Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Sostiene Pereira

By Antonio Tabucchi

(1157)

| Mass Market Paperback

Like Sostiene Pereira ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Lisbona, un fatidico agosto del 1938, la solitudine, il sogno, la coscienza di vivere e di scegliere, dentro la Storia.
Un grande romanzo civile. Due premi nazionali come il Viareggio-Repaci e il Campiello e il Prix Européen Jean Monnet. Ventidu Continue

Lisbona, un fatidico agosto del 1938, la solitudine, il sogno, la coscienza di vivere e di scegliere, dentro la Storia.
Un grande romanzo civile. Due premi nazionali come il Viareggio-Repaci e il Campiello e il Prix Européen Jean Monnet. Ventidue traduzioni all'estero. Una memorabile interpretazione cinematografica di Marcello Mastroianni.
Una storia che continua a suscitare il fascino e la meraviglia delle opere destinate a durare nel tempo.

929 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Il libro è magnifico, uno spaccato letterale del portogallo prima della seconda guerra mondiale quando il Salazarismo era ormai prominente e dove la propaganda indipendente era considerata, anche se non dichiarata, fuori legge. Pereira è un giornalis ...(continue)

    Il libro è magnifico, uno spaccato letterale del portogallo prima della seconda guerra mondiale quando il Salazarismo era ormai prominente e dove la propaganda indipendente era considerata, anche se non dichiarata, fuori legge. Pereira è un giornalista che si occupa della pagina culturale del Lisboa un piccolo quotidiano pomeridiano, vedovo. La sua vita cambia improvvisamente quando conosce Francesco Monteiro Rossi, un giovane neolaureato, che decide di assumere come apprendista. Monteiro di origini italiane e perdutamente innamorato di Marta scombinerà la vita del vecchio Pereira costringendolo a scelte drastiche.

    Is this helpful?

    Robdoster said on Aug 5, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Lisbona 1938 - regime dittatoriale di Salazar.
    Pereira è un giornalista che ha abbandonato le rubriche di cronaca nera per curare la rubrica culturale di un quotidiano del pomeriggio della città, il Lisboa. Personaggio del tutto mediocre, è un uomo q ...(continue)

    Lisbona 1938 - regime dittatoriale di Salazar.
    Pereira è un giornalista che ha abbandonato le rubriche di cronaca nera per curare la rubrica culturale di un quotidiano del pomeriggio della città, il Lisboa. Personaggio del tutto mediocre, è un uomo quieto, senza idee o posizioni politiche, dedito solo alla letteratura, quella francese in particolare, e al ricordo di sua moglie, morta da qualche anno di tubercolosi, al cui ritratto continua a parlare ogni giorno.
    Un giorno Pereira, leggendo un articolo di una rivista, decide di contattarne l'autore per offrirgli un posto come collaboratore esterno della pagina culturale del giornale da lui curata. L'autore, un giovane di nome Francesco Monteiro Rossi, di origini italiane, accetta senza titubanze; Pereira lo prende così in prova, proponendogli di scrivere dei necrologi anticipati di personaggi celebri ancora in vita (chiamati "coccodrilli" nel gergo giornalistico), in modo che siano subito pronti in caso di morte improvvisa del soggetto. Il giovane, tuttavia, invece di scrivere necrologi degli autori indicati, ne scrive altri, come quello di Gabriele d'Annunzio, di cui attacca con ferocia l'adesione al fascismo, che vengono giudicati impubblicabili da Pereira, in quanto, a causa del contenuto fortemente politico e, in qualche modo, avverso al regime, sarebbero scomodi e facilmente censurabili, se non addirittura pericolosi...

    Trama avvolgente con il sapore di confessione: quel "sostiene Pereira" che apre e chiude quasi tutti i capitoli, fa sembrare che l'autore ne abbia raccolto la sofferta deposizione.
    Una confessione sofferta perché è il racconto di una scelta, una tormentosa svolta ad una vita fino a quel momento tranquilla e ostinatamente cieca di fronte alla brutalità della dittatura di Salazar.
    Un romanzo delicato con una prosa perfetta, un protagonista che sotto ai nostri occhi si trasforma pian piano da intellettuale pigro e chiuso nella sicurezza delle sue abitudini a eroe con un plateale gesto di ribellione al regime.

    Is this helpful?

    Alisea said on Jul 31, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Quando il senso etico e di giustizia hanno il sopravvento su tutto il resto. Una storia di impatto emotivo che mi ha particolarmente coinvolto.

    Is this helpful?

    Daniele said on Jul 30, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ho incontrato questo libro tardi e me ne pento amaramente perché è davvero splendido. E anche se l'ho iniziato, accantonato e poi ripreso senza più lasciarlo, è stata una lettura meravigliosa, un capolavoro delicato e calmo.
    Me lo ha prestato una mia ...(continue)

    Ho incontrato questo libro tardi e me ne pento amaramente perché è davvero splendido. E anche se l'ho iniziato, accantonato e poi ripreso senza più lasciarlo, è stata una lettura meravigliosa, un capolavoro delicato e calmo.
    Me lo ha prestato una mia amica che ringrazierò sempre tanto e sicuramente me lo procurerò anche io, perché non può mancare nella mia libreria.

    Is this helpful?

    Frencina said on Jul 25, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La smetta di frequentare il passato, cerchi di frequentare il futuro

    pereira è un grassone con problemi fisici, soffre il caldo, beve limonate con troppo zucchero e mangia omelette alle erbe.
    si occupa della morte, nel senso che prepara necrologi per autori viventi per poi averli gia pronti e mandarli in stampa prima ...(continue)

    pereira è un grassone con problemi fisici, soffre il caldo, beve limonate con troppo zucchero e mangia omelette alle erbe.
    si occupa della morte, nel senso che prepara necrologi per autori viventi per poi averli gia pronti e mandarli in stampa prima di tutti gli altri giornali.

    pereira è un uomo tranquillo, mangia da solo, beve limonate da solo, cammina poco e niente, prende taxi perche il suo fisico lo sostiene male, gestisce una pagina culturale in un giornale pomeridiano e parla con il ritratto della moglie morta.

    pereira ha sempre voluto stare in disparte, da cronista vero, non chiede informazioni e non legge giornali, sta in disparte dal mondo che nel frattempo cambia, e quando il mondo cambia e la Storia ti arriva contro spesso te ne accorgi che ne sei già avvolto e inevitabilmente ne fai parte, o almeno così sostiene lui, pereira

    Is this helpful?

    Faithjano said on Jul 22, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book