Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Sueño profundo

By

Publisher: Tusquets Editores

3.6
(3821)

Language:Español | Number of Pages: 172 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) English , Japanese , German , Italian

Isbn-10: 8483103249 | Isbn-13: 9788483103241 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: Hardcover , Softcover and Stapled , Mass Market Paperback

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Religion & Spirituality

Do you like Sueño profundo ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Tres jóvenes que atraviesan un periodo difícil en su vida son las protagonistas de este bellísimo volumen de la escritora japonesa Banana Yoshimoto, compuesto por tres historias que exploran los abismos que se abren cuando todo parece desmoronarse, en una atmósfera poblada por misteriosas figuras del pasado que, de pronto, se hacen presentes en los actos más nimios. Si Terako, la protagonista de Sueño profundo, enamorada de un hombre que no puede comprometerse, debe enfrentarse a una soledad desconocida que la sume en la inmovilidad, Shibami, por su parte, en La noche y los viajeros de la noche, experimenta vívidamente el extraño dolor que la muerte de su hermano Yoshihiro produce en las dos mujeres que lo amaron. Por último, en Una experiencia, Fumi-chan recurre al sopor que produce la bebida, y cada noche, antes de dormirse, escucha aterrada una extraña melodía que, al final, será lo que la ayude a salir adelante.
Sorting by
  • 2

    Tre storie che raccontano un periodo "di blocco" nello scorrere delle vite dei protagonisti. Non so....la trama non mi ha coinvolta. Troppo sonno ;-)

    said on 

  • 3

    In un Giappone che c'è, ma non si vede

    Momenti onirici sbocconcellati in tre racconti (Sonno profondo, Viaggiatori nella notte, Un'esperienza) che cullano l'anima e curano le ferite o, almeno, ci provano.
    In un Giappone che fa da sfondo sf ...continue

    Momenti onirici sbocconcellati in tre racconti (Sonno profondo, Viaggiatori nella notte, Un'esperienza) che cullano l'anima e curano le ferite o, almeno, ci provano.
    In un Giappone che fa da sfondo sfocato del quale non si percepiscono bene le forme, il tempo si ferma e si resta intrappolati in balia dei demoni, del sonno, dell'alcol e dei ricordi da cui non ci si vorrebbe separare.
    E' questo che Sonno Profondo è stato, per me.
    Crogiolarsi ancora un poco in quella dolce malinconia sarebbe stato ancora più piacevole, ma a dispetto di questo e della lunghezza che non da giustizia a nessuna delle tre trame, questo primo incontro con Banana Yoshimoto è stato incredibilmente travolgente e profondo, così intenso da far sì che continui a ripetermi come abbia fatto a vivere senza.

    said on 

  • 4

    primo approccio con la Yoshimoto

    ..mi ha trasmesso un senso di delicatezza. Nonostante parli di temi magari anche poco simpatici come la morte sembra quasi che riesca a renderli piacevoli.. Libro apprezzato

    said on 

  • 4

    La nostra Yoshimoto

    Ormai leggere Banana Yoshimoto è diventato un vero piacere. Ogni volta che leggo un suo libro, è come se lei si raccontasse (cosa che, alla fine di questo romanzo, lei specifica. Caso?)
    Questo romanzo ...continue

    Ormai leggere Banana Yoshimoto è diventato un vero piacere. Ogni volta che leggo un suo libro, è come se lei si raccontasse (cosa che, alla fine di questo romanzo, lei specifica. Caso?)
    Questo romanzo è suggestivo e pieno di emozioni. Una serie di tre racconti con un unico filo conduttore: un sonno profondo per tutte le persone che non riescono ad andare avanti perchè il loro tempo si è fermato.
    La storia può apparire surreale (vedi Lovecraft), invece il tutto rimane sospeso fra sogno e realtà.
    Una lettura scorrevole ma allo stesso tempo con un'impronta emozionale notevole, caratteri e argomenti molto forti.
    Impeccabile, come sempre.

    said on 

  • 3

    CRESCENDO

    E’ il terzo che leggo e, sarà che mi sono abituata al suo stile, sarà che lei sta crescendo, mi sono annoiata di meno. Anzi devo dire che la storia del secondo racconto è molto buona, peccato non sia ...continue

    E’ il terzo che leggo e, sarà che mi sono abituata al suo stile, sarà che lei sta crescendo, mi sono annoiata di meno. Anzi devo dire che la storia del secondo racconto è molto buona, peccato non sia un romanzo, mi piacerebbe molto.
    In questa avventura con la Yoshimoto mi ha colpito molto l’abitudine dei suoi personaggi, non so se anche dei giapponesi reali, di andarsene in giro a notte fonda da soli o in coppia senza timore. Qui da noi è un po’ problematico, credo.

    said on 

  • 3

    NÉ OBLOMOV, NÉ LOVECRAFT, NÉ MURAKAMI

    Anni fa avevo letto qualcosa di Banana Yoshimoto, quando era ancora un’autrice “rivelazione” avendone un’impressione tutto sommato piacevole, sebbene i suoi romanzi non avessero toccato le mie corde p ...continue

    Anni fa avevo letto qualcosa di Banana Yoshimoto, quando era ancora un’autrice “rivelazione” avendone un’impressione tutto sommato piacevole, sebbene i suoi romanzi non avessero toccato le mie corde più profonde, al punto che stento persino a ricordare quali abbia letto esattamente (sicuramente “Kitchen”, anche se l’ho ricomprato pensando di non averlo letto!).
    Ultimamente ho apprezzato un altro autore giapponese, Haruki Murakami, anche se sto ancora cercando di comprendere quanto sia geniale. Ho voluto dunque leggere ancora qualcosa di Yoshimoto. Ho dunque preso, a caso tra i suoi libri, “Sonno profondo” (1989). L’inizio è promettente, con una protagonista sprofondata in un sonno apatico, ma l’autrice non crea un Oblomov orientale, né ci parla di incubi lovecraftiani, né ci mostra una storia di depressione e disagio esistenziale. La storia si allarga su altre due, in sole cento pagine, e allargandosi si perde, si impantana nella banalità dei drammi quotidiani, non riuscendo in alcun modo a tenere desta la mia attenzione, nonostante la brevità dello scritto. Inessenziale. Leggero. Inutile. La scrittura è piacevole, ma poco incisiva. Ci parla del Giappone moderno, ci parla del nostro mondo, ci parla delle difficoltà dei rapporti umani, ma senza alcun mordente. L’ho già dimenticato.

    said on 

Sorting by