Asclepiade
Ha scritto il 18/08/15
Un mio amico laureato in Economia, che si occupa di finanza, un giorno paragonava il carattere durevole della produzione scientifica in campo letterario e giuridico rispetto a quello affatto labile e pereunte di ciò che si scrive in molti settori del...Continua
Umberto Stradella
Ha scritto il 05/06/12
Ha cambiato la critica dantesca con le sue geniali intuizioni sulla figuratività e creaturalità dei personaggi danteschi eternizzati nell'Inferno. Ovviamente va letto con Mimesis, e con l'analisi dell'influenza determinante del cristianesimo sull'art...Continua
kappi
Ha scritto il 01/05/12
Forme di Dante e del suo Medioevo
Il libro contiene i seguenti testi: >> Dante, poeta del mondo terreno I. Introduzione storica sull'idea e la sorte dell'uomo nella poesia II. La poesia giovanile di Dante III. L'oggetto della Commedia IV. Struttura della Commedia V. La rap...Continua
Demart81
Ha scritto il 05/06/10
Non è propriamente quella che si può definire una lettura piacevole, ma è di grande importanza per capire Dante. È un libro che farei leggere nelle scuole, ovviamente corredandolo di una spiegazione dell'insegnante, o quanto meno di un commento scrit...Continua
Piervincenzo Di...
Ha scritto il 16/11/09

La ricostruzione dell'apprendistato poetico di Dante e alcune letture magistrali della "novità" di Dante rispetto al contesto poetico suo contemporaneo.


kappi
Ha scritto il May 01, 2012, 10:50
Dante apostrofa il lettore come se tutto ciò che egli racconta fosse non solo la verità, ma la verità che ha per contenuto la rivelazione divina. Il lettore immaginato e, in fondo, creato da Dante è un discepolo a cui non si richiede di discutere e g...Continua
Pag. 320
kappi
Ha scritto il May 01, 2012, 10:50
L'apostrofe classica, che Dante dovette sentirsi riecheggiare nell'orecchio e nella mente, non mancò certo di esercitare influenza profonda sullo stile della Commedia, ma non s'identifica con l'appello al lettore che sviluppa l'apostrofe in modo spec...Continua
Pag. 313
kappi
Ha scritto il May 01, 2012, 10:49
Herman Gmelin, che ha elencato e discusso in un suo recente saggio gli appelli al lettore, ha avuto ragione di dire che essi sono tra i modelli stilistici danteschi più significativi, e segnalano una relazione nuova tra lettore e poeta.
Pag. 309
kappi
Ha scritto il May 01, 2012, 10:49
Egli [Dante] imparò dai modelli antichi l'armonia della frase, la varietà dei modi sintattici, la comprensione dei livelli diversi di stile, e, con tutto ciò, la capacità di coordinare le parti differenti d'un vasto aggregato in un movimento stilisti...Continua
Pag. 308
kappi
Ha scritto il May 01, 2012, 10:48
Per il lettore medievale, che ci viveva in mezzo, tutti questi nessi erano riconoscibili a prima vista; le idee della ripetizione anticipatrice o imitativa gli erano familiari come al lettore moderno, per esempio, il concetto di sviluppo storico; ess...Continua
Pag. 240

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi