Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Suite Francaise

By

Publisher: Vintage Canada

4.3
(3548)

Language:English | Number of Pages: 448 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) French , Spanish , Italian , German , Catalan , Chi traditional , Chi simplified , Portuguese , Basque

Isbn-10: 0676977715 | Isbn-13: 9780676977714 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , Audio CD , Others , Softcover and Stapled , eBook

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , History

Do you like Suite Francaise ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
By the early l940s, when Ukrainian-born Irène Némirovsky began working on what would become Suite Française—the first two parts of a planned five-part novel—she was already a highly successful writer living in Paris. But she was also a Jew, and in 1942 she was arrested and deported to Auschwitz: a month later she was dead at the age of thirty-nine. Two years earlier, living in a small village in central France—where she, her husband, and their two small daughters had fled in a vain attempt to elude the Nazisshe’d begun her novel, a luminous portrayal of a human drama in which she herself would become a victim. When she was arrested, she had completed two parts of the epic, the handwritten manuscripts of which were hidden in a suitcase that her daughters would take with them into hiding and eventually into freedom. Sixty-four years later, at long last, we can read Némirovsky’s literary masterpiece

The first part, “A Storm in June,” opens in the chaos of the massive 1940 exodus from Paris on the eve of the Nazi invasion during which several families and individuals are thrown together under circumstances beyond their control. They share nothing but the harsh demands of survival—some trying to maintain lives of privilege, others struggling simply to preserve their lives—but soon, all together, they will be forced to face the awful exigencies of physical and emotional displacement, and the annihilation of the world they know. In the second part, “Dolce,” we enter the increasingly complex life of a German-occupied provincial village. Coexisting uneasily with the soldiers billeted among them, the villagers—from aristocrats to shopkeepers to peasants—cope as best they can. Some choose resistance, others collaboration, and as their community is transformed by these acts, the lives of these these men and women reveal nothing less than the very essence of humanity.

Suite Française is a singularly piercing evocation—at once subtle and severe, deeply compassionate and fiercely ironic—of life and death in occupied France, and a brilliant, profoundly moving work of art.


From the Hardcover edition.
Sorting by
  • 4

    Per scrivere questa recensione ho avuto bisogno di lasciar "decantare" le mie sensazioni per una settimana. Sono rimasta affascinata e "sconvolta" da questo libro.
    Innanzi tutto sono affascinata dal f ...continue

    Per scrivere questa recensione ho avuto bisogno di lasciar "decantare" le mie sensazioni per una settimana. Sono rimasta affascinata e "sconvolta" da questo libro.
    Innanzi tutto sono affascinata dal fatto che il romanzo non ha subito revisioni; io, di prima penna, non sono in grado nemmeno di scrivere la lista della spesa, mentre l'autrice ha creato un vero e proprio gioiellino.
    Il finale mi ha lasciata un po' insoddisfatta, ma di questo non posso sicuramente incolpare l'autrice, che è stata vittima degli eventi tragici della seconda Guerra Mondiale.
    Ho apprezzato moltissimo un dialogo tra i coniugi Michaud, in cui il marito spiega alla consorte che gli eventi, seppur tristi e ingiusti, sono come i temporali: bisogna aspettare che finiscano.
    Bel libro, consigliatissimo!

    said on 

  • 4

    Suite francese è un libro che ritrae la vita di alcuni francesi nel periodo della seconda guerra mondiale, nel periodo dell'occupazione tedesca in Francia (1940-'41).
    Dalle prime righe emerge la sensi ...continue

    Suite francese è un libro che ritrae la vita di alcuni francesi nel periodo della seconda guerra mondiale, nel periodo dell'occupazione tedesca in Francia (1940-'41).
    Dalle prime righe emerge la sensibilità dell'Autrice, il suo saper cogliere i dettagli di situazioni, eventi, persone e saperli comunicare con uno stile mai pedante e noioso, anzi sempre chiaro, leggero e vivido. La narrazione procede con un ritmo pacato, senza fretta: c'è il tempo di assaporare tutto, di entrare appieno nello scenario descritto dalla Nemirovsky, in cui avvertiamo subito la tristezza, la paura della gente davanti alle conseguenze della guerra nella loro vita: gente disperata che fugge dai bombardamenti, che cerca rifugio.

    Suite francese era stato concepito come un romanzo di 1000 pagine suddiviso in volumi; grazie all'appendice presente nell'edizione di Adelphi, ci è dato modo di leggere gli appunti della scrittrice in merito alla composizione di questa sua ultima opera: la genesi dei personaggi, le loro storie personali, le loro relazioni, i profili psicologici, il contesto, visto dalla prospettiva storica ma non solo, soprattutto come palcoscenico in cui si muovono e vivono degli esseri umani, con le loro vite quotidiane e i loro affetti.

    recensione completa_ http://chicchidipensieri.blogspot.com/2012/09/recensione-suite-francese.html

    said on 

  • 5

    Frasi dal libro

    “Gli stivali…quello scalpiccio di stivali… Passerà. L’occupazione finirà. Seguirà la pace, la pace benedetta. la guerra e la disfatta del 1940 saranno solo un ricorso, una pagina di storia, nomi di ba ...continue

    “Gli stivali…quello scalpiccio di stivali… Passerà. L’occupazione finirà. Seguirà la pace, la pace benedetta. la guerra e la disfatta del 1940 saranno solo un ricorso, una pagina di storia, nomi di battaglie e di trattati che gli studenti elencheranno al liceo, ma io, fino a quando avrò vita, ricorderò questo cadenzare sordo e regolare degli stivali sul pavimento.”
    https://frasiarzianti.wordpress.com/2015/07/23/suite-francese-irene-nemirovsky/

    said on 

  • 4

    很特別的一本書, 特別是書中所描寫的故事, 完全就是一個當時的現在進行式.

    很難想像在當時會有猶太人對德國的希特勒軍團這麼這麼不反感的, 在她筆下, 可以看到那些德國人也露出人性的一面; 可以說是一個相當特殊的寫作題材.

    最令人悲傷的是作者最終沒能實現她的願望把這本書寫完, 還是死在集中營.

    又, 對於她先生追尋她而去的那些往來書簡, 很讓人動容哪. ...continue

    很特別的一本書, 特別是書中所描寫的故事, 完全就是一個當時的現在進行式.

    很難想像在當時會有猶太人對德國的希特勒軍團這麼這麼不反感的, 在她筆下, 可以看到那些德國人也露出人性的一面; 可以說是一個相當特殊的寫作題材.

    最令人悲傷的是作者最終沒能實現她的願望把這本書寫完, 還是死在集中營.

    又, 對於她先生追尋她而去的那些往來書簡, 很讓人動容哪.

    said on 

  • 5

    capolavoro

    Un libro bellissimo, che ci rende migliori dopo averlo letto. Svela l'animo umano in tutte le sue sfumature, dall'eroico al vile, dall'ipocrita a quello tutto di un pezzo. Dove L'eroe è chi compie il ...continue

    Un libro bellissimo, che ci rende migliori dopo averlo letto. Svela l'animo umano in tutte le sue sfumature, dall'eroico al vile, dall'ipocrita a quello tutto di un pezzo. Dove L'eroe è chi compie il suo dovere di uomo e non colui che si imbosca e ne ricava il suo agio nelle difficoltà (grandiose le figure dei Michaud). Ci mostra la miseria e la nobiltà delle persone. Dove l'umanità e la dignità delle persone non è data dalla appartenenza di censo, ma dalla capacità di affrontare le situazioni che la vita ti pone.
    La narrazione è divisa in due parti; la prima racconta la fuga da Parigi, a causa dell'ingresso dei tedeschi che invadono la Francia, di persone di diversa estrazione sociale e culturale. E commuove vedere come la sofferenza è riservata a chi è meno attrezzato nella vita, spesso a chi è debole socialmente; un "ciclo dei vinti" in edizione seconda guerra mondiale.
    La seconda parte racconta di una sposa di guerra, infelice, tradita e odiata dalla famiglia del marito prigioniero, che scopre che un tedesco, se nobile di animo come questo del racconto, può essere persona degna di amore. Quella che ne nasce è una relazione soffocata e che non sboccerà mai in un amore conclamato, ma non per questo meno nobile quanto a sentimenti.
    Sullo sfondo le vicende del periodo di occupazione tedesca della cittadina francese teatro di questo racconto, con le miserie e le ipocrisie degli uomini protagonisti della storia, una Storia con la S maiuscola. La storia dell'uomo da Caino e Abele in poi.

    said on 

  • 4

    Che libro tremendo...spoglia poco a poco l'animo umano fino a denudarlo completamente. Si vedono meschinità odio ipocrisia, ma anche tenerezza nostalgia amore. Chissà come la Nemirovsky avrebbe descr ...continue

    Che libro tremendo...spoglia poco a poco l'animo umano fino a denudarlo completamente. Si vedono meschinità odio ipocrisia, ma anche tenerezza nostalgia amore. Chissà come la Nemirovsky avrebbe descritto il dopoguerra, chissà se avrebbe conservato intatta la sua spietata lucidità.

    said on 

  • 4

    Ho pensato a lungo su come dovesse essere questa recensione. Ho lasciato che questo libro decantasse un po', dopo averlo finito.
    In realtà, dopo un paio di mesi dalla sua fine, ancora non so come rece ...continue

    Ho pensato a lungo su come dovesse essere questa recensione. Ho lasciato che questo libro decantasse un po', dopo averlo finito.
    In realtà, dopo un paio di mesi dalla sua fine, ancora non so come recensire correttamente questo libro. Allora, provo ad iniziare dall'inizio, che è sempre una buona cosa.
    Prima di tutto bisogna dire che, purtroppo, per tragiche ragioni storiche l'autrice non ha potuto completare tutti e cinque i movimenti che si era prefissata di scrivere e quindi non sapremo mai come voleva far concludere il tutto.
    Il primo movimento è sublime. Gli stati d'animo dei personaggi e le loro, comunque, misere avventure sono descritti in maniera magistrale. L'autrice è cruda, ma allo stesso tempo misericordiosa con i suoi personaggi. Nel complesso il primo movimento è molto ricco e risulta armonioso e di facile lettura.
    Il secondo movimento, quello da cui, infondo, è tratto il film, è un po' più confuso e alcune storie, in realtà, non si sa bene dove vogliano portarci. Non penso, però, che ci sia una reale colpa dell'autrice, credo sinceramente che non abbia avuto materialmente il tempo di riguardarlo e correggerlo, a quel punto, la Storia aveva già bussato alla sua porta e l'aveva condotta verso una fine ignobile.
    Di questo secondo movimento, però, si percepisce, se si è attenti, l'urgenza che animava la scrittrice nel raccontare.
    Nel complesso, però, ne risulta un libro molto bello e molto intenso, quindi: Chapeau, Madame Némirovsky!
    Penso che tra qualche anno, magari, lo leggerò di nuovo.

    said on 

  • 5

    Un grande affresco dell'occupazione nazista di Parigi. Una grande finezza di analisi psicologica e reale. Sembra di essere lì, in mezzo alle macchine degli sfolati, o in mezzo alle campagne francesi, ...continue

    Un grande affresco dell'occupazione nazista di Parigi. Una grande finezza di analisi psicologica e reale. Sembra di essere lì, in mezzo alle macchine degli sfolati, o in mezzo alle campagne francesi, con i tedeschi dietro la porta.
    Il libro mi ha conquistata, ma ancora di più l'appendice, dove vengono riportati i carteggi tra il marito i I.N. e la casa editrice, subito dopo la sua deportazione e scomparsa. Sono la testimonianza di una ricerca disperata, di tentativi estremi di salvezza.
    Infine, la storia delle figlie, salvate per miracolo dalla tata.
    Ultime pagine davvero commoventi.

    said on 

Sorting by
Sorting by