Soy el número cuatro

By

Publisher: Norma

3.6
(898)

Language: Español | Number of Pages: 382 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) English , Italian , Chi traditional , Chi simplified , Dutch , Portuguese , German , French

Isbn-10: 9584531867 | Isbn-13: 9789584531865 | Publish date: 

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like Soy el número cuatro ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
John Smith acaba de llegar a Paraíso, Ohio, solo una parada más en la serie de pueblos pequeños donde el chico se esconde de los mogadorianos, unos aterradores alienígenas que están empeñados en destruir a John y a los otros nueve chicos de su especie que buscan refugio en la tierra. Los mogadorianos están cazando a los sobrevivientes en orden numérico. Los primeros tres ya han muerto, el que sigue es John. ¿Estarán los superpoderes de John, sus legados, suficientemente evolucionados para luchar con el enemigo?
Soy el número cuatro es un libro de ciencia ficción, que con un ritmo vertiginoso cuenta la historia de un grupo de nueve alienígenas adolescentes provenientes del planeta Lorien, el cual ha sido atacado por una raza hostil de otro planeta. Los nueve y sus guardianes parten hacia la Tierra, donde tres son eliminados. El protagonista es un chico loriense disfrazado de humano, que evita encontrarse con sus enemigos mientras intenta vivir una vida de adolescente común y corriente.
Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    Sono passati un po' di anni da quando ho visto il film, quindi non ricordo quasi niente, ma non ricordo si svolgessero così gli avvenimenti... Innanzitutto John aveva più di 15 anni e ci sono un sacco ...continue

    Sono passati un po' di anni da quando ho visto il film, quindi non ricordo quasi niente, ma non ricordo si svolgessero così gli avvenimenti... Innanzitutto John aveva più di 15 anni e ci sono un sacco di pietre con svariate proprietà di cui non si parla nel film (sempre che non me le sia scordate). Non si menziona nessun tipo di ricordo di John su Lorien, cosa che nel libro invece ho apprezzato molto. Avrei voluto che si ricordasse anche il suo vero nome, ma spero se lo ricordi nei prossimi libri. Non posso fare a meno di chiedermi perchè i film devono essere sempre così diversi dai libri... Comunque non è stata una cattiva lettura. Alla morte di Henri stavo per mettermi a piangere.
    Sono qui a chiedermi come andrà a finire con Sarah e se alla fine troveranno la spiegazione alla sparizione del padre di Sam.

    said on 

  • 3

    Ho scoperto in età matura che un romanzo 'young adult' ogni tanto è un ottimo modo per disintossicarsi da letture impegnative, faticose o deludenti.

    Questo, poi, secondo me è di buon livello; si vede ...continue

    Ho scoperto in età matura che un romanzo 'young adult' ogni tanto è un ottimo modo per disintossicarsi da letture impegnative, faticose o deludenti.

    Questo, poi, secondo me è di buon livello; si vede che c'è dietro uno scrittore d'esperienza.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    有出電影的小說
    我必需說實話,如果要看書的話
    不如看電影吧
    時間會花的少一些。

    讀起來一點也不輕快
    有一些段落讀來,非常無趣
    也許我年齡大了,無法知道那個青春熱愛是怎麼一回事
    但是我只能說我要考慮要不要看下一本《第六行者的超能力》
    因為讓我要追讀下去的動力,很低

    said on 

  • 3

    Ammetto che all'inizio la storia non mi aveva preso moltissimo (ammetto di averlo iniziato dopo aver visto il film, quindi mi ero spoilerata un bel po' di cose) ma da metà libro in poi ha cominciato a ...continue

    Ammetto che all'inizio la storia non mi aveva preso moltissimo (ammetto di averlo iniziato dopo aver visto il film, quindi mi ero spoilerata un bel po' di cose) ma da metà libro in poi ha cominciato a coinvolgermi nella storia. I dettagli in più hanno fatto la differenza. Nonostante sia un libro teen, mi è piaciuto e sicuramente inizierò a leggere anche il prossimo.

    E Sam? E se fosse il decimo bambino partito da Lorien?

    said on 

  • 3

    L'inizio non l'ho trovato molto coinvolgente -e con 'inizio' intendo praticamente la prima metà del libro- mi sono costretta a leggerlo sostanzialmente perché era un regalo. Tuttavia, nonostante la pa ...continue

    L'inizio non l'ho trovato molto coinvolgente -e con 'inizio' intendo praticamente la prima metà del libro- mi sono costretta a leggerlo sostanzialmente perché era un regalo. Tuttavia, nonostante la partenza lenta, praticamente priva di avvenimenti, la trama mi incuriosiva perché nei romanzi per ragazzi il genere 'alieni' almeno recentemente non è stato molto contemplato (mi viene in mente soltanto 'The host' di Stephenie Meyer). Tra l'altro, titolo abbastanza noto, anche senza dubbio perché ne è stata tratta una pellicola cinematografica, ma prima che lo prendessi in mano leggendo il retro copertina non sospettavo minimamente che il protagonista fosse di una razza extraterrestre. In ogni caso gli do tre stelline perchè dalla seconda metà in poi, più o meno, migliora decisamente, ricco di tensione ed emozioni con un finale aperto -visto che si tratta di una saga- che mi ha lasciato molto. Il libro è scritto in prima persona dal protagonista e mi ha lasciato in parecchi momenti col fiato sospeso, se c'è una cosa che ricorderò sarà senza dubbio l'ansia con cui l'ho letto! Mi vedo ormai costretta a leggere il seguito, sono troppo coinvolta dalla storia!

    said on 

  • 4

    Troppo carino! anche se il livello è decisamente teen

    «Frutta secca e noci sufficienti per cinque giorni. Calzini e biancheria di ricambio. Giacca impermeabile. GPS portatile. Un coltello che sembra una penna.» Questa citazione rappresenta al meglio la v ...continue

    «Frutta secca e noci sufficienti per cinque giorni. Calzini e biancheria di ricambio. Giacca impermeabile. GPS portatile. Un coltello che sembra una penna.» Questa citazione rappresenta al meglio la vita che il protagonista ha dovuto trascorrere negli ultimi dieci anni, in continua fuga col suo Cepan per scappare da una razza aliena che ha già sterminato il suo pianeta natio. Vita che spera di essersi lasciato alle spalle a Paradise, Ohio, preso come tutti i suoi coetanei dalla voglia di un'integrazione resa ancora più difficile dalle sue abilità, che nel corso della storia vedremo crescere insieme con lui e alla consapevolezza di quali responsabilità comporti essere il Numero Quattro dei nove Garde sopravvissuti.

    Credo di essere stata parecchio influenzata da Tolkien nella concezione di questa Lorien; cosa che mi sembra abbastanza voluta, vista la visione molto elfica di posto + abitanti, mentre i Mogadorian mi sapevano tanto di Klingon...
    Un mix di assurdità, freddezza e frivolezza che si lascia leggere che è un piacere e che in quanto libro introduttivo lascia presagire molto bene.

    said on 

Sorting by