Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Sonata a Kreutzer

By

Publisher: Letras Universales

3.9
(3103)

Language:Español | Number of Pages: 165 | Format: Mass Market Paperback | In other languages: (other languages) English , Chi traditional , German , Italian , Dutch , French , Turkish , Catalan , Portuguese , Russian , Japanese , Chi simplified

Isbn-10: 9871290039 | Isbn-13: 9789871290031 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: Paperback , Others , Hardcover

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Philosophy

Do you like Sonata a Kreutzer ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Escrita a lo largo de 1889, en una época dominada por una crisis ética y personal, así como por la revisión de diversos principios morales, LEÓN TOLSTOI (1828-1910) quiso reafirmar en LA SONATA A KREUTZER los valores del espíritu frente al precipitado fluir de las pasiones y los sentidos. La narración que hace el consejero Pozdnyshev de su relación conyugal, basada en el imperio de los mismos, y que culmina con el adulterio y el crimen, es la historia de una degradación provocada por una sociedad enferma. En muchos aspectos trasunto novelado de su relación con su esposa, Sofía Andreievna, así como de episodios reales, la «Sonata», obra en la que se revela la influencia del naturalismo, es un minucioso y despiadado análisis de una relación matrimonial común en la sociedad en la que los protagonistas se mueven, realizado a través de la visión crítica y dolorida de un espíritu atormentado por la mediocridad y fragilidad de la naturaleza humana.
Sorting by
  • 3

    Con La sonata a Kreutzer (1889) Tolstoj torna, a più di dieci anni di distanza dal romanzo più famoso e corposo Anna Karenina, sul tema del matrimonio, inteso come complicata forma di relazione sociale destinata a produrre solo una grande infelicità.
    http://athenaenoctua2013.b ...continue

    Con La sonata a Kreutzer (1889) Tolstoj torna, a più di dieci anni di distanza dal romanzo più famoso e corposo Anna Karenina, sul tema del matrimonio, inteso come complicata forma di relazione sociale destinata a produrre solo una grande infelicità.
    http://athenaenoctua2013.blogspot.it/2014/12/la-sonata-kreutzer-tolstoj.html

    said on 

  • 3

    Esistono, nella confusione del folle, momenti di grande e penetrante lucidità. Attimi simili vive il protagonista-narratore di Sonata a Kreutzer, il quale, pur nel turbamento della propria ossessione, riesce non solo a penetrare la coltre di fumo che gli annebbia la vista ed il cervello, m ...continue

    Esistono, nella confusione del folle, momenti di grande e penetrante lucidità. Attimi simili vive il protagonista-narratore di Sonata a Kreutzer, il quale, pur nel turbamento della propria ossessione, riesce non solo a penetrare la coltre di fumo che gli annebbia la vista ed il cervello, ma anche a spezzare la rete di convenzioni ed ipocrisie che gli altri (la moglie, il di lei amante, la cognata, il personale domestico) hanno, più o meno consapevolmente, tessuto intorno ai rapporti che li legano. Spiacevole, assai spiacevole, è stato dovermi rendere conto del fatto che la mia visione del matrimonio non dista poi molto dal quadro schizzato da Tolstoj per bocca di un assassino paranoide: troppo spesso quello che dovrebbe essere un vincolo d'amore, fedeltà ed aiuto reciproco, muta, in tempi rapidissimi, in unione castrante, in guerra sotterranea combattuta a colpi di recriminazioni, accuse, gelosie stuzzicate, pentimenti inutili e tardivi, nella quale i figli, se ci sono, giocano il ruolo di vittime impotenti e senza colpa.

    said on 

  • 3

    Lo scrittore e il moralista

    E' uno Tolstoj moralista e "guida spirituale" che cerca di piegare il Tolstoj grande scrittore ai suo fini educativi e edificanti quello di questo racconto lungo - al punto da inserire una postfazione pesante e pedante in cui ribadire i fini delle sue pagine: mettere a punto una morale sessuale ...continue

    E' uno Tolstoj moralista e "guida spirituale" che cerca di piegare il Tolstoj grande scrittore ai suo fini educativi e edificanti quello di questo racconto lungo - al punto da inserire una postfazione pesante e pedante in cui ribadire i fini delle sue pagine: mettere a punto una morale sessuale e sociale che fa passare San Paolo come permissivo e moderato. Al di là dei principi elencati che risentono molto del contesto storico e sociale a noi effettivamente ormai lontano, bisogna notare una contraddizione di fondo: nel tentativo di stigmatizzare la condizione di oppressione della donna nella società, Tolstoj finisce per veicolare una concezione ancora misogina - la donna non sembra avere libertà di scelta, non sembrano possano esistere diversi stili di vita per lei, né possibilità di rompere da sola le gabbie sociali: in ogni caso è l'uomo che indica la via.

    Ma sgombrato il campo da questa ansia "educativa" del Tolstoj convertito ad un cristianesimo radicale, rimane una capacità di scrittura incredibile: la seconda parte del libra è splendida, coinvolgente e perfetta nello scandire i passi della follia del protagonista, magistralmente ritmata dal passare del tempo sul vagone ferroviario - sembra quasi di sentire il rumore del treno che batte il tempo dei passi verso la tragedia. Un grande scrittore resta tale anche quando vuole piegare la sua arte ad una utilità sociale…..

    said on 

  • 5

    Il racconto di un uomo e della sua storia d'amore. Questo racconto mostra quanto può divenire malato e morboso un sentimento d'amore, se mal coltivato.. Libro interessante.

    said on 

  • 4

    Questo è uno di quei libri che puoi leggere in un giorno ma che a volte, nello scorrere degli eventi, ti chiede dei silenzi per renderti conto di cosa sta succedendo in te.
    Alla fine, a conti fatti, anche noi abbiamo ammazzato per gelosia.

    said on 

  • 4

    Frasi dal libro

    “…continuava, rispondendo, secondo le abitudini di molte donne, non alle parole del suo interlocutore, bensì a quelle che riteneva egli avrebbe detto.”

    http://frasiarzianti.wordpress.com/2014/07/16/la-sonata-a-kreutzer-l-tolstoj/

    said on 

  • 0

    Eseguirono la "sonata a Kreutzer" di Beethoven. Lo conosce lei il primo tempo, il 'presto' iniziale, lo conosce?! gridò addirittura. "Oh, è qualcosa di terribile quella sonata. E specialmente quel tempo iniziale. Del resto, la musica in generale è una cosa tremenda. Ma che cos'è poi? Io non capis ...continue

    Eseguirono la "sonata a Kreutzer" di Beethoven. Lo conosce lei il primo tempo, il 'presto' iniziale, lo conosce?! gridò addirittura. "Oh, è qualcosa di terribile quella sonata. E specialmente quel tempo iniziale. Del resto, la musica in generale è una cosa tremenda. Ma che cos'è poi? Io non capisco. Cos'è la musica? Che effetto ha su di noi? E perché ha l'effetto che ha? SI dice che la musica abbia l'effetto di elevare l'animo, ma non è vero, sono sciocchezze! E' certo che un effetto ce l'ha, un effetto terribile, almeno su di me, ma niente affatto nel senso elevato dell'animo. Essa non ha l'effetto di elevare l'animo, e nemmeno di abbatterlo, bensì quello di eccitarlo. Come potrei spiegartelo? La musica mi costringe a dimenticarmi di me stesso, a dimenticare la mia situazione concreta, e mi trasporta in una situazione diversa, che non è la mia; sotto l'inlfuenza della musica mi sembra di sentire ciò che in realtà non sento, di capire ciò che non capisco, di poter fare cose che in realtà non posso fare. Io me lo spiego nel senso che la musica agisce come uno sbadiglio, come una risata: non ho voglia di dormire, eppure sbadiglio se vedo qualcuno che sbadiglia; e così, anche se non c'è nessuna ragione di ridere, io rido se sento qualcuno che ride.

    said on 

  • 4

    Il mostro dagli occhi verdi

    Grande scrittura, superba capacità di descrivere le laceranti e tormentose emozioni di un animo squassato dai morsi della gelosia fino alle estreme conseguenze. Un testo ancora estremamente attuale, apprezzabile anche per l'anelito alla purezza e alla pulizia morale che, in un'epoca di spietato e ...continue

    Grande scrittura, superba capacità di descrivere le laceranti e tormentose emozioni di un animo squassato dai morsi della gelosia fino alle estreme conseguenze. Un testo ancora estremamente attuale, apprezzabile anche per l'anelito alla purezza e alla pulizia morale che, in un'epoca di spietato e volgare consumismo sessuale quale è la nostra, risulta persino auspicabile.

    said on 

Sorting by