Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Like Strani attrattori ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Alla fine degli anni Ottanta, sulle migliori riviste e fanzine di fantascienza americane e inglesi, viene pubblicato un annuncio che invita a spedire contributi per la redazione di un'antologia riservata a brani censurati dagli editori "commerciali" Continue

Alla fine degli anni Ottanta, sulle migliori riviste e fanzine di fantascienza americane e inglesi, viene pubblicato un annuncio che invita a spedire contributi per la redazione di un'antologia riservata a brani censurati dagli editori "commerciali" per la durezza degli argomenti trattati o per lo stile spericolato. Il risultato sconcerta gli stessi promotori dell'iniziativa: classici come Farmer, "cattivi maestri" della new wave come Ballard e Burroughs, i migliori componenti della corrente cyberpunk, primi tra tutti Sterling e Gibson, e le "speranze" della nascente scena underground rispondono entusiasticamente inviando stupendi racconti brevi. Questa raccolta viene allora affidata a tre grandi maestri della scrittura fantascientifica e radicale: il prodotto finale è una miscela esplosiva - ad altissimo livello - di sperimentalismi, argomenti scottanti, provocazioni culturali, statement politici e humor nerissimo.
Finalmente arriva anche in Italia una delle più importanti antologie di fantascienza, considerata dai critici allo stesso livello di Dangerous Visions e Mirrorshades, una raccolta che ha messo in luce le gravi contraddizioni dell'editoria mainstream e le potenzialità creative della più completa libertà di scrittura. Completano il volume le illustrazioni dei migliori artisti della scena alternativa americana.
L'edizione italiana è a cura degli studiosi di lettere e scienze Fabio Gadducci e Mirko Tavosanis, già della "Isaac Asimov Science Fiction Magazine".

15 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Mi sarebbe piaciuto dare un giudizio incondizionatamente positivo, mi sarebbe piaciuto gridare al capolavoro, mi sarebbe piaciuto.... ma alla fine il responso e' controverso. Brevi racconti dissonanti e senza filo conduttore, e cio' non sarebbe un ma ...(continue)

    Mi sarebbe piaciuto dare un giudizio incondizionatamente positivo, mi sarebbe piaciuto gridare al capolavoro, mi sarebbe piaciuto.... ma alla fine il responso e' controverso. Brevi racconti dissonanti e senza filo conduttore, e cio' non sarebbe un male, se son fosse la qualita' dei suddetti a lasciare molto perplessi. Molti, troppi racconti sembrano scritti apposta per sviare artificiosamente la lettura, non per un vero contenuto destabilizzante; sembrano, se vogliamo, una versione colta del "famolo strano" giusto per spiazzare il borghese lettore (appassionato del genere o di passaggio). Nel marasma, alcune perle impreziosiscono l'antologia e danno comunque senso alla lettura.

    Is this helpful?

    Paperorosso said on Feb 5, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    forse più che un'antologia di fantascienza è un'antologia "underground", perché molti racconti di fantascientifico hanno ben poco (è una constatazione, non una critica). la selezione di testi è davvero curiosa, e si trovano lavori "insoliti" (ma ques ...(continue)

    forse più che un'antologia di fantascienza è un'antologia "underground", perché molti racconti di fantascientifico hanno ben poco (è una constatazione, non una critica). la selezione di testi è davvero curiosa, e si trovano lavori "insoliti" (ma questo è un eufemismo) tanto per contenuti che per lo stile. molti sono "estremi", crudi e violenti, al limite del pornografico, alcuni difficili da comprendere, se qualcosa da comprendere c'è davvero. in ogni caso, sono tutti carichi di un forte senso di "rottura" nei confronti della società, che si identifica anche in certe correnti politiche (o apolitiche). quindi anche i racconti in cui la storia è pressoché assente in realtà hanno qualcosa da dire, e lasciano una traccia netta nel lettore.

    i lavori migliori (manco a dirlo) sono quelli dei grandi maestri: Sterling, Ballard, Farmer, Di Filippo, Watson. ma ci sono anche nomi meno noti molto interessanti. dispiace apprendere nella postfazione che per rientrare nei formati e nei costi la shake abbia depennato dalla raccolta quasi una decina di racconti. a saperlo prima, forse...

    Is this helpful?

    Piscu said on Oct 23, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un capolavoro di insolita fantascienza scorretta. I racconti sono disomogenei e riportano molti stili di letteratura estrema. Assolutamente da leggere.

    Is this helpful?

    Emmanuel Re said on Mar 30, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Raccolta di fantascienza non convenzionale, Assolutamente fuori dalle righe.
    Divertente ed irriverente.
    Per i veterani della sci-fi.

    Is this helpful?

    Loki said on Nov 20, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    antologia variegata e piena di pezzi di qualità, oltre che piacevoli conferme di grandi autori; peccato apprendere che nella traduzione siano rimasti esclusi alcuni pezzi rispetto all'originale. Se qualcuno dispone di quei pezzi, faccia un fischio

    Is this helpful?

    Sior Giggles said on May 29, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Veramente radicale

    Decisamente atipico ed ermetico, senza quel minimo di informazioni sugli autori sarebbe davvero difficile comprendere i significati ideologici dei singoli racconti. Non è né una lettura facile né scorrevole, tuttavia quello che gli manca veramente è, ...(continue)

    Decisamente atipico ed ermetico, senza quel minimo di informazioni sugli autori sarebbe davvero difficile comprendere i significati ideologici dei singoli racconti. Non è né una lettura facile né scorrevole, tuttavia quello che gli manca veramente è, secondo me, la piena appartenenza alla Fantascienza: alcuni racconti aderiscono più al thriller, alla fiaba e a un manifesto politico.
    Per apprezzare appieno questa antologia non va letta tutto d'un fiato!

    Is this helpful?

    Cardestroyer said on May 9, 2010 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (65)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Paperback 304 Pages
  • ISBN-10: 8886926189
  • ISBN-13: 9788886926188
  • Publisher: Shake
  • Publish date: 1996-01-01
Improve_data of this book