Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Zoek Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Sporen

By

Uitgever: Sijthoff

3.4
(1242)

Language:Nederlands | Number of Pages: 368 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) English , German , Italian , French , Spanish , Swedish , Czech , Korean , Portuguese

Isbn-10: 9024550335 | Isbn-13: 9789024550333 | Publish date: 

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like Sporen ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Forensisch expert Kay Scarpetta wordt door haar oude werkgever gevraagd om de raadselachtige dood van een 14-jarig meisje te onderzoeken.
Sorting by
  • 4

    14° libro!

    Un'altra indagine di Kay Scarpetta! Ho trovato la trama davvero intrigante, soprattutto quando si scopre il motivo dei vari omicidi. Purtroppo alcuni riferimenti citati nel libro riguardo nomi, precedenti casi o azioni dei personaggi non li ho afferrati, avendo saltato i precedenti romanzi. Dovrò ...doorgaan

    Un'altra indagine di Kay Scarpetta! Ho trovato la trama davvero intrigante, soprattutto quando si scopre il motivo dei vari omicidi. Purtroppo alcuni riferimenti citati nel libro riguardo nomi, precedenti casi o azioni dei personaggi non li ho afferrati, avendo saltato i precedenti romanzi. Dovrò recuperare assolutamente :D

    gezegd op 

  • 4

    Cinque anni dopo essere stata allontanata dall'istituto di medicina legale di Richmond, Kay Scarpetta torna in Virginia. L'ha richiamata l'attuale capo dell'istituto Joel Marcus, per risolvere il caso di una quattordicenne morta per cause sconosciute. Certo non di influenza come la madre si ostin ...doorgaan

    Cinque anni dopo essere stata allontanata dall'istituto di medicina legale di Richmond, Kay Scarpetta torna in Virginia. L'ha richiamata l'attuale capo dell'istituto Joel Marcus, per risolvere il caso di una quattordicenne morta per cause sconosciute. Certo non di influenza come la madre si ostina a credere. Ad aiutare Kay ci sono il fedele Pete Marino e la nipote investigatrice Lucy. Proprio quest'ultima trova sospetto uno strano individuo che trascorre il tempo a incidere occhi sulle finestre di casa o sulle portiere delle sue Ferrari... Altro bel romanzo di Patricia Cornwell. Un pò lento all'inizio, ma in seguito cresce in ritmo e tensione non facendo annoiare il lettore. Unica pecca il fatto di conoscere quasi da subito l'identità dell'assassino togliendoci di conseguenza il gusto di scoprirlo da noi.

    gezegd op 

  • 4

    Quando le persone vengono ridotte a lingue posate su taglieri, il loro nome non conta più. Specie se avevano quattordici anni. I morti non vengono mai chiamati per nome, in un Istituto di medicina legale.

    gezegd op 

  • 5

    Come sempre io i libri sulle avventure di Kay Scarpetta non li leggo in ordine, ma come sempre mi sono trovata catapultata nel suo mondo pieno di mistero e indagini.
    In questo libro troviamo una Kay Scarpetta che deve indagare insieme all'inseparabile agente Marino sulla scomparsa di una giovane ...doorgaan

    Come sempre io i libri sulle avventure di Kay Scarpetta non li leggo in ordine, ma come sempre mi sono trovata catapultata nel suo mondo pieno di mistero e indagini. In questo libro troviamo una Kay Scarpetta che deve indagare insieme all'inseparabile agente Marino sulla scomparsa di una giovane ragazzina. Per fare questo deve tornare nei luoghi che fanno parte del suo passato ovvero l'istituto di medicina legale di Richmond. Mentre lei indaga a questo caso anche Lucy e Benton (da poco tornato nelle loro vite) collaborano ad un inchiesta che ha coinvolto Lucy in prima persona. Con l'avanzare di entrambe le indagini numerosi saranno i particolari che verrano alla luce e che porteranno al collegamento delle varie indagini che si stanno tenendo. Un colpevole che per lungo tempo ha covato la sua rabbia, un indagine resa sempre più difficoltosa dal nuovo capo dell'istituto, una madre che nasconde un segreto renderanno la lettura avvincente ed entusiasmante. Una cosa che ho notato rispetto a tanti altri suoi libri è che questo finale sembra quasi affrettato, poche sono le pagine che si dedicano alla sua soluzione che lascia un pò con l'amaro in bocca per la semplicità con cui si svolge. E lo stesso lo si può dire per il rapporto tra Kay e Benton che dall'inizio alla fine rimane immutato causa la distanza tra i due. Libro consigliato a tutti gli appassionati di giallo, polizieschi e delle indagini che stanno dietro alla soluzione di un caso, ma sopratutto a tutti coloro che amano le avventure di Kay Scarpetta e di tutta la sua squadra. BUona lettura a tutti

    gezegd op 

  • 3

    TRAMA
    La trama e le recensioni di La traccia, romanzo di Patricia Cornwell. Kay Scarpetta, costretta alla libera professione in Florida, viene richiamata con grande urgenza a Richmond, in Virginia, la città che cinque anni prima le aveva voltato le spalle. Chi dirige ora il Dipartimento di Medic ...doorgaan

    TRAMA La trama e le recensioni di La traccia, romanzo di Patricia Cornwell. Kay Scarpetta, costretta alla libera professione in Florida, viene richiamata con grande urgenza a Richmond, in Virginia, la città che cinque anni prima le aveva voltato le spalle. Chi dirige ora il Dipartimento di Medicina legale è un presuntuoso incompetente e Kay Scarpetta ha la brutta sorpresa di trovare i suoi laboratori in uno stato di completo abbandono. È questo il motivo per cui i colleghi di una volta non riescono a venire a capo della morte di una quattordicenne. Dipenderà da una impercettibile traccia e da un colpo d'astuzia della protagonista - mai stata sola come adesso, oppressa dai rancori di un tempo e dalle incomprensioni di oggi - che l'indagine riesca a trovare finalmente un punto d'appoggio.

    OPINIONE Questo è il primo libro che leggo di quest'autrice e mi è capitato fra le mani solo perchè era nella libreria di casa mia. Devo dire che mi è piaciuto; la lettura è scorrevole e, dopo i primi capitoli molto enigmatici, ci si comincia a fare un'idea generale. La vicenda è avvincente con colpi di scena e collegamenti inaspettati. Ovviamente non dirò l'assassino,ma vorrei soltanto sapere... perchè?? Il libro si conclude con un finale aperto, cioè l'assassino si sa chi è,ma non viene dato nessun motivo per quello che ha fatto e questo, secondo me, è un punto di svantaggio. Comunque un bel thriller sicuramente ne leggerò altri sperando che ci sia il movente!!!!!

    gezegd op 

  • 4

    E ora mettetemi alla gogna...

    Shock!!!!
    4 stelle a un romanzo della Cornwell?
    Ebbene si, la sorpresa è per prima la mia, e rappresenta già un thriller nel thriller.
    Non sono mai stato un fan della Cornwell, già i suoi primi romanzi, i più quotati, mi facevano rimanere freddino.
    Quali sono le motivazioni di questo alto gradime ...doorgaan

    Shock!!!! 4 stelle a un romanzo della Cornwell? Ebbene si, la sorpresa è per prima la mia, e rappresenta già un thriller nel thriller. Non sono mai stato un fan della Cornwell, già i suoi primi romanzi, i più quotati, mi facevano rimanere freddino. Quali sono le motivazioni di questo alto gradimento? In fin dei conti sono riscontrabili le critiche limitazioni della sua produzione: serialità invasiva che genera l'effetto soap-opera, alcuni personaggi ai limiti della credibilità, divagazioni eccessive, ecc. Eppure in questo romanzo ho respirato, tra i locali asettici degli obitori, un clima lugubre e claustrofobico pazzesco. Mi ha intrigato la figura del serial killer e l'analisi dei meccanismi disturbati della sua ossessione (e poi diciamoci la verità: il nome Edgar Allan Pogue è geniale). Mi hanno tenuto incatenato le minuziose descrizioni delle procedure di medicina legale e, soprattutto, le dinamiche professionali e politiche nella gestione di questi istituti di medicina che ricercano le risposte dalla morte. Non stiamo parlando di un capolavoro, allo stesso tempo mi sembra che questa pioggia di critiche eccessive sia ormai diventato un pigro "automatico dovere". Per una volta faccio la voce fuori dal coro e, nella simbolica arena gladiatoria letteraria, alzo il mio pollice al cielo.

    gezegd op 

  • 3

    Ho dEciso di essere buona perchè la trama è scialba e non tremenda..ma questo è il primo libro della corwell che ho letto e, onestamente, mi aspettavo mooooolto di più, per come mi avevano parlato di lei e di Kay...e poi, difficilissimo per me leggere un libro scritto in tempo presente...ma chi l ...doorgaan

    Ho dEciso di essere buona perchè la trama è scialba e non tremenda..ma questo è il primo libro della corwell che ho letto e, onestamente, mi aspettavo mooooolto di più, per come mi avevano parlato di lei e di Kay...e poi, difficilissimo per me leggere un libro scritto in tempo presente...ma chi l'ha tradotto??? Ma come le è venuto in mente di scrivere in simple present??? Ho deciso comunque di dar loro un'altra chance...magari sono partita con il peggiore...

    gezegd op 

  • 3

    Il thriller è molto soffocato dalle beghe personali dei protagonisti e ad un certo punto uno si rende conto che il cattivo è stato arrestato e che tutto finisce lì, senza un minimo di suspence.

    gezegd op 

  • 3

    Kay Scarpetta, costretta alla libera professione in Florida, viene richiamata con grande urgenza a Richmond, in Virginia, la città che cinque anni prima le aveva voltato le spalle. Chi dirige ora il Dipartimento di Medicina legale è un presuntuoso incompetente e Kay Scarpetta ha la brutta sorpre ...doorgaan

    Kay Scarpetta, costretta alla libera professione in Florida, viene richiamata con grande urgenza a Richmond, in Virginia, la città che cinque anni prima le aveva voltato le spalle. Chi dirige ora il Dipartimento di Medicina legale è un presuntuoso incompetente e Kay Scarpetta ha la brutta sorpresa di trovare i suoi laboratori in uno stato di completo abbandono. È questo il motivo per cui i colleghi di una volta non riescono a venire a capo della morte di una quattordicenne. Dipenderà da una impercettibile traccia e da un colpo d'astuzia della protagonista - mai stata sola come adesso, oppressa dai rancori di un tempo e dalle incomprensioni di oggi - che l'indagine riesca a trovare finalmente un punto d'appoggio.

    gezegd op 

  • 3

    Senza infamia e senza lode...

    Non mi ha detto granché questo ennesimo capitolo della saga di Kay Scarpetta... Il precedente libro sembrava quasi un trait d'union nella vicenda del loup garoud e invece qui niente di niente. Storia a se stante, senza infamia e senza lode

    gezegd op