Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Squartamento

By Emil M. Cioran

(369)

| Others | 9788845904592

Like Squartamento ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

18 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Il tempo squartato

    Veramente opera bellissima che si perde un pò durante la citazioni di aforismi apparentemente sconnessi tra loro.
    Da amante di Carmelo Bene non posso di riflesso non amare questa opera, contro la vita e contro la volontà di trovare un senso a questa ...(continue)

    Veramente opera bellissima che si perde un pò durante la citazioni di aforismi apparentemente sconnessi tra loro.
    Da amante di Carmelo Bene non posso di riflesso non amare questa opera, contro la vita e contro la volontà di trovare un senso a questa vita.
    Opera da leggere assolutamente nella propria formazione filosofica e anti esistenzialista

    Is this helpful?

    Agostino said on Jul 27, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Sono troppo attaccato al Sommario (che reputo un capolavoro devastante) per dargli lo stesso giudizio. Per certi aspetti i due libri sono simili, sempre dello stesso funesto Cioran si parla, ma bisogna ammettere che l'eleganza con cui è scritto il So ...(continue)

    Sono troppo attaccato al Sommario (che reputo un capolavoro devastante) per dargli lo stesso giudizio. Per certi aspetti i due libri sono simili, sempre dello stesso funesto Cioran si parla, ma bisogna ammettere che l'eleganza con cui è scritto il Sommario è unica.

    Is this helpful?

    Nikos said on Jun 11, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    altro che 5 stelle, Cioran si merita un firmamento!

    Is this helpful?

    Antimusa said on Apr 23, 2013 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Saggio/digressione (anti-hegeliana, aggiungo io) sull'inevitabile declino della Storia e, conseguentemente, dell'uomo. Questo per 1/3 del libro. Gli altri 2/3 sono costituiti di aforismi, più o meno (s)collegati tra loro: l'"odio"/ossessione per il T ...(continue)

    Saggio/digressione (anti-hegeliana, aggiungo io) sull'inevitabile declino della Storia e, conseguentemente, dell'uomo. Questo per 1/3 del libro. Gli altri 2/3 sono costituiti di aforismi, più o meno (s)collegati tra loro: l'"odio"/ossessione per il Tempo, la malattia, l'umanità come feccia, la morte pacificatrice.
    E' la prima volta che leggo Cioran; in alcuni punti mi sono trovata d'accordo con lui, in altri no, per niente. Che dire, mi aspettavo qualcosa di diverso.

    Is this helpful?

    Miss P. said on Jan 17, 2013 | Add your feedback

  • 4 people find this helpful

    e mezzo

    File under: filosofia della storia + aforismi cioraniani random.
    Cioran è qualcuno con cui si può finalmente parlare.

    Is this helpful?

    Fräulein Flora said on May 12, 2012 | 2 feedbacks

  • 8 people find this helpful

    "Esistere è un plagio"

    Giunta a pagina settantacinque su centosettantasette ho un'urgenza di stellinatura. Procedo con l'operazione.
    Visto che ci sono, qualche minuto dopo, riporto uno dei trenta passaggi che vorrei trascrivere. Questo:

    Quello che ci rovina, no, quello ...(continue)

    Giunta a pagina settantacinque su centosettantasette ho un'urgenza di stellinatura. Procedo con l'operazione.
    Visto che ci sono, qualche minuto dopo, riporto uno dei trenta passaggi che vorrei trascrivere. Questo:

    Quello che ci rovina, no, quello che ci ha rovinati, è la sete di un destino, di un destino qualunque; e se questa debolezza, chiave del divenire storico, ci ha distrutti, ci ha annientati, nello stesso tempo ci avrà salvati, dandoci il gusto della rovina, il desiderio di un avvenimento che superasse tutti gli avvenimenti, di una paura che superasse tutte le paure. Dato che la catastrofe è l'unica soluzione, e la post-storia, nell'ipotesi che possa seguire ad essa, l'unico sbocco, l'unica possibilità – è lecito chiedersi se l'umanità quale essa è non avrebbe interesse a cancellarsi adesso piuttosto che estenuarsi e afflosciarsi nell'attesa, esponendosi ad un'era di agonia in cui rischierebbe di perdere ogni ambizione, anche quella di sparire.

    Aggiungo due righe per riprendere coscienza e procedere serena (!) obbligandomi a ricordare che, quando si parla di Cioran, per definire 'catastrofe' e 'cancellazione' si può comodamente attingere alla mistica, anzi, si deve. Il che rende più che plausibile la riconciliazione tra atteggiamento antistorico e disposizione storica. E mi risolve un fastidiosissimo senso di appagamento fisico a prescindere, qualsiasi pronunciamento accompagni le irruzioni del Solitario nei miei giorni.

    Continuo a leggere. A pagina ottantasei trovo questo:

    Ciò che non si può tradurre in termini di mistica non merita di essere vissuto.

    Is this helpful?

    soulAdmitted said on May 1, 2012 | 5 feedbacks

Book Details

  • Rating:
    (369)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Others 177 Pages
  • ISBN-10: 8845904598
  • ISBN-13: 9788845904592
  • Publisher: Adelphi (Biblioteca, 106)
  • Publish date: 1981-01-01
Improve_data of this book