Storia della mia gente

La rabbia e l'amore della mia vita da industriale di provincia

Voto medio di 1368
| 366 contributi totali di cui 356 recensioni , 10 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
C'era una volta la Provincia italiana ricca, felice e molto produttiva. Che commerciava con l'estero, dava del tu ai colossi oltre confine con l'orgoglio di una identità, prima che nazionale, comunale. C'era un tempo in cui anche gli stupidi ... Continua
Ha scritto il 30/04/17
La lettura di questo libro mi ha insegnato a riflettere su alcune cose, come quella che si può scrivere nel modo in cui si pensa, se si ha il coraggio e la capacità di farlo, e che la ricchezza interiore deve essere sempre espressa, altrimenti ci ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 31/01/17
Edoardo Nesi ha vinto, con "Storia della mia gente", il premio Strega nel 2011. Quando ha cominciato a scrivere, faceva già il laniere a Prato. Suo nonno aveva iniziato l'attività negli anni '30 del Novecento, insieme al fratello. Poi l'aveva ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 31/01/17
Irritante
Avvertenza: certi passaggi sono come lana 100% vergine su pelle nuda; se avete la pelle delicata, è meglio indossare del cotone (alias, leggere altro).Ho dovuto affrontare questo libro per dovere: una professoressa mi ha chiesto di approfondire il ..." Continua...
  • 6 mi piace
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il 23/11/16
23.11.2016 -Per il momento non mi sta entusiasmando particolarmente.Sospendo la lettura per qualche giorno per dedicarmi ad altri libri, poi deciderò se abbandonarlo definitivamente o ricominciare a leggerlo.2.1.2017 -è un libro piccolo: solo 161 ..." Continua...
  • 2 mi piace
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il 30/09/16
Uno strano ibrido, questo libro: un po’ saggistica un po’ narrativa, un po’ diario in cui l’esperienza soggettiva si stempera in un catalogo di letture e ascolti musicali che definiscono la personalità dell’autore e le stagioni della sua ..." Continua...
  • Rispondi

Ha scritto il Sep 16, 2012, 20:30
"Nella vita perlopiù ci sentiamo smarriti" - Paul Newman ne "Il verdetto"
Pag. 144
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 16, 2012, 20:29
Perchè come ormai dovrebbe essere chiaro persino ai nostri maggiori, così entusiasti di questa loro maledetta globalizzazione senza regole, i soldi che oggi risparmiamo comprando i prodotti cinesi sono quegli stessi soldi che servivano a pagare ... Continua...
Pag. 142
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 16, 2012, 20:25
Pensi che sia troppo, per una vita? Fare il casellante, metter su famiglia, andare a pesca sull'oceano con tuo figlio, e magari anche voler bene a tua moglie? "Richard Ford, Sportswriter"
Pag. 76
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 16, 2012, 20:22
...la convinzione che il futuro bisogna costruirselo con le proprie mani e a propria misura, oppure si subisce quello degli altri.
Pag. 62
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 16, 2012, 20:19
Vestiti di lini irlandesi e cotoni candidi, belli e fragili, vuoti e lontani, furbi e famelici, ingenui e ignoranti, sono il fior fiore di quella fortunatissima generazione di italiani senza qualifiche, entusiasta e garibaldina, che aveva avuto la ... Continua...
Pag. 47
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi