Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Stella avvelenata

Di

Editore: Mondolibri

3.6
(152)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 238 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: A000172294 | Data di pubblicazione:  | Edizione 2

Disponibile anche come: Altri , Paperback

Genere: Fiction & Literature , Travel

Ti piace Stella avvelenata?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Anno 1441. Leonardo Sacco, giovane chierico di casale Monferrato, intraprende un viaggio verso Parigi. Il cammino è lungo e le strade non sono sicure: allo sprovveduto viandante potrà succedere di tutto, persino di ritrovarsi nel porto di La Rochelle, e da lì imbarcarsi su una grande nave destinata ad attraversare l'Oceano. Leonardo ha studiato eologia, e c'è una parrocchia che lo aspetta in qualche paesino del Monferrato: il viaggio che sta per iniziare potrebbe cambiare la storia del mondo, e invece....
Ordina per
  • 4

    Un viaggio fantastico verso l'isola di Antartide, la scoperta dell'America 50 anni prima della spedizione di Cristoforo Colombo.Un viaggio nel mistero verso una nuova terra, con dei personaggi un ...continua

    Un viaggio fantastico verso l'isola di Antartide, la scoperta dell'America 50 anni prima della spedizione di Cristoforo Colombo.Un viaggio nel mistero verso una nuova terra, con dei personaggi un po' particolari, ma anche il viaggio nella natura umana, curiosa, crudele,malvagia, egoista e nello stesso tempo capace di amare e lottare.

    ha scritto il 

  • 3

    Se ho cominciato a leggerlo è perché Sebastiano Vassalli è Sebastiano Vassalli - l'autore di splendidi libri come La chimera e La notte della cometa - e anche perché aprendolo a casa mi sono ...continua

    Se ho cominciato a leggerlo è perché Sebastiano Vassalli è Sebastiano Vassalli - l'autore di splendidi libri come La chimera e La notte della cometa - e anche perché aprendolo a casa mi sono imbattuto in una pagina su La Rochelle, città fortezza sull'Atlantico, battuta dai venti e dalle piogge, percorsa da fremiti di libertà e ansie di partenza.

    L'ho cominciato e l'ho portato anche a termine, come non faccio spesso, in questi mesi. E potrei cavarmela dicendo: si fa leggere, Stella avvelenata, ma certo non uno tra i migliori di Vassalli.

    Peccato, però, c'è qualcosa che manca, che non fa davvero decollare una volta per tutte, in questa storia di Leonardo, chierico ddi Casale Monferrato che diretto a Parigi per studiare teologia finirà per imbarcarsi su una nave diretta verso l'America - l'America che ancora non è l'America, siamo nel 1441, ma un sogno oltre il mare, una vaga possibilità di una nuova Atlantide.

    Alla fine rimani con qualche aspettativa delusa. Che bella, però, questa idea di una scoperta prima del tempo e fuori del tempo, avventura di libertà e rigenerazione di uomini e donne pronti a sciogliere gli ormeggi per inseguire un mondo finalmente perfetto.

    E come è intrigante pensare a quante e quali scoperte fuori del tempo ci sono state nella nostra storia, condannate all'oblio, condannate appunto a non fare storia.

    ha scritto il 

  • 5

    Protagonista un giovane che tenta di farsi prete andando a studiare a Parigi. Il ragazzo è italiano e vive in un paesino alla fine del 1400, poco prima della scoperta dell’America. Alterne vicende ...continua

    Protagonista un giovane che tenta di farsi prete andando a studiare a Parigi. Il ragazzo è italiano e vive in un paesino alla fine del 1400, poco prima della scoperta dell’America. Alterne vicende lo porteranno ad unirsi ad una compagnia in partenza per Atlantide (nient’altro che l’America stessa), posto che il capitano sostiene di aver già visitato e dove ha vissuto esperienze paradisiache. Il viaggio è durissimo, gli indigeni sempre maldisposti, ma il protagonista riuscirà a trovare una moglie che lo seguirà al ritorno nella sua patria. Qui riprenderà una vita al seguito del clero romano, visto che al suo paese nessuno lo riconosce più e nemmeno è ben accolto.

    ha scritto il 

  • 5

    Un romanzo scritto benissimo, avvincente, avventuroso, esotico, misterioso. Un viaggio alla ricerca di Atlantide, e alla scoperta di un nuovo continente inesplorato nel quale i protagonisti fanno i ...continua

    Un romanzo scritto benissimo, avvincente, avventuroso, esotico, misterioso. Un viaggio alla ricerca di Atlantide, e alla scoperta di un nuovo continente inesplorato nel quale i protagonisti fanno i conti con la natura selvaggia ma soprattutto con se stessi e con la natura umana. Letto d'un fiato, mi ha fatta sognare.

    ha scritto il 

  • 2

    Giudizio ambivalente: storia interessante: il resoconto di un viaggio in una terra sconosciata, 50 anni prima di Colombo, da parte un un gruppo di uomini, ognuno con spinte diverse, alla ricerca di ...continua

    Giudizio ambivalente: storia interessante: il resoconto di un viaggio in una terra sconosciata, 50 anni prima di Colombo, da parte un un gruppo di uomini, ognuno con spinte diverse, alla ricerca di Atlantide, Amaro sarè il finale e nel mezzo traversie di ogni genere. Giudizio personale: nel complesso non mi è piaciuto.

    ha scritto il 

  • 2

    (Due stelline e mezza)

    Dopo anni dalla mia ultima rilettura de La chimera, ritrovo la bella prosa di Vassalli intatta ed affascinante. Peccato che la storia di Leonardo Sacco abbia contribuito a ...continua

    (Due stelline e mezza)

    Dopo anni dalla mia ultima rilettura de La chimera, ritrovo la bella prosa di Vassalli intatta ed affascinante. Peccato che la storia di Leonardo Sacco abbia contribuito a rafforzare il mio disincanto nei confronti del mondo.

    ha scritto il 

Ordina per