Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Storia del design

Di

Editore: Laterza

3.8
(93)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 366 | Formato: Altri

Isbn-10: 8842066230 | Isbn-13: 9788842066231 | Data di pubblicazione:  | Edizione 8

Disponibile anche come: Copertina rigida

Genere: Art, Architecture & Photography , Non-fiction

Ti piace Storia del design?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Dalla Rivoluzione industriale a oggi, una storia completa del design. Uno deipiù grandi fenomeni culturali e socio-economici dell'età contemporanea,visto nei suoi aspetti più specifici: la progettazione, la produzione, ilconsumo e la vendita. Un nuovo inserto illustrativo completa la nuova edizionedel volume.
Ordina per
  • 2

    Un parto

    Ok, probabilmente gran parte dell'odio che ho provato per questo libro deriva dal fatto che ho dovuto leggere e studiare le sue fitte, interminabili 360 pagine in una settimana, ma non importa, 2 stelline comunque. E' la mia vendetta per avermi fatto passare alcune delle ore più noiose, NOIOSE, d ...continua

    Ok, probabilmente gran parte dell'odio che ho provato per questo libro deriva dal fatto che ho dovuto leggere e studiare le sue fitte, interminabili 360 pagine in una settimana, ma non importa, 2 stelline comunque. E' la mia vendetta per avermi fatto passare alcune delle ore più noiose, NOIOSE, della mia vita. E poi alcuni capitoli sono così eccessivamente prolissi da rendere la lettura maledettamente difficoltosa. E ho odiato la mancata traduzione in italiano di interi brani in francese o in tedesco. Per non parlare del fatto che di alcuni movimenti (vedi il Bauhaus) manca la definizione: pagine su pagine di interminabili discorsi resi incomprensibili dalla mancanza di una banalissima, ma secondo me essenziale, definizione che li preceda. Mha. Sicuramente accurato, ma non posso fare a meno di pensare che un libro debba mantenere comunque una parvenza di leggibilità e di piacevolezza, anche quando il suo scopo principale non è certo l'intrattenimento.

    ha scritto il 

  • 5

    Anche se i quattro fattori stabiliti dal De Fusco sono un pò troppo rigidi, e su alcuni aspetti l'attenzione e l'approfondimento si fermano poco, rimane un gran bel libro. La storia degli oggetti che ci circondano è lo specchio della nostra storia...Come l'uomo si circonda di cose belle nel corso ...continua

    Anche se i quattro fattori stabiliti dal De Fusco sono un pò troppo rigidi, e su alcuni aspetti l'attenzione e l'approfondimento si fermano poco, rimane un gran bel libro. La storia degli oggetti che ci circondano è lo specchio della nostra storia...Come l'uomo si circonda di cose belle nel corso della storia (ma anche di cose brutte) è da sempre un campo affascinante del sapere umano. Tra estetica e funzione, gusto e cattivo gusto, correnti di pensiero, architetti e designer, lo consiglio a tutti coloro che vogliono scoprire e andare più a fondo sulla storia di questo fenomeno di cui, sembra strano, ma noi italiani siamo tra i più invidiati e ricercati.

    ha scritto il 

  • 4

    E il Bauhaus?

    Sarà ma il metodo del quadrifoglio defuschiano lo trovo troppo riduttivo per identificare un prodotto 'di design' (e il kitsch ce lo siamo dimenticato?) . E far partire il disegno industriale dall'invenzione dei caratteri mobili pure lo considero un azzardo. Le accozzaglie non mi sono mai piaciut ...continua

    Sarà ma il metodo del quadrifoglio defuschiano lo trovo troppo riduttivo per identificare un prodotto 'di design' (e il kitsch ce lo siamo dimenticato?) . E far partire il disegno industriale dall'invenzione dei caratteri mobili pure lo considero un azzardo. Le accozzaglie non mi sono mai piaciute e quindi mi pare anche giusto separare la storia del design da quella della tipografia che ad un certo punto convergono si, ma non così da subito.

    ha scritto il 

  • 0

    Storielle sul design

    De Fusco scrive la storia come una favoletta, con i buoni e i cattivi e molto poco acume. Consigliato solo ai minori di 16 anni o a persone molto pigre.

    ha scritto il