Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Storia di un enigma

Vita di Alan Turing 1912-1954

Di

Editore: Bollati Boringhieri

4.2
(104)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 762 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo

Isbn-10: 8833906396 | Isbn-13: 9788833906393 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: David Mezzacapa

Disponibile anche come: Altri , Paperback

Genere: Biography , Computer & Technology , Science & Nature

Ti piace Storia di un enigma?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Peccato per la traduzione "rigorosa"

    Testo molto interessante su Alan Turing - ad oggi è uno dei più completi ed esaustivi sull'argomento -, il genio inglese che ha dato il via all'informatica moderna, peccato però che in taluni punti la traduzione non mi ha convinto del tutto, alcuni concetti tecnici andrebbero lasciati in inglese ...continua

    Testo molto interessante su Alan Turing - ad oggi è uno dei più completi ed esaustivi sull'argomento -, il genio inglese che ha dato il via all'informatica moderna, peccato però che in taluni punti la traduzione non mi ha convinto del tutto, alcuni concetti tecnici andrebbero lasciati in inglese e non tradurli letteralmente in italiano, poichè così facendo si rischia di snaturare un concetto.

    Se non ci fossero stati questi problemi di traduzione avrei dato 5 stelle; probabilmente avrei dovuto acquistare la versione in lingua originale, peccato.

    ha scritto il 

  • 4

    libro monstre

    un lavoro davvero impressionante, 700 e passa pagine di ben documentate vicende.
    a tratti è stato un po' difficile seguire il filo, ma una volta finito il libro, ti sembra davvero di conoscerlo Alan.

    ha scritto il 

  • 4

    An amazingly thorough, detailed and sympathetic - if at times loosely edited - account of the life of Alan Turing. Andrew Hodges is the perfect candidate to bring together in the same book both the science behind Turing's ideas and his life story with its historical context.
    Beware of the s ...continua

    An amazingly thorough, detailed and sympathetic - if at times loosely edited - account of the life of Alan Turing. Andrew Hodges is the perfect candidate to bring together in the same book both the science behind Turing's ideas and his life story with its historical context.
    Beware of the slightly overbearing system of Alice in Wonderland / Wizard of Oz metaphors, but otherwise a very enjoyable read that doesn't feel dated despite being first published in 1983 - I only fully realised this when reading the part about the gross indecency trial.

    ha scritto il 

  • 2

    -Traduzione a tratti "strana": p.e. l'aggettivo elitistico invece del più comune elitario
    -la lettura delle note è una vera caccia al tesoro!
    -diversi errori nell'indice analitico
    -neppure un disegno o una foto della macchina di Turing in oltre 700 pagine.
    Ma ...continua

    -Traduzione a tratti "strana": p.e. l'aggettivo elitistico invece del più comune elitario
    -la lettura delle note è una vera caccia al tesoro!
    -diversi errori nell'indice analitico
    -neppure un disegno o una foto della macchina di Turing in oltre 700 pagine.
    Ma la Bollati-Boringhieri dov'era?

    ha scritto il 

  • 4

    Bella biografia, particolareggiata e molto discorsiva. Persino i pezzi da non addetti ai lavori sono pseudocomprensibili (diciamo che almeno capivo il senso di quello che Turing stava cercando di fare). Noto che i matematici/informatici puri hanno un vero odio per i puri teorizzatori, inoltre app ...continua

    Bella biografia, particolareggiata e molto discorsiva. Persino i pezzi da non addetti ai lavori sono pseudocomprensibili (diciamo che almeno capivo il senso di quello che Turing stava cercando di fare). Noto che i matematici/informatici puri hanno un vero odio per i puri teorizzatori, inoltre apprezzo che qualcuno oltre me detesti gli ingegneri o che comunque ci sia stato un periodo storico in cui erano considerati dei tecnici abietti e basta. Mi spiace per gli ingegneri, ma non ne conosco che di boriosi e saccenti. Digressione a parte apprezzo molto si sia voluto mettere in luce il lato queer di Turing e il fatto che abbia pagato per tutta la vita e con la vita il suo essere omosessuale senza volersi piegare alle convenzioni. Sono convinta anche io come l'autore che la capacità che viene attribuita ai gay di essere molto creativi non risieda in nessuna connessione con l'orientamento sessuale, ma nel modo in cui la società di costringe a viverlo. Se sei abituato ad essere trattato in modo diverso allora avrai anche la possibilità di pensare in modo diverso. In ogni caso, libro da consigliare benchè verso pagina 500 mi sarei risparmiata varie centinaia di righe.

    ha scritto il 

  • 3

    Pesa...

    Questo libro mi è stato regalato dalla mia ragazza ed è un libro che ho amato ed odiato. Sicuramente la biografica più completa che io abbia mai letto, ma proprio questa completezza a volte lo rende un libro veramente pesante e di difficile lettura. Comunque se vi interessa la vita di Alan Turing ...continua

    Questo libro mi è stato regalato dalla mia ragazza ed è un libro che ho amato ed odiato. Sicuramente la biografica più completa che io abbia mai letto, ma proprio questa completezza a volte lo rende un libro veramente pesante e di difficile lettura. Comunque se vi interessa la vita di Alan Turing, la seconda guerra mondiale e capire come l'omosessualità era trattata prima e dopo la seconda guerra mondiale dovete assolutamente leggerlo.

    ha scritto il 

  • 0

    Nonostante la lettura sia proceduta lentamente, è stata portata a termine con soddisfazione e successo.
    Si tratta della biografia di un genio, grazie al quale oggi mi è concessso scrivere questo commento in questo sito.
    L'autore ripercorre le tapppe salienti del suo pensiero scientifi ...continua

    Nonostante la lettura sia proceduta lentamente, è stata portata a termine con soddisfazione e successo.
    Si tratta della biografia di un genio, grazie al quale oggi mi è concessso scrivere questo commento in questo sito.
    L'autore ripercorre le tapppe salienti del suo pensiero scientifico e della sua vita, mettendo in luce le contraddizioni e i lampi di sana follia, propri di un vero genio, il tutto corredato da riferimenti storici e sociali, in cui si è snocciolata la vita del protagonista del libro.
    Ho trovato particolarmente interessaante la descrizione sul lavoro svolto da Alan durante la Seconda Guerra mondiale in ambito crittanalitico e la parte finale, in cui l'autore si sofferma sulle leggi in vigore all'epoca in materia di omosessualità e sui giudizi dell'opinione pubblica su tale tema.

    ha scritto il 

  • 3

    Un libro faticoso. A volte i dettagli sono eccessivi. Nel complesso la vita di Alan Turing appare in tutte le contraddizioni, che il personaggio ha vissuto. La figura è quella di un matematico molto particolare fuori dagli schemi. Mi è piaciuto di lui l'interesse per gli aspetti pratici e partico ...continua

    Un libro faticoso. A volte i dettagli sono eccessivi. Nel complesso la vita di Alan Turing appare in tutte le contraddizioni, che il personaggio ha vissuto. La figura è quella di un matematico molto particolare fuori dagli schemi. Mi è piaciuto di lui l'interesse per gli aspetti pratici e particolari delle sue ricerche. Una vita sempre in contrasto con lo spirito dell'epoca. Ma coerente con la necessità di conoscere.

    ha scritto il 

  • 5

    vi siete mai chiesti perchè il logo di Apple è una mela morsa?

    pare che sia proprio per rendere omaggio ad Alan Turing, matematico inglese che, dopo una vita travagliata (e in parte avventurosa), si suicidò mordendo una mela avvelenata con del cianuro.
    E' la biografia di un genio della matematica e di quella che sarebbe diventata l'informatica, che si ...continua

    pare che sia proprio per rendere omaggio ad Alan Turing, matematico inglese che, dopo una vita travagliata (e in parte avventurosa), si suicidò mordendo una mela avvelenata con del cianuro.
    E' la biografia di un genio della matematica e di quella che sarebbe diventata l'informatica, che si legge come un romanzo, anche se alcune parti, estremamente tecniche, mi sono sono purtroppo rimaste incomprensibili. Il libro però è bellissimo ed offre uno spaccato (per me inedito) dell'Inghilterra dal primo dopoguerra in poi,oltre a illustrare la storia della nascita del computer.Decisamente da consigliare anche a chi non si interessa di informatica e matematica.
    Lo amo particolarmente anche grazie a chi me lo ha fatto conoscere.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per