Storia di un corpo

Voto medio di 2.051
| 422 contributi totali di cui 340 recensioni , 80 citazioni , 0 immagini , 2 note , 0 video
3 agosto 2010. Tornata a casa dopo il funerale del padre, Lison si vede consegnare un pacco, un regalo post mortem del defunto genitore: è un curioso diario del corpo che lui ha tenuto dall’età di dodici anni fino agli ultimi giorni della sua ... Continua
Ha scritto il 28/09/17
Leggere Pennac a diciannove anni, dieci e più dopo che il tuo maestro delle elementari mi aveva soffiato in testa le regole del lettore e altre letture che mi avevano saziato mi ha lasciatolibero di ricordare quanto fosse bello leggere solo per la ...Continua
Ha scritto il 05/08/17
Come non restare affascinata, direi quasi di un timore reverenziale, dalla capacità di questo scrittore di sviscerare nella sua totalità la crescita, l'evoluzione e il declino inesorabile del nostro corpo. La narrazione della vita del protagonista ...Continua
Ha scritto il 24/07/17
Semplicemente emozionante.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 12/06/17
Prolisso e a tratti noioso.
Ha scritto il 20/05/17
E' la felicità del corpo a fare la bellezza del paesaggio
Quanto peso ricopre, sulla nostra vita, il nostro corpo?Le nostre idee, la nostra conoscenza, le nostre emozioni, l'amore, le nozioni che impariamo sono legate in qualche modo con la nostra fisicità?Questo diario di Pennac, in cui l'autore racconta ...Continua
  • 54 mi piace
  • 15 commenti

Ha scritto il Jul 14, 2016, 18:20
All’inizio l’uomo non sa niente. Niente di niente. E’ stupido come una bestia. Le uniche cose che non ha bisogno di imparare sono respirare, vedere, sentire, mangiare, pisciare, cagare, addormentarsi e svegliarsi. Ma neanche. Sentiamo, ma ...Continua
Ha scritto il Jul 12, 2016, 16:55
Molto spesso è il bambino in me a lanciarsi. Sopravvalutando le mie forze. Siamo tutti soggetti a questi attacchi di infanzia. Anche i più anziani di noi. Fino alla fine il bambino rivendica il suo corpo. Non molla
Pag. 225
Ha scritto il Jul 12, 2016, 16:44
Possiamo grattarci fino al godimento, ma fatti il solletico quanto ti pare e non yi farai mai ridere
Pag. 221
Ha scritto il Jul 12, 2016, 16:24
Ceri cambiamenti del corpo mi fanno pensare a quelle vie che percorri da anni. Un bel giorno un negozio chiude, l'insegna è scomparsa, il locale è vuoto, c'è un cartello affitasi, e ti domandi cosa c'era prima, cioè la settimana scorsa.
Pag. 213
Ha scritto il Jul 12, 2016, 15:59
... nell'istante in cui vi ho presi in braccio, tu e lui, mi è sembrato che ci foste da sempre! Questa è la cosa stupefacente: i nostri figli ci sono da un tempo immemorabile! Sono appena nati, e non riusciamo più a immaginarci senza di loro. ...Continua
Pag. 208

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Apr 29, 2016, 14:58
843.92 PEN 16998 Letteratura Francese
Ha scritto il Apr 13, 2016, 09:19
843.92 PEN 16998

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi