Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Submarine

By

Publisher: Penguin Books Ltd

3.4
(141)

Language:English | Number of Pages: 304 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , German , Spanish

Isbn-10: 0241955157 | Isbn-13: 9780241955154 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , eBook , Audio CD

Category: Fiction & Literature , Romance , Teens

Do you like Submarine ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Will Oliver succeed in either aim? Submerge yourself in Submarine and findouthellip;.
Sorting by
  • 4

    Me deseas, me deseas.

    Sin duda el principio de un libro más impactante que he leído. Tiene recursos narrativos muy divertidos, como el diario que comparte con Jordana o su obsesión por destacar palabras que le impactan al protagonista.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    Palabra del día: Jordana.

    Oh, Diario,
    La quiero. La quiero. La quiero mucho. Jordana es la persona más asombrosa que he conocido en mi vida. Podría comérmela. Podría beber su sangre. Es la única persona que permitiría reducir a tamaño microscópico para que explorara mi cuerpo desde el interior de una minúscula máqui ...continue

    Oh, Diario,
    La quiero. La quiero. La quiero mucho. Jordana es la persona más asombrosa que he conocido en mi vida. Podría comérmela. Podría beber su sangre. Es la única persona que permitiría reducir a tamaño microscópico para que explorara mi cuerpo desde el interior de una minúscula máquina sumergible. Es maravillosa, guapa, sensible, divertida y sexi. Es demasiado buena para mí. ¡Es demasiado buena para nadie!

    said on 

  • 5

    Love it!

    The film is wonderful in a film way.
    The original book is amazing in a book way.

    It's just very well written and the story and the way Joe depicts the coming of age is a stroke of genius. Just love it!

    said on 

  • 3

    Una cosa è certa: Oliver Tate non esiste. Certo, direte voi, è solo il protagonistta di un libro. Il fatto è che alcuni autori riescono a rendere i loro personaggi così vividi e umani da farli sembrare reali. Joe Dunthorne, invece, si impegna per creare il quindicenne più inverosimile mai inventa ...continue

    Una cosa è certa: Oliver Tate non esiste. Certo, direte voi, è solo il protagonistta di un libro. Il fatto è che alcuni autori riescono a rendere i loro personaggi così vividi e umani da farli sembrare reali. Joe Dunthorne, invece, si impegna per creare il quindicenne più inverosimile mai inventato da chiunque. È evidente che questa scelta sia deliberata, ma mi viene difficile appassionarmi a una storia che non ha nulla di credibile, a personaggi totalmente fuori dal comune.
    Oliver è alle prese con i tipici traumi dell'adolescenza: il primo amore, la scuola, le tensioni fra i genitori. Ma gestisce il tutto in modo totalmente surreale, esponendo pensieri che nessun quindicenne produrrebbe mai, e affrontando le situazioni in modi impensabili, senza nessun pudore, senza incertezze, senza inibizioni.
    È vero, a un certo punto si capisce che anche lui a modo suo è un ragazzo fragile, ma questo non basta per renderlo umano. Oliver scrive e fa dei ragionamenti totalmente astrusi, a tratti divertenti, ma più spesso semplicemente inverosimili. Tenta di salvare il matrimonio dei suoi genitori compiendo gesti assurdi che i genitori accolgono come se nulla fosse, perché tanto "Oliver è così". L'unico personaggio che mi ha ispirato un po' di simpatia è Jordana, la sua prima ragazza, ma anche lei è una squilibrata, piromane e ricattatrice.
    Degno di nota l'opuscolo che Oliver scrive a beneficio della sfigata della scuola per aiutarla a capire perché viene presa di mira da tutti, con consigli del tipo "Only be yourself inside your head": mi ha strappato un sorriso. Ma a parte questo, è troppo prolisso e anche le arguzie meglio riuscite ben presto stancano.

    said on 

  • 2

    E’ difficile capire gli adolescenti. Una volta il reverendo Dodgson ha portato un cugino lontano e a noi bambini è sembrato ombroso come un cavallo senza doma. Questo omino è tutto concentrato su di sé e io seguo le sue evoluzioni corporee volte all’esplorazione della psiche e del sesso altrui. P ...continue

    E’ difficile capire gli adolescenti. Una volta il reverendo Dodgson ha portato un cugino lontano e a noi bambini è sembrato ombroso come un cavallo senza doma. Questo omino è tutto concentrato su di sé e io seguo le sue evoluzioni corporee volte all’esplorazione della psiche e del sesso altrui. Per un po’, lo ammetto, è divertente. Poi però si avvoltola su sé stesso come un viticcio troppo rigoglioso e io mi stufo di seguirlo, per cui lo lascio libero di trovare un altro appiglio o di cadere rovinosamente a terra. Veda un po’ lui.

    said on 

  • 2

    Purtroppo non ho trovato questo libro interessante quanto prometteva la quarta di copertina. In certi passaggi è esageratamente 'modaiolo'.
    Probabilmente non dovrei credere alla pubblicità, bensì leggere un paio di pagine qua e là.
    Sarà per la prossima volta.

    said on