Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Streghe all'estero

Di

Editore: TEA

4.2
(462)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 264 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8850224702 | Isbn-13: 9788850224708 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Valentina Daniele

Genere: Fiction & Literature , Humor , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Streghe all'estero?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
C'era una volta una fata madrina di nome Desiderata che aveva un cuore d'oro, una mente saggia e una scarsissima capacità di fare piani a lungo termine. Così, quando Morte venne per lei, si trovò a dover lasciare la sua figlioccia nelle mani di un'altra - molto ma molto meno buona e saggia - fata madrina sostituta... Così adesso spetta alle tre streghe Magrat Garlick, Nonna Weatherwax e Tata Ogg il compito di saltare sulle loro scope (almeno quelle su cui non bisogna prendere la rincorsa per farle decollare) e dirigersi verso la lontana Genua, per fare in modo che una povera servetta strapazzata dalle sorellastre non sposi il principe dopo il gran ballo di corte. Il compito, pur sembrando abbastanza semplice (in fin dei conti milioni di ragazze non sposano principi) si rivelerà decisamente più complesso del dovuto. Già, perché viaggio, nani, vampiri e lupi mannan a parte, pare proprio che le servette debbano sposare i principi. Tutto ruota intorno a questo. E non si può combattere contro un lieto fine. Almeno fino ad oggi...
Ordina per
  • 3

    Tre stelline e mezzo

    È stata una lettura gradevole e divertente. I personaggi sono riusciti e l'ironia è usata al punto giusto.Ho adorato Greebo, il gatto. Leggerò sicuramente qualche altra avventura della Saga del Mondo Disco.

    ha scritto il 

  • 5

    Questo libro ha proprio tutto: personaggi incredibili, avventure inenarrabili, citazioni indimenticabili, gatti "bisticcioni", locations esotiche e strege...solo tre, ma insuperabili! :D
    Probabilmente il migliore delle Streghe letto fino ad oggi: SUPERMEGACONSIGLIATISSIMO!

    ha scritto il 

  • 5

    Fantastico!

    Ho conosciuto Pratchett grazie ad alcuni amici e questa delle streghe è la prima (e per ora unica) trilogia che ho letto. all'inizio mi sono chiesta che cosa stessi leggendo, ma quando sono entrata nel libro ho capito e.. ho riso tantissimo! Pratchett è un genio! Dalle varie citazioni a partire d ...continua

    Ho conosciuto Pratchett grazie ad alcuni amici e questa delle streghe è la prima (e per ora unica) trilogia che ho letto. all'inizio mi sono chiesta che cosa stessi leggendo, ma quando sono entrata nel libro ho capito e.. ho riso tantissimo! Pratchett è un genio! Dalle varie citazioni a partire dal titolo (Witches abroad è la ripresa di un'opera di Twain) fino a tutti i giochi di parole che si trovano all'interno del testo (mardi gras = mare di grasso) passando per tutte le storpiature di parole atraniere da parte di Nonna Ogg, Streghe all'estero è uno spasso! Per non parlare delle originalissime rivisitazioni delle varie favole! Come primo approccio a Pratchett direi che non è male e spero di poter ridere ancora con i suoi libri (e qualcosa mi dice che sarà così! :D) :)

    ha scritto il 

  • 4

    Questo è il primo e unico romanzo di Pratchett che ho letto, e ogni volta che lo prendo in mano mi ripeto che devo assolutamente comprarne altri. Ci sono alcuni passi per i quali scoppio a ridere, ed è molto difficile che io abbia reazioni così esplicite nel leggere un romanzo. Il fantasy mischia ...continua

    Questo è il primo e unico romanzo di Pratchett che ho letto, e ogni volta che lo prendo in mano mi ripeto che devo assolutamente comprarne altri. Ci sono alcuni passi per i quali scoppio a ridere, ed è molto difficile che io abbia reazioni così esplicite nel leggere un romanzo. Il fantasy mischiato al comico...Geniale.

    ha scritto il 

  • 5

    Non riesco ad essere obiettiva con Terry Pratchett. Lo adoro troppo per pensare di dare meno di cinque stelline. È così irriverente, così ironico, così... geniale!
    E con Streghe all'estero non si smentisce; le consuete trovate al limite del surreale, le note a piè di pagina, le battu ...continua

    Non riesco ad essere obiettiva con Terry Pratchett. Lo adoro troppo per pensare di dare meno di cinque stelline. È così irriverente, così ironico, così... geniale!
    E con Streghe all'estero non si smentisce; le consuete trovate al limite del surreale, le note a piè di pagina, le battute inserite con tale naturalezza nel contesto da coglierti di sorpresa e farti scoppiare a ridere quasi prima di capire il perché, il suo modo di ribaltare e rivedere cliché e situazioni tipiche di fiabe o racconti fantasy, rendendo originale ciò che altrimenti sarebbe banale.

    ha scritto il 

  • 4

    Terry Pratchett è sempre una garanzia. Streghe all'estero fa parte della serie di Mondo Disco, ma anche della mini serie delle Streghe. Qui la morte di una fata madrina spinge Magrat, Nonna Wheatherwax e Tata Ogg all'estero. Il tema principale del romanzo è il ruolo delle storie: diverse f ...continua

    Terry Pratchett è sempre una garanzia. Streghe all'estero fa parte della serie di Mondo Disco, ma anche della mini serie delle Streghe. Qui la morte di una fata madrina spinge Magrat, Nonna Wheatherwax e Tata Ogg all'estero. Il tema principale del romanzo è il ruolo delle storie: diverse favole tradizionali vengono rivisitate, e fra una risata e l'altra le nostre tre eroine arrivano finalmente a Genoa, giusto in tempo per impedire il lieto fine...

    ha scritto il 

  • 4

    Il trio di streghe del Mondo Disco è in fondo alla mia lista di preferenze dei protagonisti di Pratchett. Detto questo, Streghe all'estero si merita comunque quattro stelle perché:
    a) fa molto ridere
    b) Tata Ogg che parla straniero non ha prezzo
    c) fa VERAMENTE mol ...continua

    Il trio di streghe del Mondo Disco è in fondo alla mia lista di preferenze dei protagonisti di Pratchett. Detto questo, Streghe all'estero si merita comunque quattro stelle perché:
    a) fa molto ridere
    b) Tata Ogg che parla straniero non ha prezzo
    c) fa VERAMENTE molto ridere

    ha scritto il 

  • 5

    Questo è sicuramente uno dei migliori libri di T. Pratchett che abbia mai letto. Sarà perchè da piccola adoravo le fiabe e qui sono tutte riadattate (da un punto di vista di gran lunga più divertente), sarà perchè adoro la magia o solo perchè mi piace il suo senso dell'humor. In ogni caso l'ho tr ...continua

    Questo è sicuramente uno dei migliori libri di T. Pratchett che abbia mai letto. Sarà perchè da piccola adoravo le fiabe e qui sono tutte riadattate (da un punto di vista di gran lunga più divertente), sarà perchè adoro la magia o solo perchè mi piace il suo senso dell'humor. In ogni caso l'ho trovato esilarante, l'ho letto senza problemi e facendomi grasse risate (anche mentre ero sul treno, con la gente che mi guardava storto perchè non capiva il motivo delle mie risate :D)!

    ha scritto il 

  • 5

    Delicato e divertente

    A prima vista una lettura leggera e divertente, ma, via via che le pagine scorrono,ti accorgi che "Streghe all'estero" è qualcosa di più. Dietro una battuta spiritosa e una risata si nascondono spunti di riflessione, suggestioni delicate...Senti che c'è qualcosa di più, ma non lo possiedi veramen ...continua

    A prima vista una lettura leggera e divertente, ma, via via che le pagine scorrono,ti accorgi che "Streghe all'estero" è qualcosa di più. Dietro una battuta spiritosa e una risata si nascondono spunti di riflessione, suggestioni delicate...Senti che c'è qualcosa di più, ma non lo possiedi veramente, arrivi solo a sfiorarlo. Cosa rappresentano per ognuno di noi le nostre 1000 figure riflesse nello specchio? Qual è il potere delle storie?

    "Però vorrei sapere se la signora Gogol era buona o cattiva." (...) "Difficile a dirsi. Non sono troppo sicura di sapere da che parte sta la gente. Forse quello che conta è dove guardi."

    ha scritto il 

Ordina per