Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Storia notturna

Una decifrazione del sabba

By Carlo Ginzburg

(148)

| Paperback | 9788806193072

Like Storia notturna ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Per più di tre secoli, da un capo all'altro d'Europa, donne e uomini accusati di stregoneria raccontarono di essersi recati al sabba: il raduno notturno in cui, alla presenza del diavolo, si celebravano banchetti, orge sessuali, cerimonie antropofagi Continue

Per più di tre secoli, da un capo all'altro d'Europa, donne e uomini accusati di stregoneria raccontarono di essersi recati al sabba: il raduno notturno in cui, alla presenza del diavolo, si celebravano banchetti, orge sessuali, cerimonie antropofagiche, profanazioni di riti cristiani. In queste descrizioni, spesso estorte con la tortura, oggi si tende a riconoscere il frutto delle ossessioni di inquisitori e giudici. Questo libro, attraverso l'analisi di processi, trattati di demonologia, prediche, documenti iconografici, materiale folklorico, propone un'interpretazione diversa. In essa eventi e strutture, storia e morfologia si susseguono, contrappongono, si intrecciano. Dietro l'immagine enigmatica del sabba vediamo affiorare a poco a poco uno strato antichissimo, con ogni probabilità più che millenario, di miti e riti eurasiatici a sfondo sciamanico.

23 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    sei troppo sempre silenzioso
    merda, interloquisci dài

    ....
    ....

    - volete che vi racconti di quella volta che Hegel è morto di peste?
    attimo per attimo, eh?

    Is this helpful?

    [radek] said on Mar 7, 2013 | 3 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Un saggio interessantissimo che rimette un po’ di ordine sugli argomenti di stregoneria, magia, divinità nei quali spesso ci si imbatte in letteratura. Rimasi affascinata tempo fa dal romanzo “La cavalcata dei morti”, sapendo che la Vargas è una espe ...(continue)

    Un saggio interessantissimo che rimette un po’ di ordine sugli argomenti di stregoneria, magia, divinità nei quali spesso ci si imbatte in letteratura. Rimasi affascinata tempo fa dal romanzo “La cavalcata dei morti”, sapendo che la Vargas è una esperta medioevalista, ho ricercato questo tema e sono arrivata a questo saggio.
    Difficile riassumere il contenuto tanto è vasto e tanto è stimolante ad ulteriori approfondimenti, comunque Ginzburg conduce la sua ricerca indagando sulle origini culturali da un capo all’altro dell’Europa sul tema del Sabba.
    Con le inquisizioni del XV e XVI secolo molto era emerso, ma lo storico guarda ancora più indietro, tanto più indietro nel tempo e da punti geografici tanto distanti le cui popolazioni non erano venute in contatto ma che conoscevano già i riti notturni tanto da da ipotizzare addirittura una sorta di inconscio collettivo. Affascinante.
    Da i benandanti friuliani del 1500 (processioni dei morti e battaglie), ai lebbrosi di Carcassonne, agli sciamani siberiani, alle fate in Scozia, alle “donne di fuori” in Sicilia, tutti hanno lo stesso comun denominatore, come un fil rouge che lega i vari riti a carattere estatici praticati: donne e divinità femminili. Dalle confessioni o dai racconti emerge la stessa esperienza di viaggi astrali, di una parte di sè che si stacca dal corpo (come una piccola morte) e raggiunge le schiere dei morti per affrontare alle battaglie notturne per la fertilità. Ginzburg non tenta di dimostrare razionalmente gli eventi narrati e tramandati, il suo interesse è la ricerca delle radici folkloristiche, mitologiche, sulle esperienze di estasi, sul perché i resoconti erano tutti così simili.

    Is this helpful?

    Itaca said on Jan 12, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Recensione completa su: http://infameosculum.blogspot.it/2012/09/storia-notturn…
    "Storia notturna è un libro che è stato più volte criticato, tanto che Ginzburg si è visto piombare addosso non poche accuse di "Murrayismo" da ...(continue)

    Recensione completa su: http://infameosculum.blogspot.it/2012/09/storia-notturn…
    "Storia notturna è un libro che è stato più volte criticato, tanto che Ginzburg si è visto piombare addosso non poche accuse di "Murrayismo" dai suoi colleghi accademici. Il motivo sta nel fatto che Ginzburg, nel tentare di decifrare il ritratto del sabba, vede negli studi della Murray (precisamente il famoso The Witch-Cult in Western Europe) un nocciolo di verità. In realtà, Ginzburg è ben lontano dall'essere un murrayano, visto che critica giustamente il metodo lavorativo di questa. Quello che invece adotta, e sviluppa in quest'opera, è l'idea di prendere sul serio le confessioni delle streghe trovando un filo comune su cui non si fossero ancora incrostati i luoghi comuni del sabba nati a causa delle pressioni degli inquisitori [...]"

    Is this helpful?

    Daniele Zecchinato said on Sep 30, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Interessante, per quanto accademica, analisi dei rapporti che intercorrono tra le varie manifestazioni di pratiche di stregoneria, sabbia, adorazioni pagane, alla ricerca di quel sustrato mitologico comune più antico, per non dire originario, comprov ...(continue)

    Interessante, per quanto accademica, analisi dei rapporti che intercorrono tra le varie manifestazioni di pratiche di stregoneria, sabbia, adorazioni pagane, alla ricerca di quel sustrato mitologico comune più antico, per non dire originario, comprovabile attraverso i contatti tra i popoli fin dalle epoche più antiche. Dopo anni che non mi cimentavo con una lettura così dotta, riscopro con piacere il gusto dei saggi che affrontavo all'università, l'analisi degli elementi e dei testi, e la ricerca delle prove scientifiche, il tutto condito da una consistente bibliografia.

    Is this helpful?

    Fatamorgana said on Jul 22, 2012 | Add your feedback

  • 10 people find this helpful

    Però si legge come un romanzo!

    Sì, certo, Storia notturna è un libro da consultazione. Ma si legge come un romanzo. E come dopo la lettura di un romanzo, ti restano impressi i protagonisti di questa cavalcata nella storia "nera" d'Europa: le streghe, gli inquisitori, i benandanti, ...(continue)

    Sì, certo, Storia notturna è un libro da consultazione. Ma si legge come un romanzo. E come dopo la lettura di un romanzo, ti restano impressi i protagonisti di questa cavalcata nella storia "nera" d'Europa: le streghe, gli inquisitori, i benandanti, le memorie del lupo mannaro livone, Cenerentola che perde la scarpetta chiudendo nel suo gesto una storia millenaria che parte dal "monosandalo" Giasone...
    Libro immenso. Ammaliante. Uno dei più bei testi del Novecento. Fosse per me, lo adotterei come libro di storia nei licei al posto di tanti banali manualetti conditi di inutili pedanterie.

    Is this helpful?

    Nove said on Dec 21, 2010 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Storia notturna: una decifrazione del sabba by Carlo Ginzburg (1998)

    Is this helpful?

    Annalisa said on Nov 15, 2010 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection