A Parigi, in un indeterminato ma prossimo futuro, vive François, studioso di Huysmans, che ha scelto di dedicarsi alla carriera universitaria. Perso ormai qualsiasi entusiasmo verso l’insegnamento, la sua vita procede diligente, tranquilla e impermea ...Continua
Ernesto
Ha scritto il 10/10/18
Non esiste l'ideale, ma anche la fede è messa male
Deludente, in bella prosa. Struttura debole, contenuti per niente scandalosi. Addirittura ammiccante Non è un libro sull'Islam, e non è un libro sulla politica. E' un libro sull'individuo europeo, e sulla sua capacità di essere comprato, anzi sulla s...Continua
Lillupeste
Ha scritto il 10/08/18
In questo romanzo pubblicato nel 2015 ed ambientato in Francia, Houllebecq immagina uno scenario “fantapolitico” in cui sale al potere un esponente del partito musulmano ("democraticamente eletto dal popolo"). Quest'affabulatore non estraneo ai gioch...Continua
Twin Fitzgerald...
Ha scritto il 01/08/18
Nella Francia del 2022 si presenta alle elezioni presidenziali un partito musulmano che ha come candidato tal Ben Abbes, un “moderno Richelieu” che pur essendo molto giovane coltiva la propria pancetta e non si tinge i capelli per sembrare più anzian...Continua
Giglineri
Ha scritto il 03/05/18
Letto dopo le particelle elementari e il confronto inevitabilmente penalizza questo testo che non mi è sembrato altrettanto dirompente. Tuttavia si tratta pur sempre di un'opera interessante e di livello notevole. L'idea di base sembra fatta apposta...Continua
Irene Elle
Ha scritto il 12/02/18
Boh, so che boh non significa nulla, ma mi aspettavo qualcosa di più o forse non sono riuscita io stessa a cogliere alcune cose. Comunque in due righe la storia è questa: un docente universitario parigino, nella Parigi dei giorni nostri, vive una cam...Continua

awaken
Ha scritto il Jul 17, 2017, 16:15
"Passeggiai per un quarto d'ora sotto gli archi di putrelle d'acciaio, un po' sorpreso dalla mia nostalgia, senza mai perdete coscienza della rara bruttezza dell'ambiente, quegli edifici erano stati costruiti nel periodo peggiore del modernismo, ma l...Continua
Angebet
Ha scritto il Mar 06, 2017, 17:22
"Mi rendevo conto, e ormai da anni, che lo scarto crescente, divenuto abissale, tra la popolazione e chi parlava in suo nome, politici e giornalisti, era destinato a portare qualcosa di caotico, violento e imprevedibile."
chiara
Ha scritto il Jan 01, 2017, 16:16
... il passato è sempre bello, e in effetti anche il futuro, a far male è solo il presente, che portiamo con noi come un ascesso di sofferenza che ci accompagna tra due infiniti di quieta felicità.
Pag. 226
Mauro
Ha scritto il Dec 10, 2016, 21:01
E' la sottomissione, l'idea sconvolgente e semplice, mai espressa con tanta forza prima di allora, che il culmine della felicità umana consista nella sottomissione più assoluta...per me c'è un rapporto tra la sottomissione della donna all'uomo come l...Continua
Aldotorre
Ha scritto il Jul 16, 2015, 14:38
la nostalgia non è un sentimento estetico, e non è neanche legata al ricordo di una felicità, si ha nostalgia di un luogo per il semplice fatto di averci vissuto, poco importa se bene o male, il passato è sempre bello, e in effetti anche il futuro, a...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi