Sottomissione

Voto medio di 1567
| 390 contributi totali di cui 338 recensioni , 52 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
A Parigi, in un indeterminato ma prossimo futuro, vive François, studioso di Huysmans, che ha scelto di dedicarsi alla carriera universitaria. Perso ormai qualsiasi entusiasmo verso l'insegnamento, la sua vita procede diligente, tranquilla e impermea ...Continua
Isabella Senza
Ha scritto il 09/11/18
Destabilizzante
Un libro che si è fatto leggere in un baleno e che, a mio parere, non ha altro scopo che destabilizzare il lettore medio europeo, mettere in crisi i suoi valori e le sue certezze. Non credo proponga nessun tipo di scenario apocalittico, surreale, uto...Continua
Timoria...
Ha scritto il 07/11/18
Sottomissione
Un libro con una storia dalle potenzialità incredibili mai sfruttate fino in fondo e una serie di concetti storicamente scomodi e espressi con riferimenti anche complessi come il decadentismo della cultura europea (difficilmente negabile), un forte s...Continua
Ceskov
Ha scritto il 07/11/18
SPOILER ALERT
Libro piacevole e di facile lettura, e raccontando la possibile evoluzione del sistema sociale e politico dell'unione europea, è un romanzo introspettivo dove il personaggio principale evolve e cresce lasciando da parte apatia e scoraggiamento per ri...Continua
Ernesto
Ha scritto il 10/10/18
Non esiste l'ideale, ma anche la fede è messa male
Deludente, in bella prosa. Struttura debole, contenuti per niente scandalosi. Addirittura ammiccante Non è un libro sull'Islam, e non è un libro sulla politica. E' un libro sull'individuo europeo, e sulla sua capacità di essere comprato, anzi sulla s...Continua
Lillupeste
Ha scritto il 10/08/18
In questo romanzo pubblicato nel 2015 ed ambientato in Francia, Houllebecq immagina uno scenario “fantapolitico” in cui sale al potere un esponente del partito musulmano ("democraticamente eletto dal popolo"). Quest'affabulatore non estraneo ai gioch...Continua

Timoria...
Ha scritto il Nov 07, 2018, 18:57
“ma la nostalgia non è un sentimento estetico, e non è neanche legata al ricordo di una felicità, si ha nostalgia di un luogo per il semplice fatto di averci vissuto, poco importa se bene o male, il passato è sempre bello, e in effetti anche il futur...Continua
Timoria...
Ha scritto il Nov 07, 2018, 18:56
“Mi rendevo tuttavia conto, e ormai da anni, che lo scarto crescente, divenuto abissale, tra la popolazione e chi parlava in suo nome, politici e giornalisti, era destinato a portare a qualcosa di caotico, violento e imprevedibile”
awaken
Ha scritto il Jul 17, 2017, 16:15
"Passeggiai per un quarto d'ora sotto gli archi di putrelle d'acciaio, un po' sorpreso dalla mia nostalgia, senza mai perdete coscienza della rara bruttezza dell'ambiente, quegli edifici erano stati costruiti nel periodo peggiore del modernismo, ma l...Continua
Angebet
Ha scritto il Mar 06, 2017, 17:22
"Mi rendevo conto, e ormai da anni, che lo scarto crescente, divenuto abissale, tra la popolazione e chi parlava in suo nome, politici e giornalisti, era destinato a portare qualcosa di caotico, violento e imprevedibile."
chiara
Ha scritto il Jan 01, 2017, 16:16
... il passato è sempre bello, e in effetti anche il futuro, a far male è solo il presente, che portiamo con noi come un ascesso di sofferenza che ci accompagna tra due infiniti di quieta felicità.
Pag. 226

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi