Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Sognavo di essere Bukowski

By Gino Armuzzi

(92)

| Others | 9788820018573

Like Sognavo di essere Bukowski ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

11 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Link recensione blog:

    L'editore La Case Books pubblica la versione digitale dell'ormai irraggiungibile romanzo scritto nel 1994 da Gino Armuzzi.
    Al centro, la metamorfosi, in chiave ironica, di un ragazzo di buona famiglia, universitario alla Bocconi, che cambia completam ...(continue)

    L'editore La Case Books pubblica la versione digitale dell'ormai irraggiungibile romanzo scritto nel 1994 da Gino Armuzzi.
    Al centro, la metamorfosi, in chiave ironica, di un ragazzo di buona famiglia, universitario alla Bocconi, che cambia completamente vita e abitudini dopo aver letto Bukowski, autore che suscita immediato fascino e gli fa desiderare di poter essere in futuro scrittore.
    Una linea di demarcazione viene oltrepassata, per raggiungere quella cultura alternativa fino a questo momento sconosciuta. I vent'anni sono l'età in cui tutto si può: con i suoi picchi di incoscienza, Marino si lancia in sperimentazioni ed esperienze di ogni sorta, che finiscono per avere risvolti tragicomici

    Leggi la recensione completa: http://francescast84.blogspot.it/2014/09/sognavo-di-ess…

    Is this helpful?

    La Contorsionista di Parole Book Blog said on Oct 1, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    " volevo vivere come miller, morire come mishima e uccidere come burroughs. e sognavo di essere bukowski, buttato qua e là tra i bordelli di los angeles, con un bicchiere di whisky in mano e una prostituta accanto. "

    Is this helpful?

    kovalski said on Nov 21, 2011 | Add your feedback

  • 13 people find this helpful

    Riletto dieci anni dopo

    A furia di leggerla e prestarla la prima edizione ha finito per spaginarsi. La copertina era molto più ganza, pare fosse opera di Armuzzi in persona. Io e i miei amici ancora oggi ci raccontiamo i capitoli di questo libro come fossero le scene di un ...(continue)

    A furia di leggerla e prestarla la prima edizione ha finito per spaginarsi. La copertina era molto più ganza, pare fosse opera di Armuzzi in persona. Io e i miei amici ancora oggi ci raccontiamo i capitoli di questo libro come fossero le scene di un film. Ognuno ha il suo preferito. Intramontabile

    Novembre 1994
    Non so quante volte vi sia capitato di leggere un libro e di resistere all'idea di divorarlo, di sforzarvi di leggere al massimo un capitolo alla volta e poi non saper resistere e dare una sbirciata alle prime pagine del capitolo successivo. Quante volte vi sia capitato una volta finito di leggere un libro di desiderare che l'avesse scritto un vostro amico. Gino Armuzzi scrive con un'ironia devastante, vi troverete con il sorriso stampato sulle labbra e la testa china sulla sua Bibbia pagana del divertimento a sperare che non finisca mai. Memorabile è la lista dei suoi precettori che vanno da Hemingway a Miller passando per Wilde, Nietzsche, Kerouac per arrivare naturalmente a Bukowski. Si tratta di un libro nel quale chiunque abbia vissuto gli ultimi quindici anni (la recensione è del 1994) anche solo di striscio finirà per riconoscersi. Diretto come un pugno, leggero come una birra chiara alla spina ordinata in pizzeria, godibile dalla prima all'ultima pagina.

    Is this helpful?

    Nood-Lesse said on Jun 16, 2010 | 3 feedbacks

  • 10 people find this helpful

    Novembre 1994
    Non so quante volte vi sia capitato di leggere un libro e di resistere all'idea di divorarlo, di sforzarvi di leggere al massimo un capitolo alla volta e poi non saper resistere e dare una sbirciata alle prime pagine del capitolo succes ...(continue)

    Novembre 1994
    Non so quante volte vi sia capitato di leggere un libro e di resistere all'idea di divorarlo, di sforzarvi di leggere al massimo un capitolo alla volta e poi non saper resistere e dare una sbirciata alle prime pagine del capitolo successivo. Quante volte vi sia capitato una volta finito di leggere un libro di desiderare che l'avesse scritto un vostro amico. Gino Armuzzi scrive con un'ironia devastante, vi troverete con il sorriso stampato sulle labbra e la testa china sulla sua Bibbia pagana del divertimento a sperare che non finisca mai. Memorabile è la lista dei suoi precettori che vanno da Hemingway a Miller passando per Wilde, Nietzsche, Kerouac per arrivare naturalmente a Bukowski. Si tratta di un libro nel quale chiunque abbia vissuto gli ultimi quindici anni (la recensione è del 1994) anche solo di striscio finirà per riconoscersi. Diretto come un pugno, leggero come una birra chiara alla spina ordinata in pizzeria, godibile dalla prima all'ultima pagina.

    E-book N°47
    digital editing by Hari
    Aprile 2014

    Is this helpful?

    Nood-Lesse said on Jun 15, 2010 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    stupidino

    adatto agli adolescenti..naturalmente c'è un amico mitico che ci lascia le penne

    voto : 6 --

    Is this helpful?

    GIOMMA said on Mar 9, 2010 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (92)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Others 188 Pages
  • ISBN-10: 8820018578
  • ISBN-13: 9788820018573
  • Publisher: Sperling & Kupfer
  • Publish date: 1994-01-01
Improve_data of this book