Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Storia del Giappone

Di ,

Editore: Laterza

3.6
(138)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 339 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8842081647 | Isbn-13: 9788842081647 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri

Genere: History

Ti piace Storia del Giappone?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Divenuta la seconda potenza economica del pianeta tra la fine della Seconda guerra mondiale e l'ultimo scorcio del Novecento, il Giappone è una realtà culturale apparentemente misteriosa e distante che sfida la nostra conoscenza e le nostre categorie interpretative di osservatori occidentali. Con una metodologia storiografica innovativa, questa libro colma la lacuna raccontando a grandi linee le vicende storiche del Paese, nei suoi aspetti economici, sociali, politici e culturali dalle origini sino ai giorni nostri.
Ordina per
  • 1

    Scritto molto male

    Secondo me un libro di storia deve raccontare i fatti in modo esauriente e seguire il più possibile l'ordine cronologico.
    In questo caso tra i "come si vedrà in seguito" e i "come già accennato" (ripetuti fino alla nausea), non si approfondisce nulla. Infatti spesso vengono anticipati eventi che ...continua

    Secondo me un libro di storia deve raccontare i fatti in modo esauriente e seguire il più possibile l'ordine cronologico. In questo caso tra i "come si vedrà in seguito" e i "come già accennato" (ripetuti fino alla nausea), non si approfondisce nulla. Infatti spesso vengono anticipati eventi che accadranno anni o addirittura secoli dopo il periodo di cui si sta parlando. Mentre arrivati al punto in cui si dovrebbe approfondire l'evento "accennato", viene per lo più ripetuto ciò che è stato detto in precedenza o ci si limita ad un "vedi cap". Quindi a fine capitolo si ha in testa un pout pourri di date e fatti,che senza l’aiuto della cronologia a fondo libro è difficile riordinare per ricostruire la storia. Inoltre, leggendo un altro testo sullo stesso argomento, ho trovato diverse contraddizioni tra le due esposizioni. Eppure le fonti bibliografiche erano le stesse... Un altro punto dolente sono le note: scelta inappropriata metterle al fondo. E’ davvero scomodo dover interrompere la lettura che già di per se non è molto scorrevole. Perciò visto che per ogni capitolo ci sono quasi sempre più di una trentina di note, ma non più di 3 riferimenti per pagina, non avrebbero potuto semplificare la vita al lettore scrivendole a piè? Tra l’altro sono informazioni che non possono essere trascurate,visto che il contenuto è rilevante nel 90% dei casi. Quindi perchè non inserire questi dati direttamente nel testo?

    ha scritto il 

  • 2

    L'ho trovato un pò superficiale sulla descrizione di alcuni eventi: gli autori probabilmente sono partiti dal presupposto che alcune cose sono già nella conoscenza dei lettori. Ad ogni modo anche la narrazione cronologica è molto confusionaria, si preferisce parlare di un aspetto (per esempio l'e ...continua

    L'ho trovato un pò superficiale sulla descrizione di alcuni eventi: gli autori probabilmente sono partiti dal presupposto che alcune cose sono già nella conoscenza dei lettori. Ad ogni modo anche la narrazione cronologica è molto confusionaria, si preferisce parlare di un aspetto (per esempio l'economia o la politica) in un lasso di tempo molto ampio, per ritornare sugli altri aspetti in un secondo momento. Ma così, almeno per me, è stato difficile individuare chiaramente un periodo storico con tutti gli avvenimenti connessi. Sicuramente da integrare almeno con la cronologia a fine libro.

    ha scritto il 

  • 3

    Accademico

    --- Un volume ben strutturato. L'introduzione chiarisce con efficacia alcuni aspetti generali sulla vicenda giapponese, rendendo più fluida la lettura del testo.

    Da riprendere quando posso contare su più tempo e maggiore leggerezza (troppo preso da chine e fisio..).

    ha scritto il 

  • 0

    Questo libro ha il compito non solo arduo ma quasiimpossibile di riassumere più di 10mila anni di storia giapponese, offermandosi ovviamente con più attenzione dal periodo Meiji in poi. Certi punti li trovo estremamente noiosi, specie quando si tratta di tutte le branchie e sottobranchie dei vari ...continua

    Questo libro ha il compito non solo arduo ma quasiimpossibile di riassumere più di 10mila anni di storia giapponese, offermandosi ovviamente con più attenzione dal periodo Meiji in poi. Certi punti li trovo estremamente noiosi, specie quando si tratta di tutte le branchie e sottobranchie dei vari aspetti politici. A volte sembra lento e viene voglia di saltare a piedi pari 5 pagine. In altri punti, specialmente quelli religiosi e culturali, è di una bellezza disarmante. Capire il perchè usino certi rituali ed il significato che hanno tutte quelle paticolarità che noi a volte troviamo buffe, è stato davvero sorprendente.

    ha scritto il 

  • 3

    Il testo tratta la storia del Giappone in maniera un po' troppo concisa e riassuntiva. L'ultima parte [epoca Meiji] è davvero troppo confusionaria. Da per scontato che si conoscano troppi eventi storici. La parte finale non segue un ordine cronologico degli eventi.

    ha scritto il 

  • 5

    Solo i primi 4 capitoli (20/06/'10)

    ----------------------- In lettura i rimanenti capitoli (10/'10)

    ----------------------- Finito. Veramente un ottimo libro per lo studio della storia giapponese.

    ha scritto il 

  • 0

    Valido per chi vuol farsi una idea generale del Giappone e della sua storia, scritto con taglio abbastanza divulgativo ma con il rigore dello storico. Può essere un discreto testo introduttivo: certamente non sufficiente a esaurire alcun tema dell'argomento ma con una certa profondità di dettagli ...continua

    Valido per chi vuol farsi una idea generale del Giappone e della sua storia, scritto con taglio abbastanza divulgativo ma con il rigore dello storico. Può essere un discreto testo introduttivo: certamente non sufficiente a esaurire alcun tema dell'argomento ma con una certa profondità di dettaglio. Sarebbe stata gradita qualche illustrazione.

    ha scritto il 

  • 1

    Un'incredibile accozzaglia di fatti per un libro che non si legge né come romanzo né come testo storico... Mi ha molto deluso. L'unico dato che tiene in piedi l'opera è l'ordine cronologico degli eventi descritti. Ma la cosa più fastidiosa sono gli imperdonabili errori/imprecisioni nella spiegazi ...continua

    Un'incredibile accozzaglia di fatti per un libro che non si legge né come romanzo né come testo storico... Mi ha molto deluso. L'unico dato che tiene in piedi l'opera è l'ordine cronologico degli eventi descritti. Ma la cosa più fastidiosa sono gli imperdonabili errori/imprecisioni nella spiegazione delle filosofie trainanti delle scuole buddhiste nipponiche, dal pensiero indiano più arcaico che penetrò l'arcipelago all'amidismo allo zen.

    ha scritto il