Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Sulle ali di un angelo

Di

Editore: Piemme (Freeway)

4.1
(683)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 366 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Portoghese , Francese , Tedesco

Isbn-10: 8856622572 | Isbn-13: 9788856622577 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: I. Annoni , V. Ricci

Disponibile anche come: Paperback , Altri

Genere: Romance , Science Fiction & Fantasy , Teens

Ti piace Sulle ali di un angelo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La guerra fra Nephilim e angeli caduti, nutrita dall'odio e dal disprezzo, rischia di uscire dai confini entro cui era stata confinata per travolgere gli esseri umani. Le incomprensioni fra Nora e Patch sono finite, anche se per i due giovani amanti le prove si fanno sempre più difficili. E arrivato il momento che a lungo hanno cercato di rimandare, quello in cui è necessario affrontare i segreti nascosti nell'oscuro passato di Patch, ricongiungere due mondi inconciliabili, decidere se cedere al tradimento oppure alla fiducia. E il tutto in nome di un amore che trascende i confini fra cielo e terra. Armati solo della propria fede l'uno nell'altra, la ragazza e il suo angelo custode sono chiamati a una sfida disperata: la battaglia contro ciò che ha il potere di distruggere tutto quello per cui hanno lottato.
Ordina per
  • 4

    SILENZIO...LA FINE E' VICINA...O QUASI

    Nora e Patch, Patch e Nora e...Scott. C'è vuoto, silenzio e oblio all'inizio di questo terzo capitolo della saga. La voglia di capire, la voglia di ricostruire un passato che sembra scomparso per ...continua

    Nora e Patch, Patch e Nora e...Scott. C'è vuoto, silenzio e oblio all'inizio di questo terzo capitolo della saga. La voglia di capire, la voglia di ricostruire un passato che sembra scomparso per sempre. Un nuovo punto d'inizio per una storia che si fa sempre più avvincente. Ci sono verità scottanti che tornano di nuovo a galla e con le quali è difficile farci i conti. C'è la voglia di vendetta e il desiderio incontrollabile di vivere una vita il più normale possibile. Nora riesce in parte nel suo intento ma è consapevole che la lotta che la attende è forse peggio di quanto ha già vissuto. C'è un nuovo primo incontro con Patch e si riparte. Ottime prospettive, in vista dell'ultimo capitolo...la fine e perchè no, un nuovo inizio.

    ha scritto il 

  • 4

    Ho notato un deciso miglioramento rispetto al primo libro della serie, che sembrava tirato fuori da un harmony versione dark. Il terzo libro ha qualche aspetto positivo in più (Nora finalmente tira ...continua

    Ho notato un deciso miglioramento rispetto al primo libro della serie, che sembrava tirato fuori da un harmony versione dark. Il terzo libro ha qualche aspetto positivo in più (Nora finalmente tira fuori le pal*e - anche se quasi a fine libro - e la trama è un po' meno aggrovigliata su se stessa e sulle solite paranoie della protagonista, c'è più azione), anche se non mancano quelli negativi (l'idea dell'amnesia è quasi patetica, ci riporta al primo libro e ai dubbi che Nora nutriva per Patch - di nuovo!!! -, la figura di Marcie sembra sempre più inutile, mentre quella di Scott, oltre ad essere controversa, dà sui nervi - almeno a me - ). Ormai manca l'ultimo libro, poi potrò effettivamente giudicare se la serie è stata una perdita di tempo o meno! In ogni caso, non supera lo status di "lettura estiva".

    ha scritto il 

  • 3

    Con un ritmo forse un pò troppo lento. La cosa dell'amnesia è un tocco un pò banale che trascina il lettore in una spirale di paranoie di Nora, che non sono proprio il massimo. E' un pò come ...continua

    Con un ritmo forse un pò troppo lento. La cosa dell'amnesia è un tocco un pò banale che trascina il lettore in una spirale di paranoie di Nora, che non sono proprio il massimo. E' un pò come tornare a leggere i dubbi che lei si è posta nel primo libro, quando ha incontrato Patch. La faccenda della Mano Nera rimane un pò evanescente e poco approfondita. Allo stesso modo non si comprende se lei si impadronisce totalmente dei suoi ricordi oppure no. Un pò affrettato, forse. Sicuramente poco entusiasmante e giù di tono rispetto gli altri due libri precedenti. Vedremo come va a finire la saga!

    PS: Nora insicura riguardo al sesso con Patch. Cioè, hai un tal figo dinanzi e ti poni anche delle domande? °-°

    ha scritto il 

  • 5

    Terzo libro della serie Hush. Siamo quasi arrivati alla fine. Manca solamente l'ultimo capitolo e scopriremo se l'amore tra Patch e Nora è destinato a durare per l'eternità. Io amo questa serie. ...continua

    Terzo libro della serie Hush. Siamo quasi arrivati alla fine. Manca solamente l'ultimo capitolo e scopriremo se l'amore tra Patch e Nora è destinato a durare per l'eternità. Io amo questa serie. Ogni volta mi tiene incollata alle pagine. Solo al pensiero che mi manca l'ultimo libro mi sento triste. Patch e Nora non sono altro che due adolescenti innamorati e non vogliono che il loro amore sia messo in difficoltà.... Purtroppo la guerra tra Angeli caduti e Nephilim è alle porte e entrambi dovranno prendere una decisione importante: quella di schierarsi oppure no. Saga che per me continua in modo splendido. Un meritatissimo 5/5 stelle anche al terzo capitolo!

    ha scritto il 

  • 3

    Rispetto al secondo che era noioso, il terzo migliora. Continuo a pensare che la storia sia bella, il problema è unicamente Nora. A parte il fatto di essere una contraddizione vivente, vede se ...continua

    Rispetto al secondo che era noioso, il terzo migliora. Continuo a pensare che la storia sia bella, il problema è unicamente Nora. A parte il fatto di essere una contraddizione vivente, vede se stessa come una brava ragazza, intelligente, leale e onesta. Tutto sbagliato. Odia le bugie ma è la prima a mentire e se qualcuno le mente, si arrabbia pure. Tutto quello che fa è insensato. Almeno gli altri personaggi seguono una loro condotta, che sia sbagliata o meno, non cambiano idea ogni due secondi. Nora a parte, la storia si fa più interessante, quindi si legge velocemente. Per quanto riguarda i personaggi, ne vengono nominati molti ma quelli più descritti sono Patch, Scott e Vee che per fortuna hanno una vera personalità e riescono a coinvolgere di più.

    ha scritto il 

  • 3

    *** ATTENZIONE: SPOILER SUI DUE LIBRI ANTECEDENTI! ***

    Niente, ancora non sono convinta, ma ormai me ne manca uno per finire la saga e lasciare le cose a metà decisamente non mi ...continua

    *** ATTENZIONE: SPOILER SUI DUE LIBRI ANTECEDENTI! ***

    Niente, ancora non sono convinta, ma ormai me ne manca uno per finire la saga e lasciare le cose a metà decisamente non mi piace. Fortunatamente, a parte per il primo che avevo acquistato tempo fa, per i seguiti non ho speso soldi perché mi sono stati prestati. Il secondo volume della saga si era concluso con l'apparizione di Hank Millar, che svela di essere la Mano Nera, e il prologo parte a quattro giorni di distanza, con un patto tra Hank (che vuole spiare gli arcangeli) e Patch (che vuole che Nora, tenuta prigioniera, venga liberata). Subito dopo abbiamo un salto temporale e ritroviamo Nora appena liberata e... con la memoria ripulita! Non ricorda più l'esistenza di Patch né della lotta tra angeli caduti e Nephilim, e si trova ora a dover fare i conti con un'amnesia e con la madre che esce col padre della sua nemesi. Gli interrogativi che il secondo libro mi ha lasciato non sono stati risolti: - Come funziona l'età dei Nephilim? Possono invecchiare e ringiovanire (visivamente) a loro piacimento? Mi piacerebbe veder spiegato come un Nephilim "vecchio" come Hank abbia potuto frequentare l'università con la madre di Nora, e sembrare ora abbastanza invecchiato da non destare sospetti nella donna. - Come ha fatto la madre di Nora a finire per sposare il signor Grey, se si è trattato di un favore che Hank gli aveva chiesto? Hank ha usato uno dei suoi trucchetti?

    Inoltre, un'altra domanda si aggiunge a queste due: se per tutto il secondo libro ci hanno fracassato i cocomeri con la storia degli arcangeli che spiano Nora, ora dove accidenti sono spariti tutti? Non si accorgono che Patch è in affari con il nemico??!

    Ancora una volta, mi auguro che le questioni vengano risolte, perché non dovrebbe essere compito del lettore far quadrare qualcosa che non torna, ma dovrebbe essere l'autore a fornire una spiegazione plausibile. Ovviamente, tra le altre cose il personaggio di Nora continua ad essere irritante fino alla nausea... Patch prima rinuncia alla cosa che vuole di più per lei, poi si fa strappare le ali (subito nel prologo, non è uno spoiler XD) da Hank per salvarla, e più avanti ancora questa poveretta nutre dei dubbi sull'amore di Patch. Mi chiedo ancora perché lui si perda dietro a una come lei, che non riesce mai a distinguere la verità dalle menzogne né tantomeno a fidarsi delle persone giuste! Quella ragazzina fa venire il latte alle ginocchia, ed è talmente esasperante da abbassare ulteriormente la già scarsa qualità di questa serie!

    ha scritto il