Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Studi su Dante

Di

Editore: Feltrinelli

4.3
(136)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 330 | Formato: Altri

Isbn-10: 880781840X | Isbn-13: 9788807818400 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: De Pieri Bonino M. L. , D. Della Terza

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Non-fiction , Textbook

Ti piace Studi su Dante?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Torna in edizione economica una delle pietre miliari degli studi danteschi. Laraccolta degli "Studi su Dante" contiene i saggi che Erich Auerbach ha scrittodal 1929 fino alla vigilia della morte. In questi scritti definiscel'importanza del concetto di "figura" nella cultura tardo-antica ericostruisce il complesso rapporto tra struttura e poesia nella "DivinaCommedia". L'autore giunge al risultato allargando l'indagine a tutta laciviltà cristiana e mostra come l'intelligenza di Paolo, Tertulliano, Agostinoo Bernardo di Chiaravalle sia propedeutica e necessaria per una lettura"globale" del capolavoro dantesco.
Ordina per
  • 0

    Prima di tornare a casa mi dico andiamo a salutare
    i parents degni di onore


    vado da loro ma non trovo nessuno allora apro la tv
    apro il frigo e festeggio


    in tv c'è un film strepitoso che è "Rambo III": la battuta
    più bellissima (giorgia, direi) è questa


    - Come va la ferita, R ...continua

    Prima di tornare a casa mi dico andiamo a salutare i parents degni di onore

    vado da loro ma non trovo nessuno allora apro la tv apro il frigo e festeggio

    in tv c'è un film strepitoso che è "Rambo III": la battuta più bellissima (giorgia, direi) è questa

    - Come va la ferita, Rambo? - Lei ci ha insegnato a ignorare il dolore, signore.

    - E funziona? - Non proprio, risponde Rambo.

    _______

    Ero all'ambasciatori, con un'amica, avevo l'autobus nella schiena e questo mi costringeva a lanciare degli

    urli strazianti e la mia amica a un certo punto mi fa ti prego, puoi evitare di fare quei versi?

    i dolori sono un universo eccezionale e tanto variegato come il verde dell'erba

    dal dolore divertente (la botta al ginocchio, il muscolo tirato ecc.) al dolore imbarazzante a quello lancinante

    quello lancinante è quel dolore che chiudi gli occhi in qualunque posto ti trovi e quando per una frazione di secondo

    non senti nulla e ti pare di essere ancora un umano in mezzo agli umani invece di tirare le bestemmie

    ti metteresti a regalare dei soldi agli sconosciuti è quel dolore che a vederlo negli altri ti vergogni

    perché tu stai bene e non puoi fare niente è quella cosa che spinge gli amanti a dire al male

    prendi me, ma lui lascialo stare la mia amica usa la strategia dei super-amanti che è quella di

    far credere ai sofferenti che ste scene di dolore ci hanno rotto i coglioni e finitela e fai la persona seria su

    questa strategia, come dice rambo al capo, non funziona sempre però

    io qui però voglio ringraziare la mia amica per il tentativo

    ha scritto il 

  • 5

    Ha cambiato la critica dantesca con le sue geniali intuizioni sulla figuratività e creaturalità dei personaggi danteschi eternizzati nell'Inferno. Ovviamente va letto con Mimesis, e con l'analisi dell'influenza determinante del cristianesimo sull'arte figurativa e letteraria del Medioevo.

    ha scritto il 

  • 4

    Forme di Dante e del suo Medioevo

    Il libro contiene i seguenti testi:
    >> Dante, poeta del mondo terreno
    I. Introduzione storica sull'idea e la sorte dell'uomo nella poesia
    II. La poesia giovanile di Dante
    III. L'oggetto della Commedia
    IV. Struttura della Commedia
    V. La rappresentazione
    VI. Conservazione e trasfo ...continua

    Il libro contiene i seguenti testi: >> Dante, poeta del mondo terreno I. Introduzione storica sull'idea e la sorte dell'uomo nella poesia II. La poesia giovanile di Dante III. L'oggetto della Commedia IV. Struttura della Commedia V. La rappresentazione VI. Conservazione e trasformazione della visione dantesca della realtà >> Nuovi studi su Dante - Premessa - Sacrae Scripturae sermo humilis - Figura - Francesco d'Assisi nella Commedia >> Ultimi studi su Dante - Passi della Commedia dantesca illustrati da testi figurali - L'orgoglio di Saul (Purg., XII, vv. 40-42) - La preghiera di Dante alla Vergine (Par., XXXIII) ed antecedenti elogi - Gli appelli di Dante al lettore

    Gran bella raccolta! I testi mettono in luce le fonti classiche e medievali a cui ha attinto Dante per creare alcuni luoghi del suo poema, la struttura e vari personaggi. In particolare, sono di formidabile interesse i saggi dedicati al concetto di "figura", evolutosi nel corso dei secoli plasmato dai mutamenti culturali, e dunque all'interpretazione figurale dei testi, che nel Medioevo è fondamentale.

    Riporto nelle Note a margine qualche passaggio di mio gusto.

    ha scritto il 

  • 0

    Facoltà di Lettere ,Università di Pisa,1997
    Esame di Letteratura italiana I, Prof.Curti.


    Dopo la parafrasi di alcuni passi del secondo canto dell’inferno di Dante e un commento sul trentaduesimo,il professore mi chiede:
    “ Mi parli del concetto di figura per Auerbach in relazione all’opera ...continua

    Facoltà di Lettere ,Università di Pisa,1997 Esame di Letteratura italiana I, Prof.Curti.

    Dopo la parafrasi di alcuni passi del secondo canto dell’inferno di Dante e un commento sul trentaduesimo,il professore mi chiede: “ Mi parli del concetto di figura per Auerbach in relazione all’opera dantesca.” “…” “A livello di termini e categorie di concetto: qual è l’interpretazione di Auerbach relativamente ai personaggi che compaiono nella Commedia?” “…” “E’ in grado di fornirmi una risposta?” “..relativamente ai personaggi?” “Relativamente ad essi.” “Temo di no.” “Ha letto il saggio di Auerbach? Era nella lista dei libri obbligatori..” “..non tutto..” “Cosa intende con l’espressione,apro virgolette non tutto,chiudo virgolette? Il libro consta di …330 pagine, non ne ha letto le ultime 30 o le prime 300?” “..eh..le prime trecento,direi..” Il professore mi scruta,ripone il testo di Auerbach,dà un’occhiata ai voti sul libretto,quindi torna a fissarmi: “Continuiamo o torna la prossima volta?”

    _______ Personalmente ho sempre adottato la tattica di non alzarmi da una sessione d’esame se non se veramente cacciato,così rimasi a farmi interrogare su Bembo,Poliziano e l’Orlando Furioso. Alla fine,dopo questa sciagurata premessa,l’esame andò anche fin troppo bene. Tuttavia,va da sé,il saggio di Auerbach non l’ho mai letto.

    ha scritto il 

  • 4

    Non è propriamente quella che si può definire una lettura piacevole, ma è di grande importanza per capire Dante. È un libro che farei leggere nelle scuole, ovviamente corredandolo di una spiegazione dell'insegnante, o quanto meno di un commento scritto tipo-dispensa, per chiarire i punti meno chi ...continua

    Non è propriamente quella che si può definire una lettura piacevole, ma è di grande importanza per capire Dante. È un libro che farei leggere nelle scuole, ovviamente corredandolo di una spiegazione dell'insegnante, o quanto meno di un commento scritto tipo-dispensa, per chiarire i punti meno chiari, o che quanto meno esulano dalle conoscenze e competenze di uno studente delle superiori, anche del più interessato ad approfondire.

    ha scritto il 

  • 5

    "Il fatto terreno è profezia o 'figura' di una parte della realtà immediatamente e completamente divina che si attuerà in futuro. Ma questa non è soltanto futura, essa è eternamente presente nell'occhio di Dio e nell'aldilà, dove dunque esiste in ogni tempo, o anche fuori dal tempo, la realtà ver ...continua

    "Il fatto terreno è profezia o 'figura' di una parte della realtà immediatamente e completamente divina che si attuerà in futuro. Ma questa non è soltanto futura, essa è eternamente presente nell'occhio di Dio e nell'aldilà, dove dunque esiste in ogni tempo, o anche fuori dal tempo, la realtà vera e svelata. L'opera di Dante è il tentativo di una sintesi insieme poetica e sistematica, vista in questa luce, di tutta la realtà universale" (p. 223-4)

    ha scritto il 

  • 5

    Il più grande filologo romanzo del Novecento che legge e studia, da critico, il padre della lingua italiana. Una raccolta di saggi imprescindibile per i dantisti, un'opera esemplare per acume, qualità di scrittura, profondità di analisi.

    ha scritto il 

Ordina per