Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Starplex

Urania 1332

Di

Editore: Mondadori (Urania)

3.8
(84)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese

Isbn-10: 8804452749 | Isbn-13: 9788804452744 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri

Genere: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Starplex?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Sopraffina fantascienza

    Uno dei più bei libri di fantascienza letti. Ci sono molti richiami a Star Trek. Per tutti i fan del genere sicuramente un romanzo da leggere.

    ha scritto il 

  • 5

    Una bella sorpresa!!!

    Starplex è il primo romanzo di Sawyer che leggo e, devo ammetterlo, mi spiace non averlo letto prima!
    C'è scienza, fantascienza, avventura, grandi esplorazioni... proprio il genere che piace a me e che è sempre più difficile trovare al giorno d'oggi!
    Ottimo titolo, consigliatissimo agli appassion ...continua

    Starplex è il primo romanzo di Sawyer che leggo e, devo ammetterlo, mi spiace non averlo letto prima! C'è scienza, fantascienza, avventura, grandi esplorazioni... proprio il genere che piace a me e che è sempre più difficile trovare al giorno d'oggi! Ottimo titolo, consigliatissimo agli appassionati del genere ;-)

    ha scritto il 

  • 5

    Buon bilanciamento fra azione e descrizione.
    Soprattutto riguardo a quest'ultimo aspetto, è piacevole vedere come l'autore si diverta in modo tutto sommato efficace ad inquadrare le teorie della cosmologia moderna in un quadro fantasioso ma al tempo stesso coerente.
    Penso che sia un libro indicat ...continua

    Buon bilanciamento fra azione e descrizione. Soprattutto riguardo a quest'ultimo aspetto, è piacevole vedere come l'autore si diverta in modo tutto sommato efficace ad inquadrare le teorie della cosmologia moderna in un quadro fantasioso ma al tempo stesso coerente. Penso che sia un libro indicato ad appassionati sia di "hard sci-fi" che di "space opera".

    ha scritto il 

  • 3

    Adoro Sawyer, ma questo Starplex mi ha deluso.
    L'ho trovato troppo confuso ed autoreferenziale, con pochi personaggi veramente interessanti e una quantità di momenti emozionanti pari a circa zero, al contrario di altri lavori dell'autore (La genesi della specie, L'Equazione di Dio, I transumani.. ...continua

    Adoro Sawyer, ma questo Starplex mi ha deluso. L'ho trovato troppo confuso ed autoreferenziale, con pochi personaggi veramente interessanti e una quantità di momenti emozionanti pari a circa zero, al contrario di altri lavori dell'autore (La genesi della specie, L'Equazione di Dio, I transumani...).

    ha scritto il 

  • 4

    Sembra di viaggiare sull'Enterprise, in uno splendido episodio di Star Trek. Sawyer è bravissimo nel trovare soluzioni per far convivere umani e alieni sulla sua astronave e nello stimolare il lettore con idee "hard" e una sensibilità da SF umanistica d'altri tempi.

    ha scritto il 

  • 4

    Sawyer: primo esame superato (senza lode)

    Molta scienza e molte idee (alcune delle quali sorprendenti, come una certa concezione artistica della galassia…) in una trama alternata che all'inizio può far storcere il naso, ma arriva a congiungersi al punto giusto. Non mi dilungherò in aggettivi lusinghieri sulla scienza presente nel romanzo ...continua

    Molta scienza e molte idee (alcune delle quali sorprendenti, come una certa concezione artistica della galassia…) in una trama alternata che all'inizio può far storcere il naso, ma arriva a congiungersi al punto giusto. Non mi dilungherò in aggettivi lusinghieri sulla scienza presente nel romanzo, sarebbe davvero scontato (quanto è stato bello leggere degli alieni ib!).

    Vorrei invece esprimere la mia personalissima convinzione che il libro non verta solo sulle scienze "hard", ma che si possa anche considerare un romanzo di formazione, o meglio di cambiamento. Solo gli stolti non cambiano idea e Keith, colui che ci fornisce l'occhio in questo futuro formulato da Sawyer, dimostra di non essere fra questi. E' una mutazione importante quella che avviene nel suo animo, che porterà ad una grande conseguenza. Peccato solo che Sawyer non abbia approfondito maggiormente questo aspetto "soft".

    Concludendo, mi è parso un ottimo romanzo con qualche sbavatura qua e là, con qualche ipotesi che non mi ha convinto pienamente (i delfini...non dovevi Robert, no, non dovevi dar loro lauree in fisica), ma con un ottima, potente e solida struttura portante.

    P.S. quarta di copertina e copertina fungono perfettamente da stimoli diarroici.

    ha scritto il 

  • 5

    Sawyer cerca sempre di strafare... E ci riesce! Libro non lungo ma densissimo di fatti, personaggi particolarmente fantasiosi, infinito, universo e immortalità a profusione.

    ha scritto il 

  • 4

    Buona prova...

    ... di Sawyer, che come suo costume usa la fantascienza per provocare riflessioni su aspetti della vita di tutti i giorni. In questo caso si sofferma sui pregiudizi nei confronti dei "diversi", dato che sulla nave Starplex coabitano tre diverse razze con le proprie caratteristiche fisiche, social ...continua

    ... di Sawyer, che come suo costume usa la fantascienza per provocare riflessioni su aspetti della vita di tutti i giorni. In questo caso si sofferma sui pregiudizi nei confronti dei "diversi", dato che sulla nave Starplex coabitano tre diverse razze con le proprie caratteristiche fisiche, sociali e morali. Una buona lettura!

    ha scritto il 

  • 4

    Ha tutti gli ingredienti del classico romanzo di fantascienza:
    l'esplorazione dell'ignoto, un conflitto interplanetario, incontri-scontri di civiltà aliene e umane (con relative analisi socio culturali), viaggi nel tempo...e molto altro.
    Inoltre c'è anche la storia più strettamente personale del ...continua

    Ha tutti gli ingredienti del classico romanzo di fantascienza: l'esplorazione dell'ignoto, un conflitto interplanetario, incontri-scontri di civiltà aliene e umane (con relative analisi socio culturali), viaggi nel tempo...e molto altro. Inoltre c'è anche la storia più strettamente personale del protagonista con i relativi dilemmi esistenziali che possono sembrare banali, paragonati alla dimensione cosmica degli avvenimenti, ma che rende più credibile la storia. Il tutto scritto bene e condensato in un romanzo non eccessivamente lungo. Consigliato non solo agli appassionati del genere.

    ha scritto il