"Un libro che sto scrivendo parla dei cinque sensi, per dimostrare che l'uomo contemporaneo ne ha perso l'uso. Il mio problema scrivendo questo libro è che il mio olfatto non è molto sviluppato, manco d'attenzione auditiva, non sono un ... Continua
Ha scritto il 27/11/15
Bellissimi i 3 racconti in primis l'ultimo UN RE IN ASCOLTO
  • 1 mi piace
Ha scritto il 29/09/15
Memorabile il racconto "Un re in ascolto". Un po' meno gli altri due. Progetto originale (i sensi raccontano) e, purtroppo, non portato a termine.
Ha scritto il 31/07/15
Il libro di Calvino che mi è piaciuto meno, forse ero troppo piccola per entrare nella storia. E poi tutti quei nomi di fiori! vabbhè che aveva il papà agronomo o qualcosa del genere, ma io il massimo che posso comprendere è "fiore giallo, fiore ..." Continua...
Ha scritto il 05/05/15
Tre racconti dedicati a tre diversi sensi: olfatto, gusto, udito.Sono in bellezza decrescente, a mio avviso. O forse il mio giudizio è dettato dal fascino che ciascuno di questi sensi esercita su di me? Fattostà che il racconto "Il nome, il naso" ..." Continua...
  • 2 mi piace
Ha scritto il 14/04/15
3 racconti, uno sull'olfatto, uno sul gusto e uno sull'udito. Questo tema è collegato ad un senso di morte che aleggia in modo più o meno esplicito su tutti e tre.
Non sono una fan dei racconti, ma questi sono bellissimi, tutti e tre.

Ha scritto il Aug 20, 2011, 09:59
Discesi, risalii alla luce del sole-giaguaro, nel mare di linfa verde delle foglie. Il mondo vorticò, precipitavo sgozzato dal coltello del re-sacerdote giù dagli alti gradini sulla selva di turisti con le cineprese e gli usurpati sombreros a ... Continua...
Pag. 43
Ha scritto il Aug 20, 2011, 09:55
«Messaggero degli dèi: cosa vuol dire?» chiesi io che avevo letto quella definizione su una guida. «È un dèmone mandato sulla terra dagli dèi a prendere il piatto delle offerte? O è un emissario degli uomini che deve andare incontro agli ... Continua...
Pag. 41
Ha scritto il Aug 20, 2011, 09:53
Nel chiosco in mezzo alla piazza suonava l’orchestra riportandomi ricordi rassicuranti delle sere in un’Europa provinciale e familiare che avevo fatto in tempo a vivere e a dimenticare. Ma il ricordo era come un «trompe l’oeil» e per poco ... Continua...
Pag. 38
Ha scritto il Aug 20, 2011, 09:50
Questo bisogno che Olivia aveva di coinvolgermi nelle sue emozioni m’era molto gradito, perché mi dimostrava quanto le fossi indispensabile e come per lei i piaceri dell’esistenza fossero apprezzabili solo se condivisi tra noi. È solo ... Continua...
Pag. 29
Ha scritto il Aug 19, 2011, 12:41
Come epigrafi di un alfabeto indecifrabile, di cui metà delle lettere siano state cancellate dallo smeriglio del vento carico di sabbia, così voi resterete, profumerie, per l'uomo futuro senza naso. Ancora ci aprirete le porte a vetri silenziose, ... Continua...
Pag. 5

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi