Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Sophy la Grande

Di

Editore: Astoria

4.0
(227)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 314 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Polacco , Tedesco , Olandese , Ceco , Croato , Giapponese , Portoghese , Francese , Estonian

Isbn-10: 8896919363 | Isbn-13: 9788896919361 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Anna Luisa Zazo , Bruna Mora

Disponibile anche come: Copertina rigida , Copertina morbida e spillati , eBook

Genere: Fiction & Literature , History , Romance

Ti piace Sophy la Grande?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Sophy la Grande narra le avventure di un’eccentrica ventenne, che, affidata per alcuni mesi alla zia, darà una svolta non solo alla propria vita ma anche a quella dei suoi cugini. Simile a Emma della Austen, solo un poco meno ingenua, Sophy ama ficcare il naso nelle vite altrui, non certo per curiosità, bensì “perché ci sono talmente tanti guai che qualcuno dovrà pur risolverli…”. E a Ombersley Park i problemi sono molti: la giovane Cecilia che rifiuta di sposare l’innamorato lord Charlbury perché invaghitasi di un poetuncolo, il giovane Hubert in difficoltà a causa dei debiti di gioco… Il tutto ricade sulle spalle di Charles, il figlio maggiore – fidanzato con l’insopportabile signorina Wraxton – che oberato dalle gravi responsabilità reagisce stizzito alle intromissioni della stravagante quanto affascinante cugina. Ambientato, come la gran parte dell’opera di Heyer, nel periodo della Reggenza (1811-1820), contraddistinto da una certa rilassatezza di costumi dell’aristocrazia e contrapposto perciò alla stretta morale vittoriana che ancora imperava nell’Inghilterra degli anni cinquanta, Sophy la Grande ci offre un meraviglioso personaggio di donna intraprendente e responsabile.
Ordina per
  • 5

    Avevo già provato a leggere la Heyer con La pedina scambiata e Il dandy della reggenza, ma entrambe le volte non avevo retto all'atmosfera troppo zuccherosa da Harmony d'epoca. Sophy la Grande ...continua

    Avevo già provato a leggere la Heyer con La pedina scambiata e Il dandy della reggenza, ma entrambe le volte non avevo retto all'atmosfera troppo zuccherosa da Harmony d'epoca. Sophy la Grande invece è tutta un'altra cosa: frizzante, ironico e con una protagonista che annovero tra le migliori mai apparse su carta, delizierà tutti gli appassionati delle commedie divertenti. Non aspettatevi Jane Austen, però: l'ironia della Heyer è molto più grossolana, anche se non per questo meno piacevole. Consigliatissimo!

    ha scritto il 

  • 4

    Avevo già letto L’inarrestabile Sophy ed ero curiosa di leggere la versione integrale, così ho preso questo libro. Tutto sommato grossi stravolgimenti non ce ne sono, sicuramente i personaggi ...continua

    Avevo già letto L’inarrestabile Sophy ed ero curiosa di leggere la versione integrale, così ho preso questo libro. Tutto sommato grossi stravolgimenti non ce ne sono, sicuramente i personaggi sono meglio caratterizzati, per cui è valsa la pena rileggerlo. Ho visto che, spesso, la Heyer viene confrontata, tra scontentezza e felicità, con Jane Austen. Al di là dell’epoca in cui la Heyer ha ambientato i suoi romanzi, a mio avviso, le due scrittrici non è che hanno poi molto altro in comune e non capisco il senso di questo confronto. La Austen è insuperabile, ma la Heyer ha un suo stile molto gradevole e trovo ingiusto stroncarla (o anche esaltarla) perché si pensava ad una copia della Austen. A me personalmente ricorda di più Winifred Wolfe, scrittrice vissuta circa nello stesso periodo della Heyer, che però ambientava i suoi romanzi in un’epoca contemporanea.

    ha scritto il 

  • 4

    Delizioso!

    La bravura dell'autrice, dalla scrittura brillante e ironica, riesce a travalicare il genere del romanzo e ne fanno una lettura piacevole e simpatica. Un elogio anche alla Astoria Editrice, che ha ...continua

    La bravura dell'autrice, dalla scrittura brillante e ironica, riesce a travalicare il genere del romanzo e ne fanno una lettura piacevole e simpatica. Un elogio anche alla Astoria Editrice, che ha deciso di ritradurre e pubblicare in versione integrale i romanzi della Heyer

    ha scritto il 

  • 5

    La frase più bella e che riassume il fascino della Heyer l'ho trovata nella IV di copertina dell'edizione Astoria: Georgette Heyer ti fa superare l'astinenza da Jane Austen!!!!! Sophy è deliziosa, ...continua

    La frase più bella e che riassume il fascino della Heyer l'ho trovata nella IV di copertina dell'edizione Astoria: Georgette Heyer ti fa superare l'astinenza da Jane Austen!!!!! Sophy è deliziosa, ha la dialettica di Elizabeth e l'ostinazione di Emma. Sophy non è solo inarrestabile ma irresistibile.

    ha scritto il 

  • 4

    "Quando la felicità di qualcuno che si ama è in gioco, non si può dire di non essere responsabili-ribattè con semplicità Sophy-bisogna cercare di essere di aiuto."

    Ogni tanto mi piace immergermi in queste letture...storie che mi catapultano in una vita passata mi portano in un luogo dove non ci sono macchine, ma ci si sposta con calessi e carrozze, le donne ...continua

    Ogni tanto mi piace immergermi in queste letture...storie che mi catapultano in una vita passata mi portano in un luogo dove non ci sono macchine, ma ci si sposta con calessi e carrozze, le donne sono vestite con grandi abiti con corsetti stretti che mettono in evidenza bellissimi décolleté, gli uomini sono pronti ad eventuali duelli per difendere l'onore della loro famiglia o delle loro amate, si fanno grandi balli e si conversa davanti a un grande camino con un bicchiere di cherry in mano! In questo racconto troviamo Sophy, Sophy la Grande, una ragazza diversa dalle altre sue coetanee, ama l'avventura, è intraprendente, testarda e audace, suo padre deve recarsi in Sud America e per un po' di tempo viene accolta in casa della zia Lizzie dove porterà grande scompiglio e subbuglio. Sophy ama combinare il corso delle vite amorose delle persone che la circondano, con astuzia, stratagemmi e furbizia riesce a ottonere i suoi scopi! La Heyer è una magnifica scrittrice che caratterizza molto bene i personaggi, descrive perfettamente gli ambienti e alcuni passaggi del racconto sono molto divertenti, è bello poter immergersi nell'Inghilterra vittoriana quando la scrittura è così piacevole e gradevole. "Questo-affermò severamente Sophy-è quanto dice chi è troppo pigro o troppo timoroso per cercare di aiutare gli altri. Io ho molti difetti, ma non sono pigra e non sono timorosa, anche se questa non è una virtù, perché, come dice mio padre, sono nata priva di nervi e sensibilità. Non ne sono certa, poiché ancora non so bene che cosa farò, ma potrò aver bisogno del vostro aiuto Charles per far rompere questa sciocca promessa di matrimonio. "

    ha scritto il 

  • 4

    La giovane Sophy irrompe nella vita della famiglia dei cugini portando scompiglio. Il suo anticonformismo e la sua scelta di fare le cose che le sembrano giuste anche se sono considerate sconvenienti ...continua

    La giovane Sophy irrompe nella vita della famiglia dei cugini portando scompiglio. Il suo anticonformismo e la sua scelta di fare le cose che le sembrano giuste anche se sono considerate sconvenienti per una donna sono una lezione ancora attuale. In più il romanzo è divertentissimo.

    ha scritto il 

  • 5

    che ridere

    non credo di aver riso così tanto nemmeno leggendo barzellette (che non mi fanno ridere tra l'altro)!!! prende in giro tutti i cliche dei libri ottocenteschi con delle situazioni e dei dialoghi ...continua

    non credo di aver riso così tanto nemmeno leggendo barzellette (che non mi fanno ridere tra l'altro)!!! prende in giro tutti i cliche dei libri ottocenteschi con delle situazioni e dei dialoghi divertentissimi. Il libro è un po' noioso al centro, quando la nostra sophy comincia ad architettare un piano di cui vedremo gli ottimi risultati alla fine! però in generale è mooto vispo e divertente. I dialoghi fra i personaggi sono esilaranti. FOrse solo per me che leggo gli originali dell'800... ma mi sono proprio divertita!

    ha scritto il 

  • 5

    Inizialmente entrare nella storia può sembrare un pò difficile, ma appena entra in scena Sophy (una via di mezzo da Joe Marge e Elizabeth Bennet) la storia prende subito il via, in un crescendo di ...continua

    Inizialmente entrare nella storia può sembrare un pò difficile, ma appena entra in scena Sophy (una via di mezzo da Joe Marge e Elizabeth Bennet) la storia prende subito il via, in un crescendo di situazioni sempre più divertenti. Il finale é abbastanza intuitivo. Se vi piace il periodo della reggenza e i libri di Jane Austen questo libro vi piacerà!

    ha scritto il 

Ordina per