Storie della tua vita

Di

Editore: Stampa Alternativa

4.2
(339)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 296 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Polacco , Ceco

Isbn-10: 8862220308 | Isbn-13: 9788862220309 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Giovanni Lussu ; Illustratore o Matitista: Alice Tebaldi

Disponibile anche come: Copertina rigida

Genere: Narrativa & Letteratura , Filosofia , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Storie della tua vita?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Se gli uomini avessero costruito una torre fino al cielo? Se un farmaco incrementasse enormemente l'intelligenza? Se i fondamenti della matematica fossero arbitrari e inconsistenti? Se l'esposizione a una scrittura aliena modificasse la nostra percezione del tempo? Se una scienza del dare nomi chiamasse alla vita la materia inanimata? Se la ricerca scientifica fosse monopolio di una casta di mutanti? Se angeli di salvezza e distruzione apparissero quotidianamente nelle strade? Se ci fosse modo di rimanere indifferenti alla bellezza fisica?
Ordina per
  • 4

    Molto bello e piuttosto complicato.
    Alcune storie sono state per me difficili da seguire, come quella che racconta della scoperta matematica per cui ogni numero è uguale a zero.
    Quelle che mi sono pia ...continua

    Molto bello e piuttosto complicato.
    Alcune storie sono state per me difficili da seguire, come quella che racconta della scoperta matematica per cui ogni numero è uguale a zero.
    Quelle che mi sono piaciute di più sono state:
    "Storia della tua vita", che ho letto dopo aver visto il film: ancora meglio del film, più ricco, più comprensibile forse anche grazie alla parola scritta, tutto ruota attorno al linguaggio, alla comunicazione, e alla lingua come convenzione. Il paradosso temporale poi è la ciliegina sulla torta!
    "L'inferno è assenza di Dio": molto molto angosciante il finale, senza speranza. Mi è piaciuto molto però il mondo dove è ormai riconosciuta la veridicità e la realtà delle apparizioni angeliche, nonostante le quali la fede e l'esistenza di Dio sono comunque messe in discussione.
    "Il piacere di ciò che vedi: un documentario": in assoluto il racconto secondo me più bello, a livello di contenuti (e anche abbastanza facile da seguire). E' la cronaca di un dibattito allo scopo di una votazione a favore o meno della "calliagnosia", cioè l'incapacità di riconoscere la bellezza umana in un volto/corpo altrui, che può essere data a un cervello umano con un piccolo intervento. C'è chi è a favore e chi contro, e ognuno spiega il suo punto di vista. Devo dire che entrambe le fazioni sono molto convincenti. L'impossibilità di riconoscere se una persona è bella o meno può essere un vantaggio o uno svantaggio? Ardua sentenza!

    ha scritto il 

  • 2

    Mammamia che fatica che ho fatto. Storie della tue vita, come suggerisce la copertina sibillina, è la raccolta di racconti da cui è stato tratto il film Arrival. Finito il libro (ci ho messo una vita ...continua

    Mammamia che fatica che ho fatto. Storie della tue vita, come suggerisce la copertina sibillina, è la raccolta di racconti da cui è stato tratto il film Arrival. Finito il libro (ci ho messo una vita e sono trecento pagine scarse) sono corso a leggere la bio di Ted Chiang e ho subito individuato ciò che temevo sin da pagina 2: informatico, lavora come scrittore tecnico per l'industria dei software. Bingo. E adesso lo immaginate anche voi, e non ve lo devo spiegare.

    ha scritto il 

  • 2

    Ero ottimista, tutti parlavano bene di questo libro.
    Invece non mi è piaciuto per niente, freddo e banale.
    Il racconto migliore è quello da cui è stato tratto il film, ma è comunque un qualcosa che av ...continua

    Ero ottimista, tutti parlavano bene di questo libro.
    Invece non mi è piaciuto per niente, freddo e banale.
    Il racconto migliore è quello da cui è stato tratto il film, ma è comunque un qualcosa che aveva già trattato Vonnegut con ben altri risultati.
    La fantascienza che piace a me è decisamente un'altra.

    ha scritto il 

  • 4

    In genere non amo molto le raccolte di storie brevi, ma questa l'ho adorata. Mi avevano consigliato di leggerla prima di vedere il film Arrival, tratto dal racconto "Storia della tua vita", che è stat ...continua

    In genere non amo molto le raccolte di storie brevi, ma questa l'ho adorata. Mi avevano consigliato di leggerla prima di vedere il film Arrival, tratto dal racconto "Storia della tua vita", che è stato il primo che ho deciso di leggere. Mi ha subito conquistato, oltre all'originalità, l'uso della linguistica e del metodo di ricerca scientifica nella narrativa, tanto che sono rimasta molto delusa dal fatto che nel film sia dato molto meno spazio a questo aspetto che tanto mi è piaciuto. La scrittura non brillerà sempre, alcuni racconti sono poco incisivi, ma altri li ho trovati veramente delle perle, e ho adorato come siano state costruite delle riflessioni estremamente interessanti su queste premesse stimolanti e assurde per mezzo di teorie scientifiche, teologia, filosofia, e via dicendo.

    ha scritto il 

  • 5

    Autentici gioielli.
    Penso che siano perfetti per storia, personaggi, scrittura.
    Non riesco a trovare un solo difetto.
    Ognuno di questi racconti lascia un pensiero su cui non puoi non rimuginare a lung ...continua

    Autentici gioielli.
    Penso che siano perfetti per storia, personaggi, scrittura.
    Non riesco a trovare un solo difetto.
    Ognuno di questi racconti lascia un pensiero su cui non puoi non rimuginare a lungo e con passione.
    Davvero straordinari.

    ha scritto il 

  • 2

    Onestamente, sono moderatamente deluso, forse le aspettative erano eccessive.
    In generale, i racconti sono "freddi", e devo dire che tranne quello che dà il nome alla raccolta, abbastanza deludenti.
    S ...continua

    Onestamente, sono moderatamente deluso, forse le aspettative erano eccessive.
    In generale, i racconti sono "freddi", e devo dire che tranne quello che dà il nome alla raccolta, abbastanza deludenti.
    Salvo forse la torre di babele e quello sulla super intelligenza

    ha scritto il 

  • 3

    Sono grato al film

    Allora, ho letto i primi racconti. Tutti molto interessanti, originali, complicati ma resi semplici da seguire da una scrittura priva di fronzoli, diretta e lineare. Poi, sono arrivato al racconto che ...continua

    Allora, ho letto i primi racconti. Tutti molto interessanti, originali, complicati ma resi semplici da seguire da una scrittura priva di fronzoli, diretta e lineare. Poi, sono arrivato al racconto che dà il titolo alla raccolta, "Storie della tua vita", e ne sono rimasto incantato. Cercavo questo libro da anni, ma non riuscivo a trovarlo. Ora, è stato ristampato per via del film, tratto proprio da questo racconto. Sono grato al film, dunque. E curioso di vederlo. Anche se già so che il rischio di rimanerne deluso è forte. Ma lo vedrò ugualmente. Perché se c'è una cosa che mi ha insegnato questo racconto è che il futuro, per quanto lo si conosca, non lo si può cambiare.
    Naturalmente, completerò la recensione quando avrò finito di leggere...
    Ebbene, ho terminato di leggere e devo dire che sono rimasto deluso. Non per i primi racconti che ribadisco essere di ottimo livello. Ma i successivi, secondo me, non sono all'altezza. Buone, ma complicate idee di base, sviluppi un po' discutibili con passaggi spesso noiosi, personaggi piatti, storie che non procedono e che mi sono sembrate un po' fini a se stesse. Insomma, alla fine il mio giudizio è "ni". Anche se sono comunque grato a Chiang per aver scritto un piccolo capolavoro come il racconto che dà il titolo alla raccolta (e che giustifica le tre stellette del voto).

    ha scritto il 

  • 3

    Racconti non tutti dello stesso valore

    Come spesso capita, non tutti i racconti sono alla stessa altezza e dunque anche se il giudizio è in generale positivo, ci sono sicuramente alcuni racconti che meritano più di altri. Quelli che ho ma ...continua

    Come spesso capita, non tutti i racconti sono alla stessa altezza e dunque anche se il giudizio è in generale positivo, ci sono sicuramente alcuni racconti che meritano più di altri. Quelli che ho maggiormente apprezzato sono "Storie della tua vita" (il racconto che ha ispirato il film ARRIVAL) e "Capisci", mentre ce ne sono almeno un paio che ho trovato non all'altezza.

    ha scritto il