Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Stardust illustrato

Una storia d'amore nel regno delle fate

Di

Editore: Magic Press

4.0
(4563)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 224 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Spagnolo , Tedesco , Portoghese , Svedese , Francese , Olandese

Isbn-10: A000119965 | Data di pubblicazione: 

Illustratore o Matitista: Charles Vess

Disponibile anche come: Paperback , Altri

Genere: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Ti piace Stardust illustrato?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
In una fredda sera di ottobre una stella cadente attraversa il cielo e il giovane Tristan, per conquistare la bellissima Victoria, promette di andarla a prendere. Dovrà così oltrepassare il varco proibito nel muro di pietra a est del villaggio e avventurarsi nel bosco dove ogni nove anni si raccoglie un incredibile mercato di oggetti magici. È solo in quell'occasione che agli umani è concesso inoltrarsi nel mondo di Faerie. Tristan non sa di essere stato concepito proprio lì da una bellissima fata dagli occhi viola e da un giovane umano e non sa neppure che i malvagi figli del Signore degli Alti Dirupi sono anche loro a caccia della stella...
Ordina per
  • 4

    Fiabesco

    "Tutto ciò che avevo sempre pensato di me, chi fossi, cosa fossi, era solo una menzogna. O quasi. Non hai idea di quale stupefacente ...continua

    "Tutto ciò che avevo sempre pensato di me, chi fossi, cosa fossi, era solo una menzogna. O quasi. Non hai idea di quale stupefacente liberazione!"

    http://www.ilariapasqua.net/apps/blog/show/42798918-stardust-n-gaiman-1999-

    ha scritto il 

  • 4

    Ci sono molti modi di raccontare una fiaba.

    Si può prenderne una classica e reinventarla in chiave moderna.

    Si può ribaltare il punto di osservazione e far prevalere i "cattivi".

    Oppure.

    Si può ...continua

    Ci sono molti modi di raccontare una fiaba.

    Si può prenderne una classica e reinventarla in chiave moderna.

    Si può ribaltare il punto di osservazione e far prevalere i "cattivi".

    Oppure.

    Si può prendere un figlio illegittimo a caccia di una stella per la promessa avventata fatta ad una bella e smorfiosa ragazza, e spingendolo con ciò ad entrare in un mondo incredibile, nascosto dietro l'angolo di casa. Rendendo la stella una principessa nel cuore, bella e luminosa come un piccolo sole.

    E questo è quello che ha fatto Neil Gaiman.

    ha scritto il 

  • 4

    Diciamo 3 e mezzo. Una favola gradevole, se non fosse per il fatto che mi sembra raccontata in maniera troppo confusa e senza un po' di approfondimento dei vari personaggi. Il nostro protagonista è ...continua

    Diciamo 3 e mezzo. Una favola gradevole, se non fosse per il fatto che mi sembra raccontata in maniera troppo confusa e senza un po' di approfondimento dei vari personaggi. Il nostro protagonista è Tristan, che si mette in cammino in un mondo fantastico per trovare una stella cadente da donare all'amata, una ragazza che risulterà essere frivola e bugiarda. Mi è piaciuta di più la storia parallela, ma nemmeno troppo, dei fratelli di Stormhold (sia vivi che morti) e il loro modo di eleggere il nuovo signore regnante.

    ha scritto il 

  • 0

    Mi aspettavo molto di più...

    L'idea di base è stupenda, sono descritti luoghi fantastici in modo impeccabile, i personaggi sono interessanti ma manca di introspezione. La vicenda si sviluppa ed ha fine senza permettere al ...continua

    L'idea di base è stupenda, sono descritti luoghi fantastici in modo impeccabile, i personaggi sono interessanti ma manca di introspezione. La vicenda si sviluppa ed ha fine senza permettere al lettore di immedesimarsi. Peccato davvero....

    ha scritto il 

  • 4

    "Si mise a contemplare le stelle, che gli parvero ballerine maestose e leggiadre, impegnate in una danza complessa e quasi inesauribile. Immaginò di vederne il volto: erano pallide e sorridevano ...continua

    "Si mise a contemplare le stelle, che gli parvero ballerine maestose e leggiadre, impegnate in una danza complessa e quasi inesauribile. Immaginò di vederne il volto: erano pallide e sorridevano aggraziate, come se avessero trascorso così tanto tempo sopra il mondo, a guardare le fatiche, le gioie e i dolori dell'umanità, da non poter fare a meno di divertirsi ogni volta che un altro piccolo essere umano si credeva il centro dell'universo, proprio come succede a ognuno di noi."

    Molto molto carino. Anche in seconda lettura l'ho divorato, non amo le descrizioni eppure quelle di Gaiman sono così vive che sembra di avere di fronte immagini piuttosto che parole. Piccola annotazione: Sembrerà strano ma nonostante il libro mi sia piaciuto preferisco il film (complice un Capitano Shakespeare scoppiettante interpretato da un genio come Robert De Niro).

    ha scritto il 

  • 4

    zucchero filato

    L'ho letto durante la pausa pranzo e per una settimana ogni giorno ho aspettato le 2 del pomeriggio per entrare in questo magico mondo e dimenticare le prime 6 ore di lavoro. Ogni giorno ho chiuso il ...continua

    L'ho letto durante la pausa pranzo e per una settimana ogni giorno ho aspettato le 2 del pomeriggio per entrare in questo magico mondo e dimenticare le prime 6 ore di lavoro. Ogni giorno ho chiuso il libro sentendomi leggera, ogni sostantivo è accompagnato da un meraviglioso ed indispensabile aggettivo che ha reso ciascuna pagina soffice ed avvolgente come la nebbia nei campi, leggera come la schiuma del mare sulla battigia e dolce come zucchero filato...

    ha scritto il 

Ordina per