Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Sostiene Pereira

By Antonio Tabucchi

(1160)

| Mass Market Paperback

Like Sostiene Pereira ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Lisbona, un fatidico agosto del 1938, la solitudine, il sogno, la coscienza di vivere e di scegliere, dentro la Storia.
Un grande romanzo civile. Due premi nazionali come il Viareggio-Repaci e il Campiello e il Prix Européen Jean Monnet. Ventidu Continue

Lisbona, un fatidico agosto del 1938, la solitudine, il sogno, la coscienza di vivere e di scegliere, dentro la Storia.
Un grande romanzo civile. Due premi nazionali come il Viareggio-Repaci e il Campiello e il Prix Européen Jean Monnet. Ventidue traduzioni all'estero. Una memorabile interpretazione cinematografica di Marcello Mastroianni.
Una storia che continua a suscitare il fascino e la meraviglia delle opere destinate a durare nel tempo.

935 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Sovversivo al punto giusto, spalanca gli occhi su uno spaccato di Portogallo magnifico e lucente ma alla prese con una teribile realtà incalzante. Un romanzo pieno di dubbi, di incertezze e dissidi interiori che appassiona e si lascia divorare. Belli ...(continue)

    Sovversivo al punto giusto, spalanca gli occhi su uno spaccato di Portogallo magnifico e lucente ma alla prese con una teribile realtà incalzante. Un romanzo pieno di dubbi, di incertezze e dissidi interiori che appassiona e si lascia divorare. Bellissimo!

    Is this helpful?

    Valeria Pieraccioli said on Sep 16, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    letto da Sergio Rubini

    ...vale veramente la pena! un ascolto intenso.

    Is this helpful?

    Kriska said on Sep 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Dalla quarta di copertina......
    Pereira lo incontriamo nella Lisbona del 1938, vedovo molto afflitto e malato di cuore, grasso e stanco caporedattore delle pagine culturali di un piccolo giornale del pomeriggio; e' una Lisbona stritolata dalla morsa ...(continue)

    Dalla quarta di copertina......
    Pereira lo incontriamo nella Lisbona del 1938, vedovo molto afflitto e malato di cuore, grasso e stanco caporedattore delle pagine culturali di un piccolo giornale del pomeriggio; e' una Lisbona stritolata dalla morsa dell'oppressione fascista di Salazar, dall'onnipresente polizia politica, dalla stretta ulteriore dovuta alla confinante guerra civile spagnola. E lui, Pereira, si occupa sbadatamente di necrologi e ricorrenze, ansioso soltanto di ristorarsi al Cafe' Orquidea e di correre a casa per colloquiare col ritratto della moglie morta. Poi pero' il caso lo fa imbattere in una coppia di meravigliosi fidanzati antifascisti, e l'epilogo tragico della loro conoscenza lo costringe ad una sofferta presa di coscienza, che culmina in un gesto, e in una fuga verso la democrazia.

    Is this helpful?

    Jenny said on Aug 29, 2014 | 1 feedback

  • 2 people find this helpful

    Sostiene Pereira. Titolo e leitmotiv di tutto il romanzo.
    E' la storia di una presa di posizione nel flusso della Storia che non risparmia nessuno, nemmeno chi, come il dottor Pereira, crede di poter vivere avulso dal contesto storico in cui si trova ...(continue)

    Sostiene Pereira. Titolo e leitmotiv di tutto il romanzo.
    E' la storia di una presa di posizione nel flusso della Storia che non risparmia nessuno, nemmeno chi, come il dottor Pereira, crede di poter vivere avulso dal contesto storico in cui si trova. Il dottor Pereira sostiene e si confessa. Si pente. In primo luogo di fronte all'autore, primo destinatario di questa confessione. Ma il verbo "sostenere" ha un sapore troppo "kafkiano" per poterci limitare a questo. La confessione di Pereira sembra essere anche una deposizione di fronte a un tribunale. Giorgio Bertone parla giustamente di "tribunale del testo letterario", perché Pereira è un giornalista che si occupa di cultura e sopratutto di letteratura, ma lo fa con un'ingenuità tale da non riuscire né a contestualizzare il testo letterario che propone ai suoi lettori, né a capire il valore stesso della letteratura all'interno della Storia. La presa di coscienza partirà proprio da questo punto.

    Is this helpful?

    Sam*Cab said on Aug 25, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book