Sembra non ci sia mai il tempo di fermarsi e chiedere perdono. Le responsabilità mancate finiscono così col languire nella nostra zona grigia, pronte a mordere quando crediamo siano state finalmente prescritte, dimenticate. «Sorry» è il nome di un’ag ...Continua
Lorenzo
Ha scritto il 10/02/17
thrillerone molto cattivo, soprattutto per la tematica che affronta, che non può non far rabbrividire già dalle premesse. Tuttavia la costruzione della trama, grazie ai flashback e i diversi punti di vista dei vari protagonisti, se da un lato è sicur...Continua
  • 2 commenti
Franz PD
Ha scritto il 11/08/16

Idea originale, forse più quantità che qualità. Difficile inventare qualcosa di nuovo, da apprezzare. 👍

  • 1 mi piace
VirginiaMcFriend
Ha scritto il 03/03/16
Cattivissimo e assai originale!
Uno di quei libri feroci che ho scaraventato ripetutamente contro la parete di fronte al letto prima di andare a dormire. Perché mentre la leggi, la storia di questa agenzia nata per chiedere scusa alla gente al posto di quelli che il coraggio, di c...Continua
  • 1 mi piace
gg18005
Ha scritto il 16/02/16
Tanta roba!
La trama è geniale ed il ritmo è sempre in ascesa. Ho fatto un po' di fatica, alla fine del libro, a dare un senso a tutto ed ammetto che sono andata a leggere qualche pagina in quà e in là per ricomporre il puzzle. Solo per questo non do' 5 stelline...Continua
Gabri Rioli
Ha scritto il 24/05/15
e tu e noi e lei fra noi......

Sorry??? Non ti devi scusare crucco di uno Zoran, hai scritto un buon libro e questo basta e avanza.


*ile* needs the...
Ha scritto il Mar 05, 2011, 14:16
"Nell'oscurità dei tuoi pensieri vorrei essere una luce[..]"
Penelope
Ha scritto il Apr 05, 2010, 15:10
Tutto inizia con una menzogna e finisce con delle scuse. Il dolore della donna è come un ponte aperto al transito di chiunque le mostri un pò di compassione. A volte, pensa Kris, siamo così intercambiabili che è davvero imbarazzante.
Pag. 28
Penelope
Ha scritto il Apr 05, 2010, 15:08
Non dire mai che ti dispiace mentre tieni nascoste le mani nelle tasche dei pantaloni. Vogliamo tutti vedere le armi con le quali veniamo feriti. E se devi mentire almeno fa' un passo in direzione di chi ti sta di fronte e dagli la sensazione che st...Continua
Pag. 31
Penelope
Ha scritto il Apr 05, 2010, 15:03
Pensavano che il mondo le avrebbe accolte a braccia aperte. Prima l'università, poi un gran lavoro e alla fine avrebbero avuto soldi a palate. Riguardo al punto tre non avevano dubbi. Si volevano rivedere tra un paio di anni e festeggiare adeguatamen...Continua
Pag. 65
Penelope
Ha scritto il Apr 05, 2010, 14:59
Le coincidenze sono per lui un'invenzione degli uomini che non sanno gestire le proprie vite. Quando qualcosa va storto, fanno la parte di quelli che non ci potevano fare nulla. Se va bene, cercano una spiegazione del perché è successo. Gli manca il...Continua
Pag. 60

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi