Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Snuff

By Chuck Palahniuk

(31)

| Paperback | 9780307275844

Like Snuff ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

536 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Mi aspettavo decisamente di meglio.

    Sono rimasta veramente delusa da questo libro. Non tanto per lo stile, che é il solito un po' controverso ma comunque scorrevole di Palanhiuk, quanto per la trama e per il finale. La prima infatti sembra essere, ad una prima occhiata accattivante e i ...(continue)

    Sono rimasta veramente delusa da questo libro. Non tanto per lo stile, che é il solito un po' controverso ma comunque scorrevole di Palanhiuk, quanto per la trama e per il finale. La prima infatti sembra essere, ad una prima occhiata accattivante e interessante, ti incuriosisce l'idea di una donna che vuole battere un record così strano anche a costo di rimetterci la vita per donare i proventi di questa gigantesca operazione commerciale ad un figlio "perduto", però poi, man mano che si procede con la lettura, ci si accorge che la quarta di copertina dava già tutte le informazioni interessanti, e che i dialoghi tra i vari personaggi sarebbero stati tranquillamente eliminabili. Il secondo è piuttosto incomprensibile, non si capisce bene come finisca effettivamente il libro, e cosa, l'autore, abbia davvero voluto lasciarci.

    Is this helpful?

    Eu said on Aug 24, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il set di un film porno da record ed alcuni personaggi troppo grigi e mediocri per non combinare qualche macello alla Palahniuk.
    Infatti.
    Storia forse meno cattiva di altre, meno violenta, ma certo la più bizzarra.
    Le perversioni, l'Autore lo sa beni ...(continue)

    Il set di un film porno da record ed alcuni personaggi troppo grigi e mediocri per non combinare qualche macello alla Palahniuk.
    Infatti.
    Storia forse meno cattiva di altre, meno violenta, ma certo la più bizzarra.
    Le perversioni, l'Autore lo sa benissimo, ormai non hanno nulla a che fare con il sesso, derubricabile a passatempo o lavoro, ma tutto il contorno della società edonistica e plastificata attuale.
    Le vittime?
    Tutti siamo vittime, da momento stesso in cui pretendiamo i nostri cinque minuti di fama.
    Il lieto fine?
    C'è quasi sempre, ma è davvero tale?
    Un mito ormai, sempre più bravo, nonostante si comincino a vedere personaggi troppo simili a sé stessi nei vari romanzi.
    Sempre tanta, tanta roba comunque.

    Is this helpful?

    Libero Rossotti said on Aug 16, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La cosa che mi ha sempre colpito di Chuck (siamo amici, lo chiamo così che tanto non riesco mai a scrivere correttamente il suo cognome, men che meno a pronunciarlo) é l'accuratezza con cui si prepara quando deve scrivere un libro. Qualsiasi sia l'ar ...(continue)

    La cosa che mi ha sempre colpito di Chuck (siamo amici, lo chiamo così che tanto non riesco mai a scrivere correttamente il suo cognome, men che meno a pronunciarlo) é l'accuratezza con cui si prepara quando deve scrivere un libro. Qualsiasi sia l'argomento lui studia, si prepara, approfondisce fino a quando può esibire una conoscenza enciclopedica del soggetto.
    Mentre leggevo Gang Bang me lo immaginavo, con il suo occhialino da fighetto intellettuale alternativo un po' sceso sulla punta del naso, a compulsare ossessivamente decine e decine di video su Youporn o Redtube. Prendendo appunti sul suo Moleskine rivestito di pelle di coccodrillo. Sorseggiando una birra analcolica.

    Is this helpful?

    Babx said on Aug 6, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Leggere Palahniuk è sempre catartico. Anche quando non è al suo massimo, come in questo caso.

    Is this helpful?

    Gunnm/Bozziche said on Aug 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un capolavoro del genere PULP! Geniale, mai scontato, sagece, esilarante, pieno di aneddoti interessantissimi sul mondo del cinema e anche con un ottimo finale a sorpresa che non lascia deluso il lettore. Ovviamente, tutto questo ben di letteratura n ...(continue)

    Un capolavoro del genere PULP! Geniale, mai scontato, sagece, esilarante, pieno di aneddoti interessantissimi sul mondo del cinema e anche con un ottimo finale a sorpresa che non lascia deluso il lettore. Ovviamente, tutto questo ben di letteratura non è fatto per le animelle sensibili, cattolico-benpensanti. D'altronde il titolo parla da se: GANG BAND, maxi ammucchiata. Piccolo assaggio della trama: una famossissima icona porno a fine carriera decide di prestarsi al film che farà storia e batterà tutti i record: una GANG BAND con 600 attori. 1 donna contro 600 uomini, che a rotazione se la devono fare in qualsiasi modo vogliano. Detto questo, aspettatevi scene molto dettagliate di coiti e amplessi, nonchè una buona dose di turpiloquio e zozzerie varie, in chiave realistica ma ironica.
    Questo libro mi ha divertita tantissimo; in particolare la rassegna della filmografia porno con relativi titoloni è esilarante.
    Stile del libro: in pratica ci sono 4 personaggi principali (Sheila, n.137, n. 72 e n.600 detto anche Branch Bacardi - il mito). La storia è raccontata a turno dai 4 punti di vista che si intersecano e tutti ruotano attorno a Cassie Wright, la nostra amata super diva porno!
    Ribadisco: geniale!

    Is this helpful?

    Contessa said on Jul 19, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book