Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Sonetti lussuriosi­ e dubbi amorosi

Di

Editore: Newton Compton (Tascabili Economici)

3.6
(203)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 96 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8879831216 | Isbn-13: 9788879831215 | Data di pubblicazione:  | Edizione 3

Curatore: Riccardo Reim

Disponibile anche come: Altri , Tascabile economico

Genere: Non-fiction

Ti piace Sonetti lussuriosi­ e dubbi amorosi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    I dubbi amorosi sono geniali. Ma assai. Hanno una blasfemia e un'ironia tale che solo un grande cervello può realizzare. Una stravagnate e divertente scoperta.

    ha scritto il 

  • 0

    [x].liquido.bianco.+pesante dell'acqua, ho detto io. Il latte intero, ha detto Cadice. Merda, ha detto Siena e poi ha vomitato sulla testa del figlio. Porto di riflesso si è alzato e ha cercato uno ...continua

    [x].liquido.bianco.+pesante dell'acqua, ho detto io. Il latte intero, ha detto Cadice. Merda, ha detto Siena e poi ha vomitato sulla testa del figlio. Porto di riflesso si è alzato e ha cercato uno straccio ma poi si è fermato e si è dato del coglione, la cosa non gli è piaciuta e si è detto cazzo no, non sono un coglione, sono gentile, stavo cercando di aiutare Siena, ok non posso, non sono veramente con lei, ma non posso essere davvero un coglione per questo motivo, e cosa sono?, forse un bambino, no, un bambino no, e allora cosa? Non lo so, ha detto Siena, ma stai calmo con questo linguaggio davanti a mio figlio. Ma io non sto veramente davanti a tuo figlio, ha detto Porto. Senti, per favore, lascia stare e dimmi piuttosto dove te ne vai stavolta, fammi sognare che io sto sempre in casa. Mi sa che torno in terra etiope, ha detto Porto, le rotatorie mi sono piaciute troppo, c'è la verità in quelle rotatorie. Ma torni di nuovo lì?, fa Cadice. Tu sta zitta, fa Siena, lo sai che vomito se. Ma stai zitta tu, fa Cadice, e hanno cominciato a litigare, così io lentamente mi sono allontanato dallo schermo, dal computer, ho cambiato stanza e mi sono fermato quando non sentivo più granché. Ogni tanto mi arrivava un nuovo picco di volume, ho sentito il mio computer gracchiare, ho avuto la tentazione di avvicinarmi ma per fortuna Elvira mi ha fermato in tempo. Grazie, le ho detto, ci facciamo un tè? Perché no?, fa lei, ma stavolta senza latte.

    ha scritto il 

  • 3

    Non si può negare l'importanza e il valore che Pietro Aretino ha avuto sulla letteratura italiana del cinquecento, grazie anche alla sua vena ironica, dissacratoria, licenziosa e libertina. Carini i ...continua

    Non si può negare l'importanza e il valore che Pietro Aretino ha avuto sulla letteratura italiana del cinquecento, grazie anche alla sua vena ironica, dissacratoria, licenziosa e libertina. Carini i dubbi amorosi anche se verso la fine tendono ad essere ripetitivi, invece i sonetti lussuriosi non mi hanno un granché entusiasmato. Mi sarebbe piaciuto leggere una versione con annessa la critica per comprendere al meglio alcuni punti che ho trovato un po' oscuri. Lettura tutto sommato piacevole, anche se in parte dimenticabile visto che a furia di parlar di genitali può capitare qualche sbadiglio al posto di un sorriso.

    ha scritto il 

  • 3

    Versi poco noti della letteratura del '500

    Naturalmente le antologie scolastiche non potrebbero mai contenere simili sonetti (ma ai ragazzi certo non dispiacerebbe leggere dei testi rinascimentali che affrontano esplicitamente questioni ...continua

    Naturalmente le antologie scolastiche non potrebbero mai contenere simili sonetti (ma ai ragazzi certo non dispiacerebbe leggere dei testi rinascimentali che affrontano esplicitamente questioni relative alla sfera erotica). In fin dei conti, però, i versi in questione, pur suscitando il riso di qualunque lettore, risultano decisamente ripetitivi. In fondo sono più divertenti i "Dubbi amorosi", probabilmente non attribuibili all'autore. E' piacevole, infatti, leggere dei testi in cui vengono costantemente parodiati il linguaggio giuridico e quello religioso ... ed un simile stile denota una buona conoscenza della letteratura tecnica dell'epoca. Il testo più spassoso? Il venticinquesimo dubbio! Sembra quasi di vederla, la badessa che tira su la veste di fronte all'eremita, con l'intento di offrire ciò che ha ... in assenza della pagnotta che lui le aveva chiesto!

    ha scritto il 

  • 5

    Puro divertimento, goduria del vivere, iconoclastìa del piacere. Oltre alla gioia di questi versi, mi pare interessantissimo cogliere, attraverso il gioco dei dubbi, l'opporsi della logica ...continua

    Puro divertimento, goduria del vivere, iconoclastìa del piacere. Oltre alla gioia di questi versi, mi pare interessantissimo cogliere, attraverso il gioco dei dubbi, l'opporsi della logica comportamentale del catechismo alla logica comportamentale della giurisprudenza. Come ci si deve condurre in certe situazioni quando due leggi si oppongno l'una all'altra?

    ha scritto il