Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Sotto la pelle

Di

Editore: RL Libri (SuperPocket n. 18)

3.5
(157)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 392 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: 8846202139 | Isbn-13: 9788846202130 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: M. Sepa

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida

Genere: Mystery & Thrillers

Ti piace Sotto la pelle?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Tre donne che non si conoscono e non hanno nulla in comune: a parte il fatto che sono minute, bionde, non particolarmente belle, e ricevono messaggi da un uomo che le osserva, fruga nella loro esistenza, si alimenta delle loro paure, trae piacere dal dolore che infligge - e le vuole uccidere. In una torrida e malsana estate londinese, Zoe, Jennifer e Nadia, una dopo l'altra, passano dall'incredulità all'inquietudine, alla consapevolezza di essere indifese, a una disperata lotta per sopravvivere. Sotto la pelle è il debutto in Italia di Nicci French, la scrittrice inglese che si è affermata come la nuova e indiscussa protagonista del thriller psicologico contemporaneo.
Ordina per
  • 2

    Senza preamboli,il racconto entra subito nel vivo,ci si trova nel pieno di un thriller,la lettura è piacevole ed avvincente.Man mano che si procede,però,il racconto si fa ...continua

    Senza preamboli,il racconto entra subito nel vivo,ci si trova nel pieno di un thriller,la lettura è piacevole ed avvincente.Man mano che si procede,però,il racconto si fa stanco,scontato,deludente,senza grandi colpi di scena.....con un bel finalino,non abbastanza soddisfacente.

    ha scritto il 

  • 2

    Lo stile di Nicci French è così inconfondibile, che dopo aver letto un certo numero di suoi libri, si riesce ad indovinare perfettamente come si svolgerà la vicenda. Libro scorrevole, niente di ...continua

    Lo stile di Nicci French è così inconfondibile, che dopo aver letto un certo numero di suoi libri, si riesce ad indovinare perfettamente come si svolgerà la vicenda. Libro scorrevole, niente di eccezionale.

    ha scritto il 

  • 4

    il terrore sotto la pelle

    quanti libri esistono in cui la protagonista è la detective, più o meno ufficiale? migliaia. quanti libri esistono in cui la protagonista è la vittima di un omicidio? molti meno. in questo ...continua

    quanti libri esistono in cui la protagonista è la detective, più o meno ufficiale? migliaia. quanti libri esistono in cui la protagonista è la vittima di un omicidio? molti meno. in questo interessante libro (direi 4 * meno meno) tre vittime raccontano lo stravolgimento delle loro vite normali, banali addirittura, quando iniziano ad essere prese di mira da un pazzo. tutte e tre raccontano in prima persona, una dopo l'altra, le sensazioni provate essendo vittime di lettere minatorie ed intrusioni in casa che culminano con l'omicidio. In questo nicci french è molto brava, entra nella psiche dei suoi personaggi e ne trasporta su carta le emozioni in maniera lucida e precisa; quindi il lettore prova le stesse sensazioni delle vittime, l'impressione di essere osservati, il panico crescente, la strisciante paura che si infila davvero sotto la pelle.... Un libro che, quando lo chiudi, ti viene da guardarti le spalle quando scendi dall'autobus, la sera...

    ha scritto il 

  • 4

    Thriller molto "femminile"; protagonista la psicologia delle vittime nell'evoluzione tra il momento della scoperta del pericolo a quello della presa di coscienza di tutta la loro vita, le relazioni, ...continua

    Thriller molto "femminile"; protagonista la psicologia delle vittime nell'evoluzione tra il momento della scoperta del pericolo a quello della presa di coscienza di tutta la loro vita, le relazioni, la capacità di reagire... Carini anche gli incisi dei pensieri del "cattivo"... Nel complesso, lettura molto piacevole da consigliare alle amiche

    ha scritto il