Strane creature

Voto medio di 1891
| 348 contributi totali di cui 345 recensioni , 3 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 09/11/17
Nonostante le suggestive atmosfere inglesi e le personalità anticonformiste delle due protagoniste, devo purtroppo riconoscere che la storia ha avuto uno svolgimento piuttosto lento e a tratti noioso, anto che spesso mi son chiesta quale fosse il ...Continua
Ha scritto il 18/10/17
E' stato emozionante trovare al British Museum un teschio di Ictiosauro, raccolto dalla paleontologa Mary Anning. In un attimo ripercorrere questa storia bella, intensa e struggente. In un romanzo tutta la poesia di una donna moderna e coraggiosa ...Continua
Ha scritto il 20/07/17
Anche in questo libro la Chevalier non smentisce la sua straordinaria capacità di ricreare scenari e ambientazioni autentiche. Tuttavia rispetto ai precedenti "La ragazza con l'orecchino di perla", "Quando cadono gli angeli", "L'ultima fuggitiva" ...Continua
Ha scritto il 14/03/17
il più noioso della Chevalier
Amo la Chevaler, davvero ... ma questo libro è quello che mi è piaciuto meno ( dopo l'ultimo "i frutti del vento" , che ho abbandonato senza terminare) . Non è malaccio, assolutamente...ma non vi trovo la Tracy che ha scritto "quando cadono gli ...Continua
  • 1 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 13/03/17
Non è possibile sostenere di amare i romanzi di Jane Austen e non apprezzare quest'opera di Tracy Chevalier, "Strane creature". In essa si ritrovano le atmosfere e i motivi cari alla Austen: i paesaggi brumosi e spazzati dal vento del Dorset, i ...Continua

Ha scritto il Feb 02, 2012, 10:44
E' strano il piacere che danno i fossili. Non tutti li amano, perché in fondo non sono che le spoglie di antiche creature. Se ci pensi troppo a lungo finisce che ti chiedi che ci fai con un cadavere impietrito tra le mani. Eppure li trovo ...Continua
Pag. 21
Ha scritto il Aug 07, 2010, 20:33
Non potevo immaginare che la marea avrebbe spinto due ciottoli così diversi l'uno accanto all'altro.
Ha scritto il Feb 09, 2010, 12:15
'Mi allontanai imprecando sottovoce e poi urlai tutta la mia stizza, tanto non c'era più nessuno che potesse sentirmi. "Dio ti stramaledica, dannato idiota!" Non avevo mai pronunciato parole del genere a voce alta, anzi non le avevo mai pensate. Ma ...Continua
Pag. 103

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi