Spider

Voto medio di 1387
| 141 contributi totali di cui 136 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Tormentato da antiche ossesioni, Dennis, il cui soprannome è Spider, "Ragno",vive a Londra in una pensione gestita dalla signora Wilkinson, una donna oramaterna, ora terribilmente autoritaria. Nella vita di Dennis affioralentamente il ricordo di una ...Continua
Ha scritto il 05/09/17
Un libro di lucida follia, decisamente.
Ha scritto il 23/04/17
Delirante
"Essere sveglio significa essere disponibile per il tormentto, e questo è il significato più autenticamente compiuto della vita." -Spider-
Ha scritto il 16/02/17
"Essere sveglio significa essere disponibile per il tormento , e questo è il significato più autenticamente compiuto della vita."
Un viaggio delirante nei meandri della mente allucinata del protagonista dissociato tra due diverse personalità , quella di Dennis Cleg ,dimesso dall'istituto di cura dove ha trascorso vent'anni della sua sua vita e poi alloggiato con altre persone ...Continua
  • 4 mi piace
Ha scritto il 24/04/16
Faticoso.
Ha scritto il 20/09/15
Strano e altalenante...
Ho letto e preferito altro di Patrick McGrath. Ciò nonostante, sono arrivato alla fine, pur se con qualche fatica e perplessità. Nella lettura, se non costante, è facile perdersi nella narrazione, per via dei ripetuti salti tra presente, ricordi ...Continua

Ha scritto il Jan 26, 2012, 21:25
"Ho sempre trovato strano il fatto che riesco a ricordare gli avvenimenti della mia giovinezza con chiarezza e precisione, mentre le cose accadute ieri sono confuse, e non ho alcuna fiducia nella mia capacità di ricordarle accuratamente. C'è forse ...Continua
Pag. 9
Ha scritto il Sep 17, 2010, 19:02
"Se mai avete tenuto un diario, saprete che certe sere è quasi impossibile buttare giù anche una sola frase, mentre altre volte le parole fluiscono sulla carta ora dopo ora finché non si è svuotati, e allora si ha l'impressione non di aver ...Continua
Pag. 104
Ha scritto il Sep 17, 2010, 19:02
"Tutto era strano nella nebbia: gli edifici diventavano vaghi, gli esseri umani brancolavano e si perdevano, i segni di riferimento, i punti cardinali, in base al quali essi navigano, si scioglievano in niente, e il mondo si trasfigurava in una ...Continua
Pag. 66
Ha scritto il Sep 17, 2010, 19:02
"Londra sembra così grande e vuota, adesso, e questa è un'altra cosa che trovo strana: mi aspettavo il contrario, perchè le scene della propria infanzia tendono ad apparire enormi e immense nella memoria, come sono state vissute a quel tempo. Ma ...Continua
Pag. 12
Ha scritto il Sep 17, 2010, 19:02
"Ho sempre trovato strano il fatto che riesco a ricordare gli avvenimenti della mia giovinezza con chiarezza e precisione, mentre le cose accadute ieri sono confuse, e non ho alcuna fiducia nella mia capacità di ricordarle accuratamente. C'è forse ...Continua
Pag. 9

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi