Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Storia della filosofia occidentale

e dei suoi rapporti con le vicende politiche e sociali dall'antichità a oggi

By Bertrand Russell

(261)

| Paperback | 9788878192652

Like Storia della filosofia occidentale ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

53 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 3 people find this helpful

    Opera divulgativa con tutti i limiti del caso e della visione di Russell, del suo approccio analitico e delle sue simpatie.
    Per me, che ho studiato solo tangenzialmente filosofia all'università, un buon ripasso -in prosa scorrevole e brillante- di co ...(continue)

    Opera divulgativa con tutti i limiti del caso e della visione di Russell, del suo approccio analitico e delle sue simpatie.
    Per me, che ho studiato solo tangenzialmente filosofia all'università, un buon ripasso -in prosa scorrevole e brillante- di concetti sepolti sin dai tempi del liceo...

    Is this helpful?

    Zampanò said on Jun 27, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful


    Sono così stanco che andrei a bere un
    caffè anche con Iago.

    Fa il parrucchiere adesso, Iago.
    In città.

    Is this helpful?

    [radek] said on Feb 13, 2014 | 2 feedbacks

  • 16 people find this helpful

    CONTINUO A NON SAPERE, MA CON CLASSE.

    Cose che ho imparato leggendo questo libro: La filosofia è per definizione amore per la sapienza, ricerca di un senso su idee tipo i meccanismi che regolano l’universo, l’esistenza di Dio e i principi fondamentali del nostro vivere. Che quasi tutti ...(continue)

    Cose che ho imparato leggendo questo libro: La filosofia è per definizione amore per la sapienza, ricerca di un senso su idee tipo i meccanismi che regolano l’universo, l’esistenza di Dio e i principi fondamentali del nostro vivere. Che quasi tutti abbiamo delle posizioni in merito che abbiamo ereditato attraverso delle norme culturali e famigliari. Che il vero pensatore vuole scoprire il perché di queste posizioni per determinare autonomamente in che cosa credere. Pensare che la prima spinta alla lettura era la mia scioccante mancanza di conoscenza sull'argomento. In un volume solo di circa 800 pagine ho trovato un breve compendio della filosofia suddiviso in tre parti, gli antichi filosofi greci, la filosofia sotto il trionfo del cristianesimo e la filosofia dal rinascimento alla prima metà del ventesimo secolo. Certo che se mi chiedete adesso un affermazione importante su Empedocle o Protagora sarei perso. E’ impossibile per il mio cervello contenere questa quantità di informazioni tutte in una volta. Ma ho trovato come valore aggiunto, la possibilità di confrontare la mia filosofia minima esistenziale con le grandi teorie del passato. Alcune delle domanda poste dai filosofi sono di grande importanza, altre sono intellettuali vicoli ciechi, spesso erano influenzati dalla loro cultura ed a volte il loro successo era determinato da considerazioni politiche. Grazie al lavoro svolto da Russell ( fazioso come solo un uomo che ha già idee radicate può esserlo ) ho acquisito la consapevolezza sull'alto livello raggiunto dalle diverse ideologie attraverso i secoli, e mi porta a chiedermi fino a che punto siamo lontani dalla verità sul nostro presente.

    Is this helpful?

    Luca G said on Dec 20, 2012 | 9 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    C'è chi sostiene che questo testo sia fazioso, o che non sia un buon testo di filosofia. Personalmente, dissento.

    Qualcuno potrebbe espormi il proprio pensiero nel parlare del pensiero degli altri. Costui sarebbe un fazioso.
    Oppure potrebbe espormi ...(continue)

    C'è chi sostiene che questo testo sia fazioso, o che non sia un buon testo di filosofia. Personalmente, dissento.

    Qualcuno potrebbe espormi il proprio pensiero nel parlare del pensiero degli altri. Costui sarebbe un fazioso.
    Oppure potrebbe espormi il pensiero degli altri, aggiungendo un proprio commento ed una analisi. Costui è Russell. Nel suo testo, è sempre chiara la distinzione tra pensiero originale e suo.
    Un testo totalmente neutrale, poi, sarebbe scritto senza la minima passione, risultando quindi illeggibile.

    Quanto alla bontà del libro, bisogna leggerlo per ciò che è: una panoramica su tre millenni di filosofia. Non è né pretende di essere esaustivo. Pensateci, come minimo dovrebbe essere composto da un centinaio di volumi del medesimo spessore...

    Is this helpful?

    Lou Rens said on Oct 27, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Va preso come un libro di narrativa e non come un manuale di storia della filosofia. Divertenti alcuni commenti.

    Is this helpful?

    Flavio said on May 30, 2012 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book