Storia della mia gente

La rabbia e l'amore della mia vita da industriale di provincia

di | Editore: Mondolibri
Voto medio di 1382
| 356 contributi totali di cui 346 recensioni , 10 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ctr biblioteca
Ha scritto il 15/09/18
POSIZIONE LIBRERIA

NA90

Filcoupè
Ha scritto il 06/06/18
null

Bellissimo.
Un libro sincero e, proprio perchè sincero, bellissimo. Politica, lavoro e amore in queste pagine che vanno giù come acqua naturale e restano sul fondo come fango.

Mehiel Free
Ha scritto il 12/05/18
Sopravvalutato

Oltre due o tre frasi veramente belle non è da comprare tuttalpiù da leggere.

Medea
Ha scritto il 04/02/18
Un’alternativa sensata ai saggi barbosi
Mi sono avvicinata a questo libro con tanti pregiudizi e poco entusiasmo. Diffido dei testi che vincono premi letterari, non mi sono mai sentita affascinata dai temi economici e dall’ambiente degli imprenditori e non capivo come queste pagine potesse...Continua
Tania Maffei
Ha scritto il 16/10/17
Diciamo pure che i pratesi se la cantano e se la suonano come se i cinesi avessero fatto tutto da soli senza il contributo di molti pratesi che hanno regalato loro oltre le conoscenze anche i macchinari e le fabbriche intere nell' illusione che ques...Continua

Totocastellana
Ha scritto il Sep 16, 2012, 20:30
"Nella vita perlopiù ci sentiamo smarriti" - Paul Newman ne "Il verdetto"
Pag. 144
Totocastellana
Ha scritto il Sep 16, 2012, 20:29
Perchè come ormai dovrebbe essere chiaro persino ai nostri maggiori, così entusiasti di questa loro maledetta globalizzazione senza regole, i soldi che oggi risparmiamo comprando i prodotti cinesi sono quegli stessi soldi che servivano a pagare gli s...Continua
Pag. 142
Totocastellana
Ha scritto il Sep 16, 2012, 20:25
Pensi che sia troppo, per una vita? Fare il casellante, metter su famiglia, andare a pesca sull'oceano con tuo figlio, e magari anche voler bene a tua moglie? "Richard Ford, Sportswriter"
Pag. 76
Totocastellana
Ha scritto il Sep 16, 2012, 20:22
...la convinzione che il futuro bisogna costruirselo con le proprie mani e a propria misura, oppure si subisce quello degli altri.
Pag. 62
Totocastellana
Ha scritto il Sep 16, 2012, 20:19
Vestiti di lini irlandesi e cotoni candidi, belli e fragili, vuoti e lontani, furbi e famelici, ingenui e ignoranti, sono il fior fiore di quella fortunatissima generazione di italiani senza qualifiche, entusiasta e garibaldina, che aveva avuto la fo...Continua
Pag. 47

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi