Storie di Amsterdam

di | Editore: Iperborea
Voto medio di 37
| 11 contributi totali di cui 9 recensioni , 2 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
«Fu un’epoca meravigliosa. Anche se, a pensarci bene, è un’epoca che deve durare ancora adesso, durerà sempre finché ci saranno ragazzi di diciannove, vent’anni.» È la voglia di rivoluzionare il mondo che i bohémien di Nescio hanno in ...Continua
Ha scritto il 03/03/17
Racconti interconnessi che raccontano in maniera magistrale le illusioni e i sogni di un gruppo di giovani- il disagio esistenziale è ben rappresentato - le descrizioni dell’ambiente rurale e cittadino sono quadri impressionisti.Questi racconti ...Continua
  • 3 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 21/09/16
Ho portato con me questi racconti per più di un mese, non volevo proprio lasciarli andare. Scritti nella prima metà del Novecento è come se cento anni dopo fossero qui a parlare di me, che sono un po' come Bavink e che vorrei tanto aver ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 14/05/16
rap futuristico
nescio, un nome che andrebbe bene per un rapper o un graffitaro, e invece se l'era scelto nel secolo scorso un dirigente d'azienda che nel tempo libero (o nella vita reale?) scriveva cose come "sono occupato a morire", o "potevamo ancora compiere ...Continua
  • 7 mi piace
  • 2 commenti
Ha scritto il 25/07/15
Tesi alla meta. Quale? Non l’abbiamo mai saputo
Sogni e pulsioni di giovani romantici, destinati, come un’onda, ad infrangersi sul grigio scoglio dell'ordine sociale. Nutrono un mare di nebulose volontà, di ribellioni sfuggenti, costrette ad arenarsi sul loro confine. Dopo l’urto, tra le ...Continua
  • 3 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 16/04/15
E non si facevano neanche le canne.
  • 5 mi piace

Ha scritto il Jul 13, 2017, 13:46
"Dio del cielo e della terra, dei campi e del mare, liberami da questo tormento, prendilo sul palmo della tua mano, sollevalo dal Damrak e depositalo dolcemente in una discarica, tra azzurre pentole sfondate e lattine calpestate e cerchi di botte ...Continua
Pag. 122
Ha scritto il Jan 31, 2016, 12:55
In quel giovane signore borghese, corretto e inoffensivo, viveva ancora qualcosa che non era signore, ma uomo, un uomo che non voleva semplicemente morire, che voleva erigere una torre che arrivasse fino al cielo azzurro e durasse in eterno. E un ...Continua
  • 1 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi