Standards vol. 1

Voto medio di 29
| 4 contributi totali di cui 4 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
"Nei cinque racconti che compongono questo libro Trevisan reinventavirtuosisticamente la canzone "When I fall in love" di Viktor Young e EdwardHeyman, il racconto "Un canto di Natale" di Charles Dickens, e altri "pezzicelebri" di Samuel Beckett, Sore ...Continua
...
Ha scritto il 09/02/16
E' inutile: il mondo non si adatterà mai a noi. (p. 121)
"E' una cosa strana il cervello, produce solo domande, in continuazione, e tali, e tante. E mai una risposta degna di questo nome." (p. 59) "Esistevano situazioni bechettiane prima di Beckett? e situazioni kafkiane prima di Kafka?" (p. 97) ...Continua
kovalski
Ha scritto il 19/01/12

" sarà un passato remoto, un passato il cui ricordo è perduto, frantumato, una rovina che non lascia addentellati per nuove costruzioni. "

Dani Mela
Ha scritto il 15/02/10
Quando cado, il primo racconto, è davvero molto bello. Trevisan è uno scrittore asciutto, onesto, duro al limite della sgradevolezza, stilisticamente pregevole. Leggerlo non è mai tempo sprecato. Ma mi chiedo se il suo identificarsi con Thomas Bernh...Continua
Ticleticle
Ha scritto il 11/05/08
Il primo dei racconti (Quando cado) è da cinque stelle; in assoluto uno dei più bei racconti che abbia mai letto. Il resto non è sempre all'altezza. Raccomandato se vi piace T. Bernhard.Per essere crudeli e rimanere credibili ci vuole abililità, stil...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi