Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Storia della filosofia occidentale

e dei suoi rapporti con le vicende politiche e sociali dall'antichità a oggi

Di

Editore: TEADUE

4.2
(424)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 816 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8878192651 | Isbn-13: 9788878192652 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Luca Pavolini

Disponibile anche come: Altri , Tascabile economico , Copertina rigida , Copertina morbida e spillati

Genere: History , Non-fiction , Philosophy

Ti piace Storia della filosofia occidentale?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Per quanto sia difficile criticare un lavoro così lodevole, devo dire che - pur dalle mie scarse conoscenze filosofiche - più che la "Storia della filosofia occidentale" mi è sembrata la "Storia della logica e della filosofia politico-religiosa occidentale"; se poi ciò corrisponda effettivamente ...continua

    Per quanto sia difficile criticare un lavoro così lodevole, devo dire che - pur dalle mie scarse conoscenze filosofiche - più che la "Storia della filosofia occidentale" mi è sembrata la "Storia della logica e della filosofia politico-religiosa occidentale"; se poi ciò corrisponda effettivamente al termine "filosofia", l'incomprensione è dovuta alle mie lacune.
    Russell, bisogna dirlo, tratta la maggior parte dei filosofi dall'alto in basso e si perde a confutarne logicamente le teorie, e non molto simpaticamente il libro termina con la sua corrente filosofica che - neanche a dirlo - è la più giusta e la più corretta.
    Interessante anche come nella sua analisi storica manchi del tutto il peso apportato dalla psicologia (Russell scrive nel '43, in piena epoca psicoanalitica) al pensiero occidentale e al modo di vedere il mondo, ma a quanto pare è più importante discutere di logica e matematica.

    ha scritto il 

  • 5

    Opera divulgativa con tutti i limiti del caso e della visione di Russell, del suo approccio analitico e delle sue simpatie.
    Per me, che ho studiato solo tangenzialmente filosofia all'università, un buon ripasso -in prosa scorrevole e brillante- di concetti sepolti sin dai tempi del liceo... ...continua

    Opera divulgativa con tutti i limiti del caso e della visione di Russell, del suo approccio analitico e delle sue simpatie.
    Per me, che ho studiato solo tangenzialmente filosofia all'università, un buon ripasso -in prosa scorrevole e brillante- di concetti sepolti sin dai tempi del liceo...

    ha scritto il 

  • 4

    CONTINUO A NON SAPERE, MA CON CLASSE.

    Cose che ho imparato leggendo questo libro: La filosofia è per definizione amore per la sapienza, ricerca di un senso su idee tipo i meccanismi che regolano l’universo, l’esistenza di Dio e i principi fondamentali del nostro vivere. Che quasi tutti abbiamo delle posizioni in merito che abbiamo e ...continua

    Cose che ho imparato leggendo questo libro: La filosofia è per definizione amore per la sapienza, ricerca di un senso su idee tipo i meccanismi che regolano l’universo, l’esistenza di Dio e i principi fondamentali del nostro vivere. Che quasi tutti abbiamo delle posizioni in merito che abbiamo ereditato attraverso delle norme culturali e famigliari. Che il vero pensatore vuole scoprire il perché di queste posizioni per determinare autonomamente in che cosa credere. Pensare che la prima spinta alla lettura era la mia scioccante mancanza di conoscenza sull'argomento. In un volume solo di circa 800 pagine ho trovato un breve compendio della filosofia suddiviso in tre parti, gli antichi filosofi greci, la filosofia sotto il trionfo del cristianesimo e la filosofia dal rinascimento alla prima metà del ventesimo secolo. Certo che se mi chiedete adesso un affermazione importante su Empedocle o Protagora sarei perso. E’ impossibile per il mio cervello contenere questa quantità di informazioni tutte in una volta. Ma ho trovato come valore aggiunto, la possibilità di confrontare la mia filosofia minima esistenziale con le grandi teorie del passato. Alcune delle domanda poste dai filosofi sono di grande importanza, altre sono intellettuali vicoli ciechi, spesso erano influenzati dalla loro cultura ed a volte il loro successo era determinato da considerazioni politiche. Grazie al lavoro svolto da Russell ( fazioso come solo un uomo che ha già idee radicate può esserlo ) ho acquisito la consapevolezza sull'alto livello raggiunto dalle diverse ideologie attraverso i secoli, e mi porta a chiedermi fino a che punto siamo lontani dalla verità sul nostro presente.

    ha scritto il 

  • 5

    C'è chi sostiene che questo testo sia fazioso, o che non sia un buon testo di filosofia. Personalmente, dissento.

    Qualcuno potrebbe espormi il proprio pensiero nel parlare del pensiero degli altri. Costui sarebbe un fazioso.
    Oppure potrebbe espormi il pensiero degli altri, aggiungend ...continua

    C'è chi sostiene che questo testo sia fazioso, o che non sia un buon testo di filosofia. Personalmente, dissento.

    Qualcuno potrebbe espormi il proprio pensiero nel parlare del pensiero degli altri. Costui sarebbe un fazioso.
    Oppure potrebbe espormi il pensiero degli altri, aggiungendo un proprio commento ed una analisi. Costui è Russell. Nel suo testo, è sempre chiara la distinzione tra pensiero originale e suo.
    Un testo totalmente neutrale, poi, sarebbe scritto senza la minima passione, risultando quindi illeggibile.

    Quanto alla bontà del libro, bisogna leggerlo per ciò che è: una panoramica su tre millenni di filosofia. Non è né pretende di essere esaustivo. Pensateci, come minimo dovrebbe essere composto da un centinaio di volumi del medesimo spessore...

    ha scritto il 

  • 5

    Lungi dall'essere una noiosa e distaccata rassegna delle principali correnti di pensiero nella storia dell'Occidente, quest'opera è la loro analisi critica secondo Russell. Il quale non si esime certo dal giudicare, a volte anche aspramente, le teorie filosofiche principali e ancor più i loro pa ...continua

    Lungi dall'essere una noiosa e distaccata rassegna delle principali correnti di pensiero nella storia dell'Occidente, quest'opera è la loro analisi critica secondo Russell. Il quale non si esime certo dal giudicare, a volte anche aspramente, le teorie filosofiche principali e ancor più i loro padri fondatori. Un punto di vista pungente, logico, lucido e talvolta polemico che aiuta la riflessione intorno ai grandi temi ed allo stesso tempo consente di trarre anche un pò di sollazzo. Grande Bertand.

    ha scritto il