Sogni di Bunker Hill

di | Editore: Einaudi
Voto medio di 1332
| 106 contributi totali di cui 97 recensioni , 9 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
L'ultimo, struggente romanzo di Fante considerato il suo testamento. Sotto le luci miserabili e iperboliche della Mecca del cinema, Arturo Bandini sogna il successo di scrittore mentre con la mano sinistra scrive pessime sceneggiature che non ... Continua
Ha scritto il 05/07/17
Molto inferiore agli altri tre, questo potevo risparmiarmelo.
  • 5 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 08/08/16
Con l'ultimo (sic!) Bandini, dopo circa 30 anni da Chiedi alla polvere, Fante lascia una sorta di testamento morale. JF, che ormai "scrive" per il tramite della moglie, colloca il solito impulsivo, guascone Arturo in una Los Angeles dove, per amor ..." Continua...
  • 6 mi piace
  • 2 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 21/11/15
Ultimo romanzo della saga di Arturo Bandini. La sua vita tra precarietà e gioie.
  • Rispondi
Ha scritto il 21/11/15
grande grande grandissimo bandini.quando lo leggi ti prende un vortice.poi pensi " è Pazzo"però e' un pazzo geniale, ma dentro sai che è la vita se vuoi essere quello che seiquella che vita vera per chi non la vuole corrompere con i ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 06/11/15
3,5
Fante è un autore che si fa amare stupendamente, soprattutto quando è alle prese con la produzione bandiniana. Ma in questo caso si avverte come un'eccessiva consapevolezza dei propri grandi mezzi letterari responsabile di una leggera vena di ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi

Ha scritto il Feb 23, 2015, 14:02
Portami un po' di pace, Signore. Plasmami in qualcosa che valga la pena. Fa' cantare la macchina per scrivere. Trova la canzone dentro di me. Sii buono con me perché io sono solo.
Pag. 130
  • Rispondi
Ha scritto il Feb 22, 2015, 12:43
Leggevo e leggevo, ed ero affranto e solo e innamorato di un libro, di molti libri, poi mi venne naturale, mi sedetti lì, con una matita e un lungo blocco di carta, e cercai di scrivere, fino a che sentii di non poter più continuare perché le ... Continua...
Pag. 58
  • Rispondi
Ha scritto il Feb 22, 2015, 12:40
Un culo assolutamente mondiale, incomparabile, la pelle splendente come la polpa di un melone bianco. I capelli rossi le arrivavano ai fianchi, il seno da valchiria descriveva cerchi sfrenati. Il pubblico la acclamava e fischiava. Mi facevano ... Continua...
Pag. 29
  • Rispondi
Ha scritto il Feb 22, 2015, 12:37
Il sole mi colpì come un grande occhio dorato e mi svegliò. Era domenica mattina e prometteva di essere una fantastica giornata.
Pag. 20
  • Rispondi
Ha scritto il Feb 22, 2015, 12:36
I capelli erano una nuvola nera scintillante, il suo volto delicato era illuminato da occhi neri. C'era così tanto da vedere in lei, e i miei occhi si posarono sui contorni del suo corpo, la sensualità della vita e dei fianchi, solleticante, ... Continua...
Pag. 11
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi