioteca 30/09; XL;

    Me l'avevano consigliato per come descrive la fasciatura dei piedi. In effetti quelle parti sono da brivido. Frutto di un'accurata documentazione, l'operazione è illustrata in modo chiaro e preciso. U ...continue

    Me l'avevano consigliato per come descrive la fasciatura dei piedi. In effetti quelle parti sono da brivido. Frutto di un'accurata documentazione, l'operazione è illustrata in modo chiaro e preciso. Un pugno nello stomaco. E il pensiero corre naturalmente a tutti gli accessori che nelle diverse epoche hanno caratterizzato il decoro, l'eleganza e il fascino femminile. Non saremo certo alla pari con la brutalità della pratica giapponese, però si tratta pur sempre di interventi alla meno peggio estremamente scomodi, ad esempio i corsetti e le stecche di balena, che toglievano quasi il respiro e facevano impazzire dal caldo. E i nostri moderni tacchi vertiginosi non sono da meno, oltremodo scomodi e non particolarmente indicati per una corretta postura. Ma se alla fasciatura dei piedi non ci si poteva sottrarre, non si può dire lo stesso delle usanze di oggi.
    http://www.dailymail.co.uk/news/article-2652228/PICTURED-The-living-Chinese-women-bound-feet-100-years-centuries-old-symbol-beauty-status-banned.html

    said on 

Sorting by