Storia della colonna infame

Voto medio di 675
| 75 contributi totali di cui 63 recensioni , 10 citazioni , 0 immagini , 2 note , 0 video
Edizione basata sulla prima versione del Manzoni, fa del racconto la propria struttura portante, enfatizzando caparbiamente un caso straordinario ma dimenticato, e ne fa una minuziosa ricostruzione storica.
Lodovicoc
Ha scritto il 13/05/18
Minuziosa ricostruzione di un errore giudiziario che definire kafkiano sarebbe un eufemismo. Spesso di non facile lettura e comprensione, vuoi per lo stile, vuoi per la lingua, le concatenazioni di citazioni, anche latine, di giuristi ormai sepolti d...Continua
Zinonno
Ha scritto il 14/03/18

Un saggio storico che ci mostra come la furia possa indurre uomini di giustizia a trasformarsi in aguzzini.
Recensione completa al link: http://culturaincircolo.blogspot.it/2018/03/recensione-de-storia-della-colonna.html

emy
Ha scritto il 03/04/15
troppo bello

uno stupendo saggio storico

Suni
Ha scritto il 05/02/15
Un saggio storico su un processo, assurdo e dall'esito tragico, contro i cosiddetti "untori", realmente avvenuto durante la peste a Milano del 1630. Manzoni inizialmente voleva inserirlo nel "Fermo e Lucia", ma presto decise di farne uno scritto a pa...Continua
LelaCosini
Ha scritto il 30/10/14
"che sappia mi, non ho altro fine"
Uno scritto famoso che finalmente mi sono decisa a leggere, la cronaca di una brutta pagina di storia: il processo ai presunti untori del 1630. Uno scorcio sulla spietatezza e l'ignoranza dell'uomo che cerca un capro espiatorio per l'altrui ignoranza...Continua

Noloter
Ha scritto il Feb 14, 2011, 09:55
Ciò ch'essi chiamavano arbitrio, era in somma la cosa stessa che, per iscansar quel vocabolo equivoco e di tristo suono, fu poi chiamata poter discrezionale: cosa pericolosa[...]e che i savi legislatori cercano, non di togliere, che sarebbe una chime...Continua
Pag. 28
Noloter
Ha scritto il Feb 13, 2011, 18:35
"a certi giudici, non meno ignoranti che iniqui, i quali tormentano un uomo per tre o quattr'ore", dice il Farinacci; "a certi giudici iniquissimi e scelleratissimi, levati dalla feccia, privi di scienza, di virtù, di ragione, i quali, quando hanno i...Continua
Pag. 23
Noloter
Ha scritto il Apr 07, 2010, 14:28
Se prima il riconoscerli innocenti era per que' giudici un perder l'occasione di condannare, ormai sarebbe stato un trovarsi terribilmente colpevoli; e le frodi, le violazioni della legge, che sapevano d'aver commesse, ma che volevan creder giustific...Continua
Pag. 89
Noloter
Ha scritto il Apr 07, 2010, 14:18
Era un ingiusto supplemento a un'ingiusta tortura: l'una e l'altra volute, pensate, studiate dai giudici, piuttosto che far quello ch'era prescritto, non dico dalla ragione, dalla giustizia, dalla carità, ma dalla legge: verificare il fatto, facendol...Continua
Pag. 84
Noloter
Ha scritto il Apr 07, 2010, 13:51
C'era in questo caso una circostanza che rendeva l'accusa radicalmente e insanabilmente nulla; l'essere stata fatta in conseguenza d'una promessa d'impunità. "A chi rivela per la speranza dell'impunità, o concessa dalla legge, o promessa dal giudice,...Continua
Pag. 49

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

josef
Ha scritto il Dec 10, 2017, 19:58
Biblioteche...
Ha scritto il Apr 21, 2016, 07:59
853.8 MAN 6403 Letteratura Italiana

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi