Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Sulla strada

La biblioteca di Repubblica - Novecento, 14

By Jack Kerouac

(1459)

| Hardcover | 9788481304695

Like Sulla strada ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Scritto in tre settimane, su un un enorme rotolo di carta per telescriventi, Sulla strada uscì nel 1957, e il grande successo di pubblico ne fece subito un libro di culto, capace di definire, e in qualche misura anche di fondare, uno stile di vita e Continue

Scritto in tre settimane, su un un enorme rotolo di carta per telescriventi, Sulla strada uscì nel 1957, e il grande successo di pubblico ne fece subito un libro di culto, capace di definire, e in qualche misura anche di fondare, uno stile di vita e di pensiero. Se è vero che la beat generation ha tratto dal romanzo e dalla biografia di Jack Kerouac i tratti più marcati e universali della propria fisionomia, delle proprie estasi, speranze e disperazioni, è anche vero che il disagio nevrotico di cui esso si fa interprete costituisce la prima clamorosa sfida al postbellico American Dream, e finisce dunque per incarnare simbolicamente qualsiasi forma di opposizione, qualsiasi lacuna di resistenza e di marginalità rispetto ai poteri egemoni. Il viaggio verso Sud di Sal e Dean (in realtà l'autore e l'amico Neal Cassady, irriducibile dropout), lungo le strade infinite del Texas e del Messico, è in definitiva un viaggio verso il nulla, nel quale ciò che importa non è arrivare, ma andare, muoversi indefinitamente nella speranza, che si sa comunque vana, di esorcizzare un'ansia e un male di vivere sempre crescenti, a dispetto delle rischiose vie di fuga offerte dall'alcool, dalla marijuana, dalla benzedrina. L'ineludibile bisogno di ribellarsi, il valore dell'amicizia, la ricerca dell'autenticità e di una difficilissima appartenenza offrono le coordinate elementari di un universo giovanile segnato dall'ombra nera della dissoluzione e della morte: un universo che esigeva allora, ed esige tuttora, il rispetto e l'autocritica che si deve alle vittime di un silenzioso quanto micidiale dramma storico.

1350 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Forse avevo troppo aspettative, non mi ha entusiasmato, belle le descrizioni e le metafore, ma per il resto poco contenuto secondo me..

    Is this helpful?

    Atipicamente said on Sep 16, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non fa per me una storia senza una trama forte, interessanti le riflessioni dei personaggi ma risulta difficile continuare la lettura...peccato.

    Is this helpful?

    Hurricane said on Sep 13, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    niente da fare ... 25 pagine (in 5 giorni) di sali-scendi da autobus, tir eccetera. Nessuna riflessione, nessuno spunto. Non capisco come certi testi possano continuare a comparire nelle classifiche dei più letti, più venduti, ecc.

    Is this helpful?

    Fiodor said on Sep 12, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    un viaggio in un'america che ai tempi era sicuramente lontana dai riflettori. un viaggio ottimamente accompagnato dallo scrittura di kerouac. veloce, immediato, non si perde troppo in descrizioni salvo poi consumare pagine intere per parlare di un co ...(continue)

    un viaggio in un'america che ai tempi era sicuramente lontana dai riflettori. un viaggio ottimamente accompagnato dallo scrittura di kerouac. veloce, immediato, non si perde troppo in descrizioni salvo poi consumare pagine intere per parlare di un complesso jazz che suona in un bar diroccato a san francisco o a new york. in merito truman capote disse "kerouac non scrive, batte a macchina", ed è verissimo ma nel senso migliore del termine. ti coinvolge nel suo viaggio arrivando dritto al punto. e quando il viaggio arriva alla fine ne vuoi ancora, altri personaggi sbandati, altri improbabili tragitti in macchina e altri indiavolati concerti jazz.

    Is this helpful?

    LoSpaziale said on Sep 11, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Deludente

    Uno sproloquio contino di chi si era calato un po' troppo

    Is this helpful?

    M Cascinari said on Sep 8, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Deludente

    Una sequela di deliri scritti sotto l'effetto di stupefacenti.

    Is this helpful?

    M Cascinari said on Sep 8, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book