Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Sopravvivenza zero

Di

Editore: Garzanti Libri (Gli elefanti)

3.3
(23)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 191 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: 8811685109 | Isbn-13: 9788811685104 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Maria Gallone

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida

Genere: Mystery & Thrillers

Ti piace Sopravvivenza zero?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Questa volta il detective Mike Hammer non deve cercare una persona scomparsa,sconfiggere un gangster, rivaleggiare con la polizia: oggi è in pericolol'intera città di New York. Alcune spie sovietiche (siamo ancora in pienaguerra fredda) hanno nascosto nei punti chiave della città dei contenitoripieni di un virus letale. Ma i russi, dopo aver piazzato le loro trappolemortali, hanno cambiato idea. Tocca a Mike Hammer salvare la città.
Ordina per
  • 1

    Pessimo!!!

    'Na cazzata! E questo sarebbe il meglio dell'hard-boiled? Ve lo dico io cosa non va in questo libro:
    -trama assurdamente stupida e inverosimile, con l'autore che accumula una quantità di errori e imprecisioni da far paura
    -protagonista antipaticissimo: moralista come pochi (del tipo: ...continua

    'Na cazzata! E questo sarebbe il meglio dell'hard-boiled? Ve lo dico io cosa non va in questo libro:
    -trama assurdamente stupida e inverosimile, con l'autore che accumula una quantità di errori e imprecisioni da far paura
    -protagonista antipaticissimo: moralista come pochi (del tipo: sta sempre a biasimare la gente che fa uso di droghe, anche leggere, mentre lui butta giù un drink dopo l'altro... sarà mica un riflesso dell'autore stesso?bà, me lo aspetterei!), passa tutto il tempo a chiedere in giro a conoscenti di fornirgli informazioni (mai che muova lui stesso il culo nella giusta direzione), a evitare le avances più sfacciate di donne bellissime (a proposito: le scene erotiche sono quanto di più ridicolo e paradossale abbia mai letto... ripenso a quella del vibratore: meglio non parlarne, su!), e si decide a menare le mani solo nelle ultime 10 PAGINE DEL LIBRO! (ma davvero stiamo parlando di hard-boiled?)
    -ambientazione e descrizioni: avevo letto che erano il meglio di Spillane, ma sono monotone e ripetitive... ve lo dico io cosa ci descrive il caro amico: pioggia (praticamente piove ogni giorno, e la descrizione è sempre la stessa!) e ambientazioni semi-buie, su uno sfondo deprimente che grava sull'animo del lettore per tutto il maledetto libro. Punto.
    -e poi cos'è tutta sta storia dei continui riferimenti alla fine del mondo, di cui tutti sono preoccupati tranne quell'idiota di Hammer? Per come è proposta l'idea non crea neanche un minimo di suspance nel lettore, anzi: fa solo ridere!

    In altre parole, ecco un'altra presunta "leggenda" della letteratura che crolla malamente... almeno per quanto mi riguarda! Ok, Spillane diceva di non avere alcuna "pretesa letteraria"... ma è ovvio!!! Come cavolo avrebbe potuto???

    C'è di meglio, ragazzi, mooooooolto di meglio: sentite a me!

    ha scritto il 

  • 2

    E' il primo che leggo di Spillane e non mi ha entusiasmato. La storia si sviluppa con fatica e il protagonista è discretamente antipatico. Un poliziesco con una (inutile) spruzzata di spionaggio.

    ha scritto il