Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Storia controversa dell'inarrestabile fortuna del vino Aglianico nel mondo

By Gaetano Cappelli

(420)

| Hardcover | 9788831792448

Like Storia controversa dell'inarrestabile fortuna del vino Aglianico nel mondo ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Strana davvero la vita! Il brillante Riccardo Fusco sembrava destinato a grandi cose e ora trascina la sua esistenza schiacciato dal successo della moglie regista che lo ha ridotto al ruolo umiliante di baby-sitter delle quattro figlie, tradendolo in Continue

Strana davvero la vita! Il brillante Riccardo Fusco sembrava destinato a grandi cose e ora trascina la sua esistenza schiacciato dal successo della moglie regista che lo ha ridotto al ruolo umiliante di baby-sitter delle quattro figlie, tradendolo inoltre col primo attore di passaggio. Graziantonio Dell'Arco, una vecchia conoscenza del liceo su cui nessuno avrebbe scommesso una lira, è invece divenuto uno degli uomini più ricchi e famosi d'Italia. Ma anche lui ha i suoi guai, insolentito com'è dall'inimitabile dandy Yarno Cantini che lo ha additato alla nazione intera come il principe dei neo-cafoni. L'incontro fortuito tra i due amici di un tempo sembrerà dare a Riccardo una via di fuga dalla sua piatta esistenza catapultandolo nel mondo dorato del jet set, e a Graziantonio l'occasione di vendicarsi di Yarno, attraverso una storia piena di colpi di scena, dove in un esilarante gioco d'incastro tra presente e passato s'incontrano personaggi come Chatryn Wally Triny, la sofisticata critica newyorkese cui spetta di stabilire qual è il vino migliore del mondo, e la ributtante strega Lia la Bavosa detentrice dei segreti della magia lucana; l'avido latifondista Michelantonio Dell'Arco che da improbabile re del gas metano si trasformerà in re della gassosa, e il subdolo giocatore di biliardo Carmine Addario suo complice; l'artista Mikail Nikolaevic Trepulov, costretto a dipingere ritratti di Stalin e lo sfortunato pittore italiano Ernesto Dell'Arco.

96 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Non male: ironico, pungente, dissacrante. Divertenti anche i dialoghi in dialetto lucano.

    Is this helpful?

    Angela Pisano said on Jul 31, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La storia e' veramente controversa, nel senso che una buona meta' del libro parla di tutt'altro e prima di arrivare al bandolo della matassa passano pagine e pagine con periodo a volte troppo articolati.
    Nel complesso si tratta di una lettura gradevo ...(continue)

    La storia e' veramente controversa, nel senso che una buona meta' del libro parla di tutt'altro e prima di arrivare al bandolo della matassa passano pagine e pagine con periodo a volte troppo articolati.
    Nel complesso si tratta di una lettura gradevole, che mira ad esaltare la provincia italiana, lucana nella fattispecie, con protagonisti sull'orlo del fallimento emotivo e familiare come Riccardo Fusco e il tycoon improponibile Graziantonio Dell'Arco.
    Il principe della storia, il vino Aglianico viene fuori prepotentemente alla fine.

    Is this helpful?

    etnagigante said on Sep 10, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Da pasto

    Nel senso che è un libro complessivamente piacevole che si fa leggere con leggerezza. Non ha pretese e fila via liscio.

    Is this helpful?

    Fede said on Mar 28, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    rivalutato!

    all' inizio l' avevo valutato con due stelline, poi ho ripensato al libro "Come ho perso la guerra" di Filippo Bologna e mi sono detta che questo, forse, non è poi così male... la storia è carina, la trama originale anche se magari un po' troppo buff ...(continue)

    all' inizio l' avevo valutato con due stelline, poi ho ripensato al libro "Come ho perso la guerra" di Filippo Bologna e mi sono detta che questo, forse, non è poi così male... la storia è carina, la trama originale anche se magari un po' troppo buffa... irreale, ma almeno originale! Anche il titolo ti fa venir voglia di aprire il libro. Nella media.

    Is this helpful?

    lallinadiamond94 said on Feb 12, 2013 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    mi aspettavo qualcosa di più, in verità, da un autore che scrive con tale scioltezza. la tecnica del "riavvolgimento ossessivo" alla lunga fa sì che il romanzo sia una sorta di lungo prologo per qualcosa che sembra non accadere mai. Peccato. Però una ...(continue)

    mi aspettavo qualcosa di più, in verità, da un autore che scrive con tale scioltezza. la tecnica del "riavvolgimento ossessivo" alla lunga fa sì che il romanzo sia una sorta di lungo prologo per qualcosa che sembra non accadere mai. Peccato. Però una cosa è certa: Cappelli è un valido scrittore, sa proprio il fatto suo, e per questo gli do 3 stelle, altrimenti sarebbero state due o una.

    Is this helpful?

    Manuppo, Popolello e il Cisternario said on Dec 7, 2012 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (420)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Hardcover 189 Pages
  • ISBN-10: 883179244X
  • ISBN-13: 9788831792448
  • Publisher: Marsilio (collana Romanzi e racconti)
  • Publish date: 2007-01-01
  • Also available as: Others
Improve_data of this book