Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Strega

Cronache dal Regno di Oz in rivolta

Di

Editore: Sonzogno

3.8
(818)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 432 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Spagnolo , Tedesco , Olandese

Isbn-10: 884541356X | Isbn-13: 9788845413568 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: M. Piumini

Genere: Fiction & Literature , Political , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Strega?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ai margini del Regno di Oz una donna di rara bellezza dà alla luce Elphaba, una creatura con la pelle verde e i denti da squalo. La piccola pare una maledizione, tanto che la bambinaia è tentata di sopprimerla. Con il tempo però cresce sana e forte, si conquista l'amore della madre e, reputata intelligente, viene mandata a studiare in una prestigiosa scuola del Regno. Qui Elphaba scopre che a Oz, sotto la dittatura del Mago, le cose non vanno affatto bene: la povertà imperversa e gli animali - persino quelli un tempo eletti, come la capra-professore che le insegna biologia - rischiano di diventare presto carne da macello. Appassionandosi alla loro causa e dimostrando di avere, oltre alla carnagione verde, anche un carattere ribelle e una tempra da guerriera, si lancia allora in un'epica e fantasmagorica crociata, che la vede nascondersi in un cupo eremo e sfrecciare nei cieli a cavallo di una scopa, impossessarsi del magico libro del "Grimmiere" e guidare in battaglia un drappello di animali contro l'esercito di Oz.
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Elphaba, the Wicked Witch of the West

    Tutto sommato, l'intero libro mi ha lasciato un po' la sensazione di trovarmi davanti ad un'ottima occasione sfruttata male. Soprattutto verso la fine, la storia diventa molto affrettata, con troppi b ...continua

    Tutto sommato, l'intero libro mi ha lasciato un po' la sensazione di trovarmi davanti ad un'ottima occasione sfruttata male. Soprattutto verso la fine, la storia diventa molto affrettata, con troppi buchi e salti temporali. E, avendo letto il libro in inglese, la colpa non è decisamente della traduzione. Poi, alcune scelte dell'autore mi sono sembrate davvero male argomentate e, considerando la lunghezza del romanzo, sicuramente avrebbe potuto riservare mezza paginetta ad approfondire le questioni:
    1) non mi è per niente piaciuto il rapporto di Elphaba e Liir: supponiamo pure che non ricordi se sia sua madre o no, ma perché continuare ad alternare momenti di protezione a battute in cui non fa altro che minacciare e umiliare un bambino cicciottello?
    2) la storia del Grimmerie non è sviluppata a dovere: il libro viene introdotto, poi cade nel dimenticatoio e alla fine si scopre che è quello che il Mago ha sempre voluto (?)
    3) l'intera parte di Elphaba che diventa una strega è lasciata abbastanza in sospeso, nel finale sembra quasi che il personaggio impazzisca, ma alla fine l'autore non fa altro che suggerire tante cose e dare pochissime spiegazioni.

    ha scritto il 

  • 3

    7/10

    Il punto forte del libro è sicuramente l'ambientazione, e non del tutto per merito di Baum: Maguire ha preso il mondo di Oz e ne ha fatto qualcosa di molto diverso, più ricco per certi versi, pur mant ...continua

    Il punto forte del libro è sicuramente l'ambientazione, e non del tutto per merito di Baum: Maguire ha preso il mondo di Oz e ne ha fatto qualcosa di molto diverso, più ricco per certi versi, pur mantenendone inalterati gli elementi essenziali.
    Elphaba è un po' troppo "idealista senza compromessi" per i miei gusti ma nel complesso è una protagonista piacevole da leggere. I personaggi in generale sono ben diversificati fra loro e interessanti, specie se confrontati con gli originali, come interessanti sono le dinamiche tramite cui interagiscono l'uno con l'altro; è un peccato che la storia proceda a singhiozzo, saltando grandi periodi di tempo tra una sezione e l'altra e quindi impedendo di seguire fino alla fine le vicende di personaggi secondari a cui il lettore potrebbe essersi affezionato.
    L'unica nota di demerito è una certa insistenza nel propinare al lettore un messaggio che, pur giusto e condivisibile nel contenuto, risulta petulante nel tono e per come viene infilato di malagrazia tra le righe, anche in una storia che si presta abbastanza a questo scopo.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Un trauma per chi conosce il musical; un'interpretazione che, per il lettore, sarebbe potuta essere interessante, se il finale non fosse stato frettoloso e confuso, per non parlare di numerose parti i ...continua

    Un trauma per chi conosce il musical; un'interpretazione che, per il lettore, sarebbe potuta essere interessante, se il finale non fosse stato frettoloso e confuso, per non parlare di numerose parti inutili e assolutamente trascurabili.
    Sono ancora sconvolta da Nessarose senza braccia.

    ha scritto il 

  • 2

    Ho deciso di leggerlo dopo aver visto il musical Wicked a Londra: purtroppo è completamente differente da ciò che mi aspettavo.
    Avrei preferito una trama con più azione e meno riflessioni su politica ...continua

    Ho deciso di leggerlo dopo aver visto il musical Wicked a Londra: purtroppo è completamente differente da ciò che mi aspettavo.
    Avrei preferito una trama con più azione e meno riflessioni su politica e religioni astruse: trovo alcune parti e dialoghi totalmente noiosi e senza senso, che allungano e appesantiscono inutilmente la storia.
    Inoltre l'idea della scuola di Shiz sembra copiata da Harry Potter.

    ha scritto il 

  • 4

    Leer Wicked es cambiar totalmente tu perspectiva sobre el mundo de Oz y la historia de Dorothy, me ha sorprendido mucho la forma en que el escritor ha desarrollado la historia, como ha introducido el ...continua

    Leer Wicked es cambiar totalmente tu perspectiva sobre el mundo de Oz y la historia de Dorothy, me ha sorprendido mucho la forma en que el escritor ha desarrollado la historia, como ha introducido el elemento politico y de lucha social en un mundo cuasi magico como este, ademas el personajes de Elphaba es sencillamente impresionante, pasa por muchas cosas en su vida que esta marcada no solo por el hecho de ser verde sino que ademas es como si todo estuviera conjurando en su contra y no es mala, ni siquiera es bruja, es una chica inteligente que pregunta por todo a su alrededor, que piensa y eso resulta incomodo para mucha gente. ES mas que recomendable, es un libro necesario, no veo la hora de empezar con el segundo libro, Hijo de Bruja.

    ha scritto il 

  • 0

    Libro scelto dal gruppo di lettura per giugno 2014.

    Nonostante abbia dedicato a questo testo anche questo fine settimana, sia intervallandolo con altri libri, sia dedicandomi solo ad esso...non sono r ...continua

    Libro scelto dal gruppo di lettura per giugno 2014.

    Nonostante abbia dedicato a questo testo anche questo fine settimana, sia intervallandolo con altri libri, sia dedicandomi solo ad esso...non sono riuscita a fare grandi progressi.
    Probabilmente è il libro sbagliato nel momento sbagliato (ogni tanto mi succede) ma con tutta la mia buona volontà e impegno, non riesco proprio a proseguire la lettura.
    Il testo mi è ostile, come scritto in precedenza: quello che leggo non mi rimane in mente con il risultato che a fine pagina mi sembra che la storia non prosegua e che la narrazione sia bloccata.

    ha scritto il 

Ordina per